domenica 21 giugno 2009

No caro Grillo

No caro Grillo, non mi può spiattellare il video della ragazza iraniana morente senza aver trattato l'argomento prima. È troppo facile ergersi a baluardo della libera informazione senza considerare tutti gli argomenti a contorno della situazione in Iran.
Tutti i grandi media stanno insinuando il dubbio delle elezioni farsa e di una protesta dai sapori rivoluzionari, contro il regime imposto dai religiosi musulmani, portando avanti il solito parallelismo: musulmano=talebano=terrorista.
Le elezioni sono state vinte da Ahmadinejad, è difficile che un governo che controlla tutti i media e aiuta finanziariamente le classi sociali più povere, in un paese povero, le perda. Il presidente iraniano ha avuto più di tre anni per la campagna elettorale (i suoi avversari un mese), ha aumentato gli stipendi degli insegnanti del 30%, le pensioni del 50% e ha dato l'assistenza medica gratuita a 22 milioni di persone.
Tornando al video, è senza dubbio da condannare l'atteggiamento della polizia religiosa, ma cerchiamo di non cadere in tentazione caro Grillo. Il numero dei suoi lettori le da una grande responsabilità, non si sputtani in questo modo.

Ps: il video è tremendo, preparatevi.
Pps: Se sei un fan di Grillo leggi "Berlusconi e le manifestazioni in Iran" prima di rispondere.

5 commenti:

  1. So dacordo con te,qui Grillo fa
    schiffo.
    laqualunque.

    RispondiElimina
  2. Grazie, anche il "qui" ci sta benissimo.

    RispondiElimina
  3. Paesi con le maggiori riserve di petrolio*:

    1 Arabia Saudita Mln. di barili 264.300

    2 Iran Milioni di barili 137.500

    3 Iraq Milioni di barili 115.000

    *Fonte : BP Statistical Review of World Energy - June 2007.

    Col primo sono amici, il terzo se lo sono presi, col secondo...

    Quella sopra è una valutazione economica della situazione. Credo che Grillo intendesse porre l'accento sul lato umano. Il video fa male, si potrebbe pensare ad un uso strumentale dello stesso da parte del suo blog, ma a mio parere sta solo ponendo l'accento sul fatto che solo attraverso la rete possiamo ricevere infrmazioni reali su quello che sta accadendo in queste ore in Iran. Non la vedo come una macabra speculazione. Dangp sostiene giustamente che l'argomento non è stato trattato in modo specifico prima. Questo è vero per il caso Iran, ma in realtà Grillo si occupa da sempre di censura e spinge i cittadini ad utilizzare la rete, ad informarsi.

    RispondiElimina
  4. "Grillo si occupa da sempre di censura e spinge i cittadini ad utilizzare la rete, ad informarsi."
    Lodevole, senza dubbio. Ma in questo caso non mi è piaciuto.

    RispondiElimina
  5. E' triste che la gente abbia bisogno di certi video per schifarsi della violenza.
    Ci son stati tanti altri morti, ma tutti pensano solo ad una, solo perchè gli altri non li vediamo.
    Questa cosa fa pensare su quanto siamo teledipendenti, ovvero cretini!

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.