mercoledì 27 marzo 2013

Le lacrime di Patrizia


Il sindacato di Polizia Coisp ha manifestato sotto l'ufficio di Patrizia Moretti, la mamma di Federico Aldrovandi, in solidarietà dei colleghi condannati per l'omicidio del figlio. Lei scende e mostra la foto del ragazzo ucciso dagli agenti.
La vergogna non è più di casa in questo paese.

mercoledì 20 marzo 2013

Manco Vulvia



Estratto da una vivacissima discussione su twitter tra il neo tutore dei portavoce di Gril... del Movimento Cinque Stelle e alcune persone normali.

Via dovetosanoleaquile

giovedì 14 marzo 2013

Il Papa argentino

È l’erede materiale e spirituale di Karol Wojtyla e, per i cardinali che lo hanno eletto in conclave, deve essere apparso una scelta perfetta su più d’uno dei fronti aperti per la chiesa cattolica.
[…]

Se quelli indicati sono precedenti che ne fanno un complice pieno della dittatura sta al lettore deciderlo. A chi scrive il puntare il dito sembra troppo e l’assoluzione troppo poco. Bergoglio non fu né un Aramburu né un Von Wernich ma neanche un padre Mujíca, uno dei sacerdoti assassinati. Sta in una zona grigia, un quarantenne in ascesa, con un ruolo importante ma non ancora di spicco, in una chiesa argentina dove si mandava ad uccidere o si rischiava di essere uccisi.
Molto interessante, da leggere tutto se si vuol capire meglio da dove viene (e dove potrebbe andare) il nuovo papa.

Fonte: Il Papa argentino. Francesco I, il conservatore popolare nei torbidi della dittatura - Gennaro Carotenuto


(via gravitazero)