giovedì 22 marzo 2012

Chi dà da mangiare al precario?


Dicono che sarà più facile licenziare i lavoratori a tempo indeterminato ma saranno più tutelati i precari. Vi ricordo che i veri elargitori di ammortizzatori sociali in questo paese sono i genitori che aiutano i loro figli a sopravvivere nei periodi di tempo in cui saltano da un contratto a progetto all'altro. Se un genitore di 55 anni, con un contratto a tempo indeterminato, viene licenziato per i motivi decisi dal governo Monti, chi lo riassume? E soprattutto: chi dà da mangiare al precario?

(Immagine di Isola Virtuale)

3 commenti:

  1. Che merda di donna, la ammazzerei se fosse davanti a me, per fortuna la sua puzza di merda non la sento e non la vedo, quindi non la ammazzo più.
    Io rispetto chi mi rispetta e non seguo i comandamenti, rispetto il padre e la madre se loro rispettano me, alla De Andrè insomma
    Lei mi rispetta? NO, devo pagare le medicine per vivere, lei mi sta uccidendo, me e la mia compagna porcoddio!!! ASSASSINA di merda e vecchia rachitica

    RispondiElimina
  2. E dai, non infierite sulla povera ministra;abbiamo visto che ha le lacrime facili..e magari non ha neanche i soldi per comprarsi i fazzolettini.
    matermed

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.