lunedì 11 maggio 2009

The vatican job

benny"Proprio nel contesto del rinnovamento a cui si vorrebbe tendere da parte di chi ha a cuore il bene dei giovani e del Paese occorre favorire quella effettiva uguaglianza tra scuole statali e scuole paritarie, che consenta ai genitori opportuna libertà di scelta circa la scuola da frequentare"
Benedetto XVI (25 settembre 2008)


Mentre il governo taglia 8 miliardi alla scuola pubblica, alla Camera sono state approvate tre mozioni che chiedono all'esecutivo di elargire più soldi alle scuole private. Nell'anno scolastico 2008/2009 le scuole cattoliche erano 7.116, pari al 57% del totale delle scuole private.
I partiti che hanno promosso le tre mozioni sono di chiara ispirazione cattolica: PDL, UDC e IDV con il PD. Bisogna precisare che PD e IDV l'hanno presa un po alla larga e concludono la mozione con: "La libertà formativa da parte delle famiglie non può mettere a rischio la coesione e l'integrazione sociale". Però i soldi vogliono darli.
Amen.

2 commenti:

  1. grazie per l'informazione, e complimenti per la tag "italietta"...

    ho scritto qualcosa riguardo il fatto che sui temi fondamentali per lo svolgimento della democrazia, alla fine, sono tutti concordi... se ti interessa: http://ilmartello.altervista.org/?p=25

    teniamo duro...a presto

    RispondiElimina
  2. Ciao Andrea, faremo il possibile.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.