lunedì 17 maggio 2010

Trafficanti di droga, non terroristi


Renato Schifani, sottolinea che "ancora una volta l'Italia piange altri due suoi caduti per la libertà e la pace. Due soldati italiani uccisi dal terrorismo perché difendevano la democrazia e la sicurezza internazionale".

Stronzate, quelli sono incavolati neri perché gli stiamo rompendo le uova nel paniere. Quella è zona di droga, si sa da tempo. C'è l'oppio dietro la strage. L'abbiamo scritto anche tempo fa:
La NATO chiama le forze ostili in Afghanistan con il termine generico "insurgents" perché non sono solo talebani, come in passato, ma anche gruppi eterogenei composti da trafficanti di droga e trafficanti d'armi che non vogliono la stabilità nella regione.

Noi a farci il mazzo per capire dove stiamo andando e loro continuano a vomitare concetti populistici degni del miglior Stalin. Vergogna.

4 commenti:

  1. ....e il miglio Mussolini dove la mettiamo?

    RispondiElimina
  2. Quello dovrebbero conoscerlo bene, hanno copiato i suoi discorsi.

    RispondiElimina
  3. "La missione di pace continuerà, è fondamentale per noi e per il popolo afgano" F.F.
    Franco Franchi?
    No, Franco Frattini.
    Per il popolo afgano???
    Perchè, qualcuno di loro è venuto in Italia (o in America) a chiedere qualcosa???

    RispondiElimina
  4. mater mediterranea18 maggio 2010 09:05

    Mi diceva ,proprio ieri, la mamma di un soldato che va spesso in"missione di pace":"Se avessi qui davanti La Russa(o chi per lui)lo strozzerei;ma prenderei a calci anche mio figlio che si è lasciato lavare il cervello da pseudo esportatori di democrazia, sa benissimo che va in missione di guerra e ci va non tanto per i soldi,che spende in due giorni,quanto per...neanche lui lo sa.Ora sono sicura che i familiari delle vittime faranno "esplodere" la loro rabbia,si faranno coccolare per 5 minuti dai nostri governanti,vorranno un "risarcimento" e torneranno a casa a piangere il loro eroe".

    RispondiElimina

Se non volete lasciare i vostri dati personali basta selezionare "Commenta come: Nome/URL" e scrivere un nome qualsiasi.