lunedì 30 novembre 2009

Sentenze etniche

E. ManetGermania (11 ottobre 2007), ad un cameriere, accusato di aver picchiato e seviziato la sua fidanzata, sono state concesse le "attenuanti etniche e culturali": "Il quadro del ruolo dell'uomo e della donna, esistente nella sua patria, non può certo valere come scusante ma deve essere tenuto in considerazione come attenuante".
Italia (30 novembre 2009), una ragazzina rom di 15 anni si è vista negare gli arresti domiciliari perché "è pienamente inserita negli schemi tipici della cultura rom. Ed è proprio l’essere assolutamente integrata in quegli schemi di vita che rende [...] concreto il pericolo di recidiva". Rom uguale delinquente, stabilito da un giudice non è molto rassicurante.
Ah dimenticavo, il cameriere sopracitato è sardo.

La croce nella bandiera

Vignetta di Mauro Biani (Licenza Creative Commons)

Uruguay y Honduras

In Uruguay, le elezioni sono state vinte da un tipo che per 13 anni è stato prigioniero della dittatura - per nove anni rinchiuso in un pozzo e torturato continuamente -, mentre in Honduras, "a causa del gran numero dei votanti", è stato deciso di estendere l’orario delle elezioni e permettere agli elettori di votare anche senza mettere il timbro a inchiostro sul dito.
In Uruguay ha vinto l’ex guerrigliero Tupamaro Pepe Mujica, che da deputato ha accettato dallo Stato solo il salario minimo di un operaio, mentre in Honduras ha vinto un ricco latifondista. In Honduras le elezioni erano controllate dai golpisti, in Uruguay no.
Naturalmente per Washington va bene così.

domenica 29 novembre 2009

Rubbia vs Gasparri

Qualcuno dica a Rubbia che è inutile cercare di far capire ai nostri governanti che il nucleare non è la soluzione ai nostri problemi energetici. È tempo sprecato combattere contro Gasparri, che vuole togliere i finanziamenti al solare termodinamico, o contro i nuclearisti come Scajola.
Il Nobel: "Inutile insistere su una tecnologia che crea solo problemi e ha bisogno di troppo tempo per dare risultati". La strada da percorrere? "Quella del solare termodinamico. Spagna, Germania e Usa l'hanno capito. E noi..."
E noi simo in quella fase della vita dove piove sempre... e non acqua.

PS: La frase "Priolo sarà in grado di produrre 4 megawatt di energia" non si può vedere, spero sia un errore della giornalista.

I dubbi degli italiani


So' problemi.

La scusa di Bin Laden

Gli Usa erano a un passo dalla cattura! Un rapporto commissionato dal Senato americano alla Commissione per gli Affari Internazionali dal titolo «How we failed to get bin Laden and Why it matters today» («Come abbiamo fallito a catturare Bin Laden e perché ciò è importante oggi»), ha stabilito che nel 2001 Rumsfeld fermò l'operazione per catturare il capo di Al-Qaida.
A questo punto, pare sempre più probabile che Bin Laden sia stato solo un pretesto per occupare l'Afghanistan.
Avviso ai naviganti: nei miei confronti sono stati già usati aggettivi come comunistadelcazzo, antisemita e roba simile; non siate noiosi e provate con qualcosa di diverso.

Suggerimenti papali

Aids, monito di Benedetto XVI
"Bisogna moltiplicare gli sforzi"


Suggerimento:

sabato 28 novembre 2009

Cor(ro)sivo 70 - Bondi e il cane infrangono il divietato in treno: "Ho sbagliato a portarlo, ma ero in buona fede", ha dichiarato il cane

di pugioba

Berlusconi: "Strozzerei chi ha scritto che strozzerei chi ha scritto La Piovra".

Confindustria: "La ripresa si consoliderà tra la fine del 2009 e l'inizio del 2008"

Bondi e il cane infrangono il divieto in treno: "Ho sbagliato a portarlo, ma ero in buona fede", ha dichiarato il cane.

Papa, no pace senza rispetto vita. Poi loda corsi articoli determinativi.

Stacco' orecchio al vicino, arrestato. La vittima: "COOSAA?"

La Sardegna più o meno inquinante

Il titolo di un post, come quello di un normale articolo di giornale, è importante. Come nei giornali, anche nei blog ci si lascia andare a titoli ad effetto e, fin quando non si scrivono fesserie, può anche andare bene. Ma a tutto c'è un limite, come, ad esempio, questo di ecoblog:
"Solo il 4% delle auto italiane sono ecologiche. Sardegna, Friuli e Calabria le Regioni più inquinanti".
Sarebbe stato più opportuno qualcosa tipo: "Sardegna, Friuli e Calabria le Regioni con le auto più inquinanti", non è pignoleria eccessiva se pensate che in tutta la Sardegna ci sono 971 mila auto (dati 2008) mentre nella sola Milano ve ne sono 2 milioni 259 mila. Chi inquina di più?
Ancora nello stesso post: "Basti pensare che in Sardegna i distributori a metano sono inesistenti"! È vero, ma è difficile aprirne uno senza un gasdotto che ti rifornisca l'isola. Ma va va!

venerdì 27 novembre 2009

Il consumatore

Il miglior pubblicitario è quello che riesce a far vendere ghiaccioli al limone nel polo nord. Il mercato ha bisogno di menti che riescano ad inventare sempre bisogni nuovi da dare in pasto al consumatore: hai una lavatrice? Noi te ne vendiamo una nuova che ha la "centrifuga bifasica". Pur non sapendo cosa sia, il consumatore la deve avere, toccare, possedere come un oggetto sessuale.
Il massimo dell'eccitazione pare la raggiunga all'inaugurazione dei nuovi centri commerciali, dove e possibile assistere a scene come quella del video qua sotto. Rabbrividiamo.

Video: Forum Palermo... gente che vergogna!!!

Un altro mondo

Si è dimesso l'ex ministro della Difesa tedesco (ora ministro del Lavoro) dopo una crisi ai vertici del governo dovuta a sbavature e silenzi sulla guerra in Afghanistan. Un altro mondo rispetto al nostro: un premier che scappa dai processi e un ministro della Difesa che da del pedofilo a chi lo contesta.

Batterie litio-aria

punto-informatico.it: "Technion ricorda poi come MIT, IBM e Tesla Motors stiano invece mettendo a punto batterie litio-aria che promettono capacità fino a dieci volte superiori a quelle degli accumulatori li-ion tradizionali."

In pratica, tra una decina d'anni potremo usare automobili spinte da motori elettrici in grado di viaggiare per più di mille chilometri con "un pieno". Il problema, comunque, rimane: l'energia rinnovabile per caricare le batterie.

giovedì 26 novembre 2009

Fatti processare e niente guerra civile

Sto guardando AnnoZero, c'è una donna che piange perché non riesce a comprare le scarpe nuove per il suo bambino. E "Lui" perde tempo a cercare di non farsi processare e a diffamare la magistratura: "Vogliono far cadere governo" dice. Il Paese è "sull'orlo della guerra civile" - come forse ha detto - perché la gente perde il lavoro e prende le manganellate quando protesta, altro che storie. Fatti processare...

H1N1, l'epidemia sta giungendo al termine

h1n1
Durante la 47a settimana di sorveglianza la curva epidemica dell’influenza ha iniziato la sua discesa dopo aver raggiunto probabilmente il picco nella settimana precedente con un valore di incidenza pari a 12,99 casi per mille assistiti.
In parole povere: l'epidemia sta giungendo al termine... pare.

Veronica, ringrazia Obama

  1. Marchionne: "Abbiamo in Italia sei stabilimenti e produciamo l'equivalente di quello che si realizza in una sola fabbrica in Brasile. Questo è fuori da ogni logica industriale, riflette una realtà che non c'è più"
  2. La moglie del premier, secondo fonti ben informate, avrebbe presentato una richiesta di tre milioni e mezzo al mese come assegno di mantenimento.
  3. Barack Obama, presidente degli Stati Uniti e premio Nobel per la Pace, non firmerà il trattato internazionale per la messa al bando delle mine antiuomo.

Queste tre notizie sono legate fra loro indissolubilmente, se non ve ne piace una ne consegue che anche le altre non sono di vostro gradimento. Le analogie sono ovvie: da noi un operaio perde il lavoro e in Afghanistan un bambino perde la gamba per lo stesso motivo; un operaio guadagna mille e rotti euro al mese perché Veronica ne vuole tre milioni e mezzo; se Silvio sarà in grado di elargire quella cifra, lo deve anche allo strapotere militare statunitense che ha bisogno di quelle mine; etc. Le parole di Scajola sono solo battute per incantare il popolino.

mercoledì 25 novembre 2009

Donne come decorazioni da tavola

Gwendalyne
Nel nostro Paese una donna su tre, fra i 16 e i 70 anni, nel corso della vita è stata vittima di violenza fisica o sessuale da parte di un uomo, nella maggior parte dei casi nell'ambiente domestico: per la serie... quando il classico consiglio di diffidare dagli sconosciuti non serve a nulla.

ilcorpodelledonne.net
E’ urgente che gli uomini si interroghino su questa pulsione all’annientamento del femminile, sia che agisca a livello conscio sia che agisca solo in modo sotterraneo: noi donne possiamo offrire il nostro ascolto, possiamo stimolare la loro riflessione, non possiamo farci carico di trovare soluzioni che da noi non dipendono.

Giulia Blasi
Un uomo che voglia combattere la violenza contro le donne deve fare un’operazione su se stesso che gli passa la voglia. In un paese dove trattare le donne come decorazioni da tavola è normale e perfino bello - dopotutto, le signore sono il dono di Dio agli uomini, mica gente - un uomo che voglia interrogarsi sul fenomeno deve prendere atto di un fatto semplicissimo. E cioè che la violenza di genere è una questione culturale. Si innesta proprio su quel considerare le donne, di volta in volta, come merce, demanio pubblico, proprietà privata, gentile ornamento o parte anatomica. Vedi la foto di una bella ragazza e ti esce spontaneo, secco, brutto: “Figa”. Una dissezione istantanea, da persona a quarto inferiore genitale nello spazio di due sillabe. “Figa”. Alla faccia della reductio ad unum.

Debora Serracchiani
Occuparsi della violenza sulle donne significa impegnarsi per affermare un’idea complessiva dei diritti di tutte le donne, da quelle che subiscono la banalità dell’arroganza maschile, fino alle ultime, quelle di cui non si parla finché non scoppia un altro caso Sanaa.
E’ una lotta quotidiana che le donne devono combattere in prima persona senza delegare nulla nemmeno in politica, perché se le leggi non bastano a fare il salto culturale necessario al Paese, senza le leggi nemmeno si comincia ad andare in quella direzione.


Maria (Milli) Virgilio
In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, spero possa essere utile a tutte questa compilazione di norme nella versione oggi vigente. Vuole essere una base per il lavoro politico collettivo. Per questo ho chiesto al Serverdonne della Associazione Orlando di ospitarla. Buon 25 Novembre! scarica il documento (file pdf)

Cor(ro)sivo 69 - La legge Bossi-Fini doveva essere un complimento

di pugioba

Brunetta contro Tremonti: "Non sei un economista". Ora però ci spieghi cos'è.

Fini: "Stronzo chi offende. Ah si, gli stranieri".

Fini: "Stronzo chi offende gli stranieri". La legge Bossi-Fini doveva essere un complimento.

Muore in circostanze misteriose la transessuale Brenda. Secondo la ricostruzione si sarebbe data fuoco dopo essere morta.

Berlusconi: "Pronta la legge sul processo bre..."

"Capivo e cercavo di urlare". Creduto in coma per 23 anni, si risveglia ed è il Presidente della Repubblica.

Non era in coma come l'Italia

Il Giornale continua a vomitare le sue buffonate da estremismo cattolico, nell'ultima strombazza: "In coma per 23 anni come Eluana". Ma il ragazzo non era in coma, la diagnosi era errata.
Sempre in tema di estremismo cattolico, a Chiusa Sclafani un preside rischia di essere multato per non aver "appeso" il crocifisso nel suo ufficio. Trasgredisce un'ordinanza del sindaco del paese, del Pdl naturalmente, dove si ordina di «mantenere il crocifisso nelle aule scolastiche e negli uffici pubblici del comune di Chiusa Sclafani, come espressione dei fondamentali valori civili e culturali dello Stato italiano»

martedì 24 novembre 2009

Le chiacchiere di Fini

Gianfranco Fini dice che gli interventi per accorciare il processo "non sono la riforma della giustizia". E questo l'avevamo capito. Quello che ancora ci sfugge è quando il Presidente Fini si deciderà a far cadere il Governo. Come dite? Non lo farà mai? Possibile, stiamo sempre parlando di un ex... e che ex! Quando si dice: "solo chiacchiere".

Bersani: Partecipate al "No-B Day"

Bersani: «Partecipate al "No-B Day"». Lo ha dichiarato poco fa alla stampa. «Invito il popolo del Pd - ha continuato il Segretario - a partecipare alla manifestazione del 5 dicembre per esprimere il disappunto degli italiani alle decisioni politiche dissennate del Presidente del Consiglio».



Naturalmente non è vero, il Pd non farebbe mai una scelta responsabile.

lunedì 23 novembre 2009

Sorride il deputato Stanca

"Il mio doppio stipendio? Rispondo al Pdl, non a Repubblica". Ha risposto così Lucio Stanca ad una giornalista che lo punzecchiava sulle sue numerose assenze in parlamento. Da quando è diventato ad dell'Expo, il deputato Stanca evita di passare a Palazzo Montecitorio.
"Certo che sprecate molta carta, eh?", continua il deputato Stanca, contribuendo sempre di più alla distruzione della già poca stima che avevamo di lui.
Anche un bambino capirebbe che un deputato deve rispondere a tutto il paese per il suo operato, anche perché è tutto il paese che gli paga lo stipendio... che ora è anche doppio.

Internet è un covo di terroristi e pedofili

La prima pagina del giornale governativo, oggi sfoggia tutta la "classe" di Feltri. Parte con il solito complotto comunista (tanto caro a Riina) e cerca di screditare il metodo dei pentiti.

Per non farci mancare nulla, attacca un po' la rete. In questo periodo va tanto di moda e non legarla al terrorismo "dilagante" (come testimonia la Santanchè) sarebbe un peccato mortale. Il messaggio "internet è un covo di terroristi e pedofili" funziona sempre.
Per finire, la solita anomalia italiana: i programmi televisivi osano andare contro il premier padrone. L'amico Putin sarebbe fiero di lui, magari gli farà una telefonata dopo aver fatto sparire l'ennesimo giornalista.

domenica 22 novembre 2009

Forse vi siete persi che

A Radio Padania si pongono dei problemi esistenziali sui trans: "Ma perché gli uomini ci vanno? Cos’ha un trans che una donna non ha?". Bisogno di un disegnino?

Il piano della Regione Lombardia, predisposto dall’assessore Maullu (Pdl), cerca di convincere la gente a "fare da sentinella nei quartieri delle città. Annotare targhe di macchine sospette, affacciarsi se un cane abbaia o se nei pressi dell’appartamento del vicino si aggira qualche faccia poco rassicurante, o denunciare la presenza di un clandestino nel vicinato". Sempre la solita storia: incutere paura nelle persone per non farle pensare ad altro.

Sono più di venti le amministrazioni comunali italiane che "hanno emesso (o che hanno annunciato di voler emettere) ordinanze in favore dell’esposizione del crocifisso, o acquistandone in una certa quantità per donarli alle scuole o multando coloro che li levassero dai muri." Forse pensano che il crocifisso gli raccomandi a Dio per scongiurare un eventuale crollo del soffitto privo di manutenzione.

sabato 21 novembre 2009

Grillo e il nucleare che fa boom

Ne avevamo già scritto qua, ma è giusto che Grillo venga premiato con un link per aver trattato il problema.

Testate della polizia agli operai sardi

Manganellate e testate della polizia al corteo degli operai sardi dell'Alcoa a Roma. I lavoratori volevano sfondare la barriera dei poliziotti pur non avendo l'autorizzazione dalla Questura, così un tutore dell'ordine si è sentito autorizzato a dare testate. Complimenti!
E grazie a c6.tv, anche se ha tagliato il filmato proprio nel momento in cui il colpitore di testa ci stava per mostrare la faccia.

Video: Manganellate e testate della polizia al corteo Alcoa

venerdì 20 novembre 2009

Il Bilderberg nomina presidente Ue

Secondo il Times, noto giornale complottista, ci sarebbe il Bilderberg Club dietro la nomina di Van Rompuy a presidente Ue. Per chi ancora no lo sapesse, il Gruppo Bilderberg è composto da circa 130 esponenti con ruoli di rilievo nel mondo economico, finanziario o politico, che si riuniscono ogni anno in un luogo poco "pubblicizzato".
Nella riunione del 2008 erano presenti: Ben Bernanke, Condoleezza Rice, Barack Obama e Hillary Clinton insieme a un mucchio di altri potenti del pianeta; per il nostro paese hanno partecipato: Bernabè, Draghi, J. Elkann, Monti e Padoa-Schioppa.
Bella storia eh?!

Influenza A, raggiunto il picco

Forse vi è sfuggito, ma durante "la 46a settimana di sorveglianza la curva epidemica dell’influenza A sta raggiungendo probabilmente il picco epidemico con un livello di incidenza pari a 12,53 casi per 1000 assistiti."

h1n1

Come è successo per tutte le altre epidemie influenzali

h1n1

Non ho visto titoli eclatanti in prima pagina, ma forse mi sono sfuggiti.

giovedì 19 novembre 2009

Quagliariello e la libertà eccessiva

Questa sera ad AnnoZero, ci sarà il Senatore Gaetano Quagliariello. Ecco cosa disse in un'intervista al GR3 andata in onda il 4 ottobre 2009:
Giornalista: «Senatore Gaetano Quagliariello, una Piazza del Popolo gremita invoca libertà di informazione. Esiste davvero un problema di libertà di stampa?»
RISPOSTA: «Non c'è dubbio che dei problemi per la libertà di stampa ci sono... ma, se si vuol essere seri, questi sono problemi epocali, che nascono dall'evoluzione dei mezzi tecnologici, che creano molta più possibilità per la libertà di stampa e questa libertà, a volte, diventa eccessiva per la salvaguardia dei diritti primari della persona. Penso soprattutto a quella informazione che è difficilissima da controllare, che va sulle reti attraverso Internet. Ecco, io di questo mi preoccuperei. Gli altri sono problemi strumentali».

Piove! Facebook ladro

facebookilgiornale.it titola: "Censis, l'Italia legge meno: è colpa di Facebook"

Renato Schifani, parlando dello sviluppo dei nuovi media legati a internet e ai social network, dichiara: "non sempre alla maggiore accessibilità corrisponde una migliore qualità dei contenuti" e "il rischio appare più evidente proprio per le persone culturalmente più fragili, in particolare i giovani"

Alessandra Mussolini: "I social network non sono ambienti chiusi. E' possibile violarli, con gravi pericoli per bambini e ragazzi. I dati, infatti, parlano di 30 mila minori adescati ogni anno in rete"

Il fuoco di fila si fa sempre più intenso, sarà colpa del No-B Day o è il progredire della solita valanga di fango verso quel media, cioè internet, che favorisce la libertà d'espressione?
Comunque a me sembra che se la stiano facendo sotto e la cosa non mi dispiace.

Cor(ro)sivo 68 - Murdoch non si è chiavato nessuno

di pugioba

Censis: "Litaglia lege senpre meno".

Piersilvio Berlusconi: "Con Sky quasi guerra. Il ricorso sulla chiavetta era doveroso. No Papà, ho detto chiavetta..No, non contro di te, contro Sky! No no, Murdoch non si è chiavato nessuno....NOOO!!! CHIAVEEETTAAA!!!!"

Licei, cinque in condotta a chi occupa. Le manganellate saranno considerate crediti formativi.

Milano, uccise l'ex moglie all'asilo. È polemica sui matrimoni in età prescolare.

mercoledì 18 novembre 2009

No-B Day Link

C'è una certa dispersione in gruppi su fb e siti, gli "originali" sono qui:
Su Facebook: gruppo http://www.facebook.com/no.berlusconi.day (ha raggiunto i 290.318 fan)
Il sito: http://www.noberlusconiday.org/
La mail: noberlusconiday@hotmail.it
Il blog: http://noberlusconiday.wordpress.com

La Notte dei cristalli di Coccaglio

AuschwitzA Coccaglio, Brescia, Il sindaco ha deciso di avviare l'operazione "White Christmas". L'obiettivo è far ripulire la cittadina dagli extracomunitari, sprovvisti di permesso di soggiorno, entro il venticinque dicembre, per passare un "Bianco - e non negro - Natale". Un po' come si fece nella "Notte dei cristalli" quando deportarono 13 mila ebrei perché non in regola.

martedì 17 novembre 2009

No-B Day

Ero indeciso, non mi piaceva l'idea di organizzare una manifestazione contro Silvio. Secondo me il problema del paese non è lui, lui è una conseguenza del nostro essere itagliani o italioti o altro. Però c'era sempre quella vocina che ripeteva le solite cose: conflitto d'interessi, leggi ad personam, clandestini uguale criminali, processo Mills, donna oggetto, P2, Scudo Fiscale, intercettazioni, mafia, etc. Ma comunque niente, resistevo.
Poi la classica goccia con le parole di Bersani: «Il Pd non aderisce ma partecipa se le parole d'ordine sono in linea con il partito». Dopo varie imprecazioni e frasi sconnesse urlate al cielo - tipo:"che cazzo vuol dire non aderisce ma partecipa se le parole d'ordine sono in linea con il partito?" -, ho deciso che il 5 di dicembre andrò al NO-B DAY... con o senza Bersani.

Transparency international, sempre più corrotti


Nel 2007 eravamo al 41° posto, nel 2008 al 55° posto e quest'anno al 63°. La classifica di Transparency international, che riporta la graduatoria mondiale dei paesi meno corrotti, ci inserisce dopo Malaysia, Namibia, Samoa, Slovacchia, Cuba e Turchia. Comunque "spopola l'hotel dove i clienti si trasformano in piccoli roditori e combattono lo stress mangiando semi, giocando sulla ruota e dormento su paglia e fieno."

lunedì 16 novembre 2009

Cor(ro)sivo 67 - Vertice Fao, il monito del Papa: "Basta opulenza e sprechi". Poi vola via in sella al suo crocifisso in platino a turbogetto

di pugioba

Vertice Fao, il monito del Papa: "Basta opulenza e sprechi". Poi vola via in sella al suo crocifisso in platino a turbogetto.

Vertice Fao, Papa Ratzinger: "La terra può sfamare tutti. Iniziate a ingerirla".

Cucchi, sangue sospetto sui jeans. Si riapre il caso di Cogne.

Veltroni: "Non lascio il Pd". Preoccupa l'escalation delle minacce.

17mila bambini moriranno

Oggi 17mila bambini moriranno di fame, lo ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon.
Quanto fa 17 000 x 365 x 730 ? 4 miliardi 530 milioni di euro, cioè 2 euro al giorno - per 365 gg - per tutti i bambini che ogni anno muoiono di fame.
Quanti soldi regaliamo agli industriali italiani per bruciare FONTI FOSSILI "ASSIMILATE" E RIFIUTI? 4 miliardi 376 milioni di euro all'anno

Banca Arner e Berlusconi

Tra le tante cose interessanti raccontate ieri a Report, tipo capitali mafiosi all'estero che rientreranno puliti con lo Scudo Fiscale, è stato fatto notare che il nostro Presidente del Consiglio ha 10 milioni di euro depositati in una banca a rischio riciclaggio.
Riassuntino nel video qua sotto.

Video: Report 15 11 09 - Banca Arner e Berlusconi

domenica 15 novembre 2009

Report su Fininvest

GabanelliQuesta sera nella puntata di Report, "La banca dei numeri uno", si parlerà dei legami tra ArnerBank e Fininvest. La storia della Arner è fumosa, entrò persino nei fascicoli dei giudici di Mani Pulite nel '94. La trasmissione della Gabanelli tratterà anche di scudo fiscale, riciclaggio di denaro sporco, paradisi fiscali, etc.
Tante belle cose, sopratutto per Silvio.

sabato 14 novembre 2009

L'eredità di una guerra

A Falluja nascono bambini deformi, con malformazioni spinali, tumori, difetti agli arti inferiori e alla testa. È l'eredità di una guerra che ha causato migliaia di morti e che ancora uccide. Vergogniamoci per chi vergogna non ne ha e per chi celebra i suoi eroi vittime dello stesso carnefice.
Qui sotto l'inchiesta di Rainews24 che ha denunciato l'uso del fosforo bianco proprio a Falluja.

Video: Falluja. La strage nascosta


Aggiornamento (24 luglio 2010): A Falluja nascono bambini deformi

venerdì 13 novembre 2009

Cor(ro)sivo 66 - Sarà processato a New York l'ideatore dell'11 settembre. Papa Gregorio XIII

di pugioba

Gli Usa mettono i sigilli a quattro moschee. Gasparri: "Andrebbe fatto anche da noi. Anche se non capisco come facciamo a mettere sigilli a zampette così piccole. Ah, -ee-? Si si, andrebbe fatto anche da noi".

Sarà processato a New York l'ideatore dell'11 settembre. Papa Gregorio XIII.

Sarà processata a New York la mente dell'11 settembre. Il corpo rimarrà in Texas.

Scoperto il vero nome di Bondi: Ghidighidighibon.

Il nucleare italiano tra Stati Uniti e Francia

Video: Menage a trois


Inchiesta di Rainews24 sul nucleare italiano che verrà. Particolarmente interessante la parte relativa alle differenze tra il reattore di progettazione francese (EPR) e quello statunitense (AP1000).


Divulgate i rischi del nucleare
Le ultime notizie sono abbastanza terrificanti: Centrali in...

La mappa delle navi dei veleni


Il Manifesto ci fa sapere che su infondoalmar.info c'è la mappa delle navi dei veleni affondate. Tutte e 70!

giovedì 12 novembre 2009

I più potenti, Silvio vs Benedict


  1. Barack Obama
  2. Hu Jintao
  3. Vladimir Putin
  4. Ben S. Bernanke
  5. Sergey Brin and Larry Page
  6. Carlos Slim Helu
  7. Rupert Murdoch
  8. Michael T. Duke
  9. Abdullah bin Abdul Aziz al Saud
  10. William Gates III
  11. Pope Benedict XVI
  12. Silvio Berlusconi
  13. Jeffery R. Immelt
  14. Warren Buffett
  15. Angela Merkel


Curioso! Speriamo si picchino.

Gli altri qui

Il disegno ad personam

BerlusconiIl disegno di legge sul processo breve arrivato in Senato (il testo completo in pdf) è composto da tre articoli, prevede la prescrizione dopo due anni per ogni grado di giudizio (sei anni in tutto) e non si applica per reati inferiori ai dieci anni di reclusione.
Inoltre nel corriere.it si legge:
Le disposizioni sul processo non si applicano nei processi in cui «l'imputato ha già riportato una precedente condanna a pena detentiva per delitto, anche se è intervenuta la riabilitazione, o è stato dichiarato delinquente o contravventore abituale o professionale»
Casualmente il premier non ha "riportato una precedente condanna a pena detentiva per delitto," perché è subentrata 3 volte la prescrizione, 2 volte l'amnistia e 4 volte la legge ad personam.
Quando poi vi diranno che faranno delle riforme per diminuire i tempi dei processi, be... sapete dove mandarli.

mercoledì 11 novembre 2009

La Ministronza


Ci sono un po' di polemiche sul novo fumetto "La Ministronza" che descrive la vita di un personaggio molto simile al Ministro Meloni. Ho letto l'"EPISODIO 6 - fija de la lupa", i dialoghi sono alquanto volgari.
Tolta questa peculiarità... mi fa male la mandibola a forza di ridere :)

Cor(ro)sivo 65 - Rutelli lancia il suo movimento. Si chiamerà "Alleanza per l'Italia". Nazionale e Forza i sottotitoli.

di pugioba

Caso Cucchi, Giovanardi chiede scusa alla famiglia: "Ci sono stati fraintendimenti, brutte teste di cazzo"

Mills, le motivazioni dell'appello: "Prese i soldi dopo la testimonianza". Della serie: "Se fai quello che ti dico, ti do 600.000 dollari".

Rutelli lancia il suo movimento. Si chiamerà "Alleanza per l'Italia". Nazionale e Forza i sottotitoli.

Obama: "Fede non giustifica strage". Fede: "E ora che cazzo vuole questo?".

Non processate Bob Marley

La Procura di Udine contro il festival di musica reggae più famoso d'Europa, il Rototom Sunsplash. Nell'atto di incriminazione si vieta di adibire un luogo pubblico, o di consentire che venga adibito, a "luogo di convegno di persone che ivi si danno all'uso di sostanze stupefacenti o psicotrope" perché si da per scontato che "le suggestioni culturali riconducibili all'ideologia rastafariana"," che prevede l'associazione tra musica reggae e marijuana", rendano quel tipo di manifestazioni un raduno di drogati.
La deriva fascista di questo paese si rispecchia anche in queste assurdità. Io ascolto Bob Marley e non faccio uso di marijuana, però fumo sigarette e bevo alcolici che, come si sa, sono droghe molto più pericolose. Non processate Bob Marley.

Video: Bob Marley. Jamming

martedì 10 novembre 2009

Secondo Sgarbi i Cristiani non uccidono

"Risulta che i Cristiani uccidano, mettano bombe e facciano i terroristi?" Secondo Sgarbi no. Queste ed altre incredibili fesserie, le potete ascoltare in questo video.
Ah, il bello è che mentre vomita la sua cultura da dell'ignorante alla tesoriera dell'UAAR.

Minzolini versione Pravda

Mentre Minzolini attacca i PM nel telegiornale di partito, Ghedini emette la sua sentenza di assoluzione per Cosentino. Tutto il Pdl si stringe a coorte e si indigna definendo la vicenda un "pestaggio mediatico". Il metodo è collaudato e non stupisce più di tanto: delegittimare la magistratura.
Però sono molto curioso di vedere come si comporterà il Pd nell'eventuale votazione in Parlamento per l'autorizzazione a procedere, sarà una specie di termometro che misurerà la consistenza - dura o molliccia - dell'opposizione. Minzolini versione Pravda rimane comunque la parte più spregevole di tutta la vicenda.

lunedì 9 novembre 2009

Ron Mueck, impressionante

Video: Ron Mueck


Ron Mueck (born 1958) is an Australian hyperrealist sculptor working in Great Britain.
Si dovrebbe vedere meglio qui

L'angolo delle stronzate

Carlo Giovanardi: "Stefano Cucchi era in carcere perché era uno spacciatore abituale. Poveretto, è morto soprattutto perché pesava 42 chili". "La droga ha devastato la sua vita, era anoressico, tossicodipendente, poi il fatto che in cinque giorni sia peggiorato... certo bisogna vedere come i medici l'hanno curato. Ma sono migliaia le persone che si riducono in situazioni drammatiche per la droga, diventano larve, diventano zombie: è la droga che li riduce così".
Solitamente queste stronzate le relego in angolo del cervello apposito, più o meno dove ho messo questa: Daniela Santanchè: "Maometto era poligamo e pedofilo, perché aveva nove mogli e l'ultima di 9 anni".

Cor(ro)sivo 64 - Santanchè: "Maometto pedofilo". Stupisce che Berlusconi si affidi a una donna per comunicare il cambio di confessione

di pugioba

Santanchè: "Maometto pedofilo". Stupisce che Berlusconi si affidi a una donna per comunicare il cambio di confessione.

Anziana uccisa e mutilata a Varese. Gli inquirenti alla vista del cadavere si sono messi le mani in testa. Quelle del cadavere.

Iran: "Troppi crimini, tagliamo le mani". Maroni: "Sospetti concreti per delitto Varese".

Influenza A: medico personale: "Berlusconi non sara' vaccinato. Al contrario, sarà inoculato come vaccino agli italiani. No no!, I-no-cu-la-to!".

sabato 7 novembre 2009

La banda stretta


800 milioni di euro per lo sviluppo della banda larga bloccati dal Governo, ci sono altre priorità dicono. I soldi saranno resi disponibili dal Governo solo una volta certi del superamento dell'emergenza dettata dalla crisi economica, ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta.
Come al solito questa maggioranza si contraddice in continuazione. Mentre "Lui" dice che "la crisi è alle spalle" e "abbiamo superato anche l’Inghilterra, siamo il sesto Paese più ricco", non troviamo i soldi per la banda larga e, sopratutto, per cose più importanti come l'assistenza ai malati di SLA.

venerdì 6 novembre 2009

Influenza A, i grafici

Scusate ma mia madre è preoccupata e per "simpatia" sto iniziando a farmela sotto pure io. Con la speranza che sappiate leggere i grafici, vi renderò partecipi di quello che ho trovato nel sito dell'Istituto Superiore di Sanità (un sito pessimo per usabilità).
I dati si riferiscono alla settimana n° 44, cioè quella che va dal 26 ottobre al 1 novembre 2009. Abbiamo un'incidenza totale di 8,96 malati ogni 1000 persone visitate:


È meglio chiarire subito che è normale che ci siano più malati nella fascia di età che va dai 5 ai 14 anni, lo si vede nel grafico seguente che si riferisce alle epidemie passate (i colori sono più o meno gli stessi):




La cosa che più salta all'occhio è che l'influenza A si sta espandendo molto prima delle altre e più rapidamente:



Ad oggi i morti in Italia sono 30, 540 mila casi stimati e 41 mila vaccinati. Ricordatevi che l'influenza A è dieci volte meno aggressiva della stagionale, quest'ultima l'anno scorso ha causato 8000 decessi.
Questo è quanto, il resto ve lo deducete da soli. Non sono un medico.

PS: se cliccate sulle immagini si dovrebbero aprire i pdf che contengono i grafici e altre informazioni.