mercoledì 28 novembre 2012

Il PD devolva l'incasso delle primarie

di pugioba

Se alle primarie hanno votato circa 4 milioni di Italiani al costo di due euro a voto, il PD ha intascato 8 milioni di euro, circa.
Visto che gli italiani pagano già milioni di euro di rimborsi elettorali al partito di Bersani e Renzi, Il PD dovrebbe devolvere interamente l'incasso ad una causa benefica. In Italia, in questo momento, avrebbero solo l'imbarazzo della scelta. Dimostrino di essere davvero differenti dagli altri.

10 commenti:

  1. é il motivo per cui voto grillo

    RispondiElimina
  2. le primarie è un fatto privato e non è finanziato dal pubblico. io ho già dato offerte per terremoti emilia e aquila, dato offerte per la ricerca e vari aiuti, perche ora non posso dare 2 euro per una votazione volontaria.

    RispondiElimina
  3. per me la proposta è fuori luogo. Le primarie sono un fatto privato, e il ricav o appartiene interamente al partito che in parte deve gestirlo per ripianare le spese che sono occorse. Io non sono iscritto a nessun partito e non ho partecipato alle primarie. Comunque ammetto che sia un fatto nuovo e rilevante della politica italiana.

    RispondiElimina
  4. Si comincia con un grossolano errore: le primarie non sono del Pd, ma del centro sinistra. Poi il contributo è servito per le spese sostenute: affitto locali per i seggi elettorali, pulizie, gazebi, materiale elettorale (urne, schede, cancelleria, ecc), comunicazione (manifesti, volantini, lettere e per i software sviluppati per la registrazione. Forse avanzerà qualcosa per una pizza per i volontari che, come me, in queste ultime tre settimane non hanno smesso un attimo di lavorare. Gratis.

    RispondiElimina
  5. Io non ho mai visto un uomo che per fare dispetto alla compagna si sia tagliato i coglioni, quini non credo alla favola dei politici onesti................

    RispondiElimina
  6. 8 milioni di euro per organizzare una giornata di votazioni? OTTOMILIONIDIEURO??? Negli ultimi 4 anni il PD ha ricevuto 200 milioni di euro di rimborsi elettorali. Secondo me si tratta di una cifra sufficiente per coprire una giornata di primarie, senza che sia necessario chiedere altri soldi. I cittadini possono scegliere di spendere i loro danari come meglio credono, è il partito a non essere serio nel chiederli.

    RispondiElimina
  7. Certamente è un contributo volontario del popolo partecipante, ma quello che vorrei facessero, sinistra e destra, è di rendere pubblico su tutti i media i resoconti dell'utilizzo di questi soldi fino al centesimo, per dimostrare la buonafede e la trasparenza del partito.
    Non fare questo vuol dire comportarsi da parassita ammantato da italica furbizia.
    Di questa furbizia siamo noti all'estero per cui non si fidano di noi.

    RispondiElimina
  8. La cosa più aberrante è che ci siano persone che pagano pure per andare a votare. Dopo tutto quello che ci "rubano legalmente" con il finanziamento pubblico ai partiti e non solo.
    è proprio vero che alla gente è più facile metterglielo nel c..o che nella testa.
    fanno bene a farci morire.... è ancora poco.

    RispondiElimina
  9. volevo rispondere a FILDISPADA; certo che milioni di euro non sono brustolini ovviamente con le mani bucate dei partiti non rimane nulla per i volontari CARI VOLONTARI INCOMINCIATE A NON FARE NULLA GRATIS COME NON FA NULLA DI GRATIS IL SIG.BERSANI E COMPANY SVEGLIATGEVIIIIIII!!! E FATE COME GRILLO M A N D A T E L I A G A G A R E CHE E' ORA

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.