lunedì 11 giugno 2012, 20:41

Repubblica e la signora Lei

Repubblica parte in quarta: In Rai scatta il bavaglio di Lorenza Lei, "Vietato commentare sui social network"
A leggere bene, il direttore generale della Rai, Lorenza Lei, ha semplicemente esteso una norma aziendale:
In Rai i rapporti con gli altri media "sono riservati esclusivamente alle aree funzionali e alle responsabilità aziendali a ciò deputate". Per cui, "singoli esponenti aziendali o collaboratori" non possono fornire alcun tipo di informazione se non autorizzati dalle funzioni competenti. Secondo la nuova circolare, tale policy va estesa all'uso di internet e social network.
Chiaro? In Rai, servizio pubblico, non c'era e non ci sarà libertà d'espressione. E qui sorge spontanea una domanda: dov'è la novità? Sembra quasi che Repubblica voglia affossare la signora Lei proprio nel momento in cui il salvatore della patria vuole cambiare i vertici dell'azienda. Sembra, naturalmente.

0 commenti:

Posta un commento

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.

Per riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire, recitare e modificare quest'opera, basta citarne la fonte (su internet un link). Grazie.