mercoledì 9 dicembre 2009

Il riscaldamento globale

Ci sono parecchie persone che non credono assolutamente che il riscaldamento globale sia un fenomeno dovuto alle attività antropiche, in rete impazzano grafici e teorie varie che evidenziano come la CO2 prodotta dall'umanità non sia la causa dell'effetto serra.
Sul sito www.astronomia.com - segnalato da aspoitalia.blogspot.com -, ho trovato questo ragionamento:

Tra i gas serra, la CO2 "rappresenta solo l’1% dell’insieme totale. Chi domina incontrastato è Il vapor d’acqua con il 95% del totale, poi seguono il metano (CH4), l’ossido di Azoto (NO2), l’ozono, ed altri [...]. Ma ancora più importante è la seguente domanda: “quale contributo alla CO2 viene dato dall’uomo?” Ebbene l’uomo è responsabile soltanto del 3%. Fatemelo ancora ripetere: “l’uomo produce il 3% del 1% di gas serra”".

E poi spara questo grafico:

Il ragionamento è fuorviante, ma sopratutto lo sono i dati riportati:
Al contrario dell'uomo, la natura riassorbe quello che produce in "eccesso". Nello schema sopra, è riportata la quantità di CO2 prodotta dal mare, 330 Gt, ma non la parte che il mare riassorbe, 337,5 Gt. Le piante assorbono ogni anno 440 Gt di CO2, che ritorna in atmosfera quando queste respirano, muoiono, vengono mangiate. Il bilancio netto è di soli 0,7 Gt. Ci sono un bel po' di fesserie che invalidano tutto il post, quel 3% non è più reale e, di conseguenza, i dubbi vengono anche sul resto del ragionamento.
Il risultato, come viene ricordato sempre da aspoitalia.blogspot.com, "è che un quarto abbondante delle 3000 Gt presenti in atmosfera le abbiamo prodotte noi negli ultimi 150 anni, in buona parte negli ultimi 50".

A prescindere, è assurdo pensare che il 95% degli scienziati siano tutti prezzolati, ma poi da chi? Greenpeace?

10 commenti:

  1. I CONTENUTI DI QUESTE PAGINE NON
    CONTRIBUISCONO AD UNA VALUTAZIONE
    RAGIONEVOLE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI

    RispondiElimina
  2. Si tratta di un complotto globale, è spiegato benissimo su questo sito http://domenico-schietti.blogspot.com/2009/10/la-storia-del-potere-in-base-al.html

    Sono tutti d’accordo a boicottare la Serpentina di Schietti e quindi si tratta di un complotto per cambiare il clima, causare povertà e alimentare l’odio tra i popoli per generare guerre.

    Non è difficile da capire, se scoppia una guerra aumentano le richieste di fucili, cannoni, missili, aerei e bombe. I produttori di armi hanno interesse che i popoli litighino fra loro e quindi pagano agenti provocatori.

    Se cresce la povertà aumenta il numero dei ladri quindi aumentano le spese per la polizia, i controlli, i sistemi di sicurezza, le prigioni e la giustizia. Chi dovrebbe combattere la malvivenza in realtà ha interesse che ce ne sia sempre di più e quindi paga agenti per creare disordini e crisi economiche.

    Se crescono i consumi di energia aumentano gli introiti per i produttori di petrolio che quindi boicottano l’energia pulita pagando agenti appositi che promuovano l’utilizzo del loro prodotto a danno di quello degli altri.

    Se vengono costruite grandi opere ci saranno grandi affari per i costruttori edili al punto che ne vorranno sempre di più grandi e inutili pagando agenti perchè pubblicizzino l’utilità di opere costosissime.

    I poteri occulti spesso sono aziende che hanno convenienza quando aumentano i problemi e quindi che si sono unite per creare un governo mondiale e una rete di agenti incaricati di creare il caos in modo che tutti non desiderino altro che un governo mondiale che riporti l'ordine e quindi prendere il potere su scala mondiale.

    RispondiElimina
  3. Infatti l'oceano riconosce in base alla carta di identità della CO2 se questa è prodotta dall'uomo o dalla natura... Se è prodotta dalla natura la riassorbe, se è prodotta dall'uomo non la riassorbe?!?! Usiamo un po la logica invece di seguire il climaticamente corretto!!! L'oceano riassorbe Co2 punto e basta, non fa distinzioni. Siccome La natura ne produce molto di più quella prodotta dall'Uomo quella prodotta dall'uomo ha un peso infinitesimale sul clima e quindi è il tuo un falso ragionamento. Prova a tappare i buchi della serratura della tua porta di casa, e lascia le finestre aperte e vedrai che non riesci a riscaldare la tua casa anche tenendo al massimo il riscaldamento. Questo perchè L'isolamento che produrresti tappando il buco della serratura è infinitesimo rispetto all'aria che entra dalle finestre. Con la politica sul clima ci si stà preoccupando di tappare il buco della serratura, (Il raffreddamento della casa è di sicuro dovuto all'aria che entra dalla toppa della porta di casa, chi dice che sono le finestre aperte commette uno psicoreato!) Non ammettendo che l'uomo può fare ben poco sulla chiusura delle finestre(allo stato attuale e in senso metaforico). In realtà il clima è ancora troppo complesso per essere manipolato, e la natura a sistemi efficacissimi di controbilanciamento retroattivo. Lasciamo fare alla natura prima che questi Politici/pseudo scienziati che giocano ad essere Dio (vogliono impedire all'atmosfera di aumentare di temperatura!!!????)non rovinino del tutto la nostra povera terra.

    RispondiElimina
  4. Esempio sciocco. Rileggiti il post.

    RispondiElimina
  5. Mi pare di capire che tu assumi che la natura riassorbe la Co2 che produce, per smontare il ragionamento e i dati riportati. Adotterò il metodo socratico
    La natura riconosce quale co2 deve assorbire? (Co2 Umana no, Co2 Naturale si)

    Se la risposta è si melo devi spiegare e vinci il nobel della chimica e della climatologia.

    Se la risposta è no il rapprto tra co2 prodotta dall'uomo e quella prodotta dalla natura rimane invariato, con maggiore peso di quest'ultima E' questione di logica. O C'è dell'altro che non riporti?

    RispondiElimina
  6. Se non ci arrivi da solo ti do una mano:
    C'è un uomo grande e grosso che con una vanga fa un mucchio di terra. Poi c'è un altro uomo, sempre grande e grosso, che prende la terra del mucchio, sempre con una vanga, e la butta da un'altra parte. Tutt'e due lavorano alla stessa velocità e quindi il mucchio non cresce mai. Poi arriva una bambino con una paletta da spiaggia e butta terra nel mucchio. Domanda: dopo l'arrivo del bambino, il mucchio cresce o no?

    RispondiElimina
  7. Credo che il tuo modello sia alquanto semplicistico. Il modello si dovrebbe completare dicendo che i due uomini hanno a disposizione pale di grandezza variabile (da infinitesime ad enormi), è che scelgono a caso ed indipendentemente di volta in volta la pala da usare per mettere e togliere la terra. A seguito di questo il mucchio di terra puo' crescere e diminuire anche notevolmente. Il fatto poi che intervenga un bambino con una paletta piccola piccola ad aggiungere terra ha proprio un'effetto minimo. Francamente Non saprei cosa rispondere. Infatti dipende di volta in volta se la pala usata dal bambino e maggiore o minore della differenza tra le grandezze delle pale scelte dai due uomini. Ed è questo il punto. Come si fa a dire che la crescita del mucchio è dovuta solo alla paletta del Bambino?

    RispondiElimina
  8. Perché fino ad ora non siamo morti arrostiti, senza contare che il bambino ha buttato un molta terra nel mucchio:
    "un quarto abbondante delle 3000 Gt presenti in atmosfera le abbiamo prodotte noi negli ultimi 150 anni, in buona parte negli ultimi 50".

    RispondiElimina
  9. Credo che quanto affermi sia solamente un'ipotesi tutta da dimostrare, molto suggestiva ma che non viene provata dalle tue argomentazioni. I 3000 Gt possono essere benissimo dovuti a una serie di sbilanciamenti tra gas assorbiti e rilasciati nei secoli (diverse pale scelte a caso dai due uomini). Certo tappare il buco della serratura serve a diminuire gli spifferi, ma non a riscaldare una casa con le finestre aperte. (dire al bambino di smettere di mettere terra con la sua pala). Non è che ripetendo ciò che si vuole dimostrare rende vera una tesi. "I gas serra sono per la maggior parte cresciuti per l'attività antropica" Perche? "Perchè l'attività antropica ha prodotto il 25% de gas serra nel corso degli ultimi 150 anni!" Davvero? A parte che allora sono stati prodotti per il 75% da altre cause, non si dimostra niente. Questo ragionamento sembra più un dogma non discutibile da seguire per essere un buon fedele dell'ipotesi del surriscaldamento terrestre per cause antropiche. Una religione più che un'ipotesi scientifica

    RispondiElimina
  10. Stai rigirando sulla tua teoria, mi sembra chiaro che nessuno dei due si farà convincere dall'altro. Per quanto mi riguarda la discussione finisce qui.

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.