martedì 20 settembre 2011

Standard & Poor’s per il tg1

Dal comunicato stampa della Presidenza del Consiglio:
Le valutazioni di Standard & Poor’s sembrano dettate più dai retroscena dei quotidiani che dalla realtà delle cose e appaiono viziate da considerazioni politiche.
Anche le valutazioni di Standard & Poor’s sarebbero "viziate da considerazioni politiche". Al tg1 si stanno già attrezzando:


5 commenti:

  1. po caridadi!
    cmq questo cazzo di agenzie e istituzioni finanziarie e triccaballacche varie andrebbero tutte scappate a cagare.
    un po' di sovranità nazionale, cazzo, stile Islanda.

    RispondiElimina
  2. Eh, ma gli investitori guardano quelle.

    RispondiElimina
  3. gli investitori finanziari hanno già fatto sufficienti danni, meglio che non guardino!
    gli investitori di economia reale sono ormai merce rara, e tendono a spremere i territori con delocalizzazioni etc: in Sardegna siamo infatti schiavi di industrie che da un momento all'altro chiudono o spostano produzioni non perchè non ci sia bisogno di quella produzione o le maestranze non siano capaci, ma semplicemente perchè i valori delle azioni in borsa di quelle aziende/multinazionali DEVONO scendere o salie in modo da avere plusvalenze per i grossi azionisti.
    MERDA allo stato puro!
    mi sa in vece che mi faccio maomettano (http://it.wikipedia.org/wiki/Finanza_islamica)
    ;-)

    RispondiElimina
  4. Sottoscrivo in pieno, ma il mondo è quello che è.

    RispondiElimina
  5. La sovranità e' stata di fatto venduta insieme al debito " sovrano". le agenzie sono solo i consulenti di chi possiede il debito. Se la classe politica non si fosse indebitata per mantenere le promesse elettorali non saremmo in questa situazione pietosa. E se gli elettori avessero votato i programmi politici e non le promesse non avremmo avuto questa politica criminale.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.