domenica 30 ottobre 2011

Ma non c'era la crisi?

Dicono che abbiamo combattuto come gli altri e forse più degli altri. Solo francesi e britannici ci hanno superato come numero di raid e ordigni sganciati per spazzare via il regime di Gheddafi.
espresso.repubblica.it

Qualcosa mi dice che siamo anche quelli che hanno speso di più, dopo i francesi e i britannici ovviamente. Ma non c'era la crisi?

Il premier croupier

Una società che vuole entrare nel mercato dei giochi online, deve avere la concessione dai Monopoli di Stato. Avete presente? Quell'organismo che dipende dal governo.
La Glaming, nuova società per giochi online, è controllata al 70% dalla Mondadori. Avete presente? Quella società che di fatto appartiene la capo del governo.
Quelli di Report dicono che sia un giochino per riuscire a pagare gli interessi alle banche.

venerdì 28 ottobre 2011

giovedì 27 ottobre 2011

Niente scuse dalla Merkel

Berlusconi a "Porta a Porta":
La signora Merkel è venuta da me a scusarsi per la situazione che è stata provocata e mi ha detto in maniera esplicita che non aveva nessuna intenzione di denigrare il nostro paese.

Nomfup non si è fidato delle parole del premier (strano!) e ha chiesto conferma al portavoce della Merkel, Steffen Seibert, su twitter. Ecco la risposta:


@RegSprecher
@nomfup Non ci sono state scuse dal Cancelliere perché non c’è nulla di cui scusarsi. Berlusconi + Merkel hanno avuto un colloquio buono e franco fra amici

lunedì 24 ottobre 2011

Il Tg1 critica Sarkozy



Il Tg1 vendica Berlusconi criticando Sarkozy, servizio pubblico eh.

domenica 23 ottobre 2011

Facciamo ridere

Alla domanda "Il premier italiano vi ha rassicurato sui provvedimenti che prenderà il suo governo?" la prima reazione è stata questa:


Siamo rappresentati da uno che fa ridere, di conseguenza...

venerdì 21 ottobre 2011

Scilipoti è il nuovo che avanza



Scilipoti è il nuovo che avanza, hanno detto nel video. Anche se "cristianità, stato e famiglia", scritto nei suoi cartelli, è praticamente il restyling di "dio, patria e famiglia". Il resto del video è roba già vista, purtroppo.

giovedì 20 ottobre 2011

Borghezio: Gheddafi è stato un grande leader

Secondo Borghezio, Gheddafi e' stato ''un grande leader, un vero rivoluzionario non confondibile con i nuovi dirigenti libici portati al potere dalle baionette della Nato e dalle multinazionali del petrolio.Onore, quindi, al templare di Allah''.
asca.it

Le "baionette della Nato" sono state approvate anche dalla Lega o ricordo male?

mercoledì 19 ottobre 2011

Scioperare, protestare non serve a niente

Marchionne :
Sono situazioni non facili questo è veramente un momento difficile, è importante il comportamento dell'Europa e ancora di più quello dell'talia. Lo abbiamo visto con gli scioperi in Grecia per due giorni, sono cose che non risolveranno niente. Scioperare, protestare non serve a niente.
torino.repubblica.it

Riguardo a questa dichiarazione, il responsabile nazionale auto della Fiom, Giorgio Airaudo, commenta:
Confermano che facciamo bene a scioperare e a chiedere che lui prenda impegni verso l'Italia

La Fiom ha chiesto Piazza del Popolo, dovrebbe essere un messaggio abbastanza chiaro.

martedì 18 ottobre 2011

Rapporti internazionali sbilanciati

di pugioba

La notizia in Italia e nel mondo "democratico": "Liberato Gilad Shalit, caporale israeliano in mano ai palestinesi, rapito 5 anni fa"
La notizia vera: "Liberazione bilaterale di prigionieri tra Israele e Palestina, il rapporto è uno a mille"
Credo che questo inquadri perfettamente la situazione.

Sono arrabbiato con Di Pietro



Non so se sono più arrabbiato con Di Pietro per la fesseria della legge Reale o perché mi ha fatto quasi sottoscrivere l'account twitter di PG Battista:

@PierluigiBattis
a parte che la legge già vieta di andare mascherati e armati in piazza, 2 anni dopo la Legge Reale arrivò il '77. Bel trionfo dello Stato

(L'immagine è di Vauro, pubblicata su G+)


Il centrosinistra si è fatto fregare da Grillo

In Molise il centrodestra (con l'Udc di Casini) ha ottenuto il 46,94% dei voti contro il 46,15% del centrosinistra. Il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo ha sottratto preferenze soprattutto al centrosinistra. "Per un pugno di voti in Molise vince il candidato di destra, inquisito, grazie ai voti di Grillo, tolti al centrosinistra" dice Dario Franceschini, capogruppo Pd alla Camera.
Io la leggo in un altro modo: per un pugno di voti in Molise vince il candidato di destra, inquisito, grazie all'incapacità del centrosinistra che si è fatto "fregare" i voti da Grillo. Per la seconda volta, aggiungerei.

lunedì 17 ottobre 2011

Le minacce del premier

Il premier al telefono con l'imprenditore:
''Io lascio oppure facciamo la rivoluzione, ma la rivoluzione vera... Portiamo in piazza milioni di persone, cacciamo fuori il palazzo di giustizia di Milano, assediamo Repubblica... Non c’è un’alternativa...''
tv.repubblica.it

Ma per chiederne le dimissioni, cosa dovrebbe minacciare di fare un premier?


domenica 16 ottobre 2011

Indignati e black bloc a Roma

Le differenze tra indignati e black bloc nella manifestazione di Roma, non perdetevi il finale.

sabato 15 ottobre 2011

I black bloc che scrivono su il Giornale

Mentre il Giornale cerca di strumentalizzare gli scontri di Roma, Sky fa una divisione netta, anche visiva, tra teppisti e manifestanti pacifici.


giovedì 13 ottobre 2011

Dalla banda larga alla guerra lunga

Sembra che la parte eccedente dei 2.4 miliardi derivanti dall’asta per LTE, promessa per la banda larga, verrà dirottata ad altre "emergenze":
262 milioni per finanziare le scuole private
400 milioni per il sostegno all’autotrasporto merci nel 2012
700 milioni per il rifinanziamento (solo fino a giugno prossimo) delle missioni di pace internazionali.

Alti livelli di radioattività a Tokyo

Alti livelli di radioattività sono stati registrati oggi a Tokyo e nella vicina prefettura di Chiba, entrambe a più di 200 chilometri dalla centrale di Fukushima. Alcune misurazioni rivelano livelli di contaminazione addirittura superiori a quelli registrati nella zona di evacuazione intorno alla centrale.
greenpeace.org

Invece a Roma, Milano o Palermo niente. Questo era un pensierino per i vari Scajola, Veronesi o Testa.

mercoledì 12 ottobre 2011

Niente fondi per la banda larga

[...] in Italia vengono viste 57,2 miliardi di pagine internet ogni anno contro le 91,2 miliardi del Regno Unito, le 111 della Francia, le 127 miliardi della Germania. Nel resto d'Europa, però, gli investimenti sul web sono più "pesanti". In Gran Bretagna si spendono 119 euro l'anno per ogni utente attivo, in Germania 76 euro, in Francia 46 euro. L'Italia è ancora ferma a 38 euro.
www.repubblica.it

Avevano promesso che una parte dei ricavi dall'asta per il 4G sarebbero andati allo sviluppo del settore tlc (e quindi banda larga), invece non sarà così. Da un governo guidato da una persona che controlla tv e giornali non ci si può aspettare niente di diverso.

martedì 11 ottobre 2011

La Gelmini: solo per un incidente di percorso

La Gelmini ha appena detto che il governo è andato sotto alla Camera solo per un incidente di percorso. Alcuni ministri sono usciti un attimo, ha aggiunto. È un vero peccato che uno dei ministri che non ha partecipato al voto è quello dell'economia e che si votava sul bilancio. Economia, bilancio: non dovrebbe essere difficile da capire.

(L'ho sentita su Rainews alle 18:00)

domenica 9 ottobre 2011

Il tunnel tecnologico della Gelmini

La Gelmini ancora sul famoso tunnel:
Quel giorno eravate al Quirinale, avevate affidato il comunicato a un giovane, non l'avete controllato.
"Al primo incidente di percorso ho pagato un prezzo alto, sono stata travolta dalla velocità di internet e dalla replica sbagliata: il secondo comunicato parlava di polemiche strumentali e non erano parole mie. Bastava chiedere scusa, e farci su un po' d'ironia. So che non esiste un tunnel da Ginevra al Gran Sasso, ho visitato il Cern e non ho visto tunnel. Bastava mettere quella parola tra virgolette e aggiungere tecnologico, "il "tunnel tecnologico" dentro il quale sono viaggiati i neutrini".
Ancora! Non esiste nessun tunnel, né tecnologico né immaginario. Dei protoni sono stati accelerati e incanalati in un tunnel che li ha portati ad un bersaglio di grafite. Dalla collisione si sono generati anche i famosi neutrini che hanno continuato a viaggiare nella stessa direzione dei protoni: praticamente sono stati "sparati" verso il Gran Sasso.
Quelli della Lega Nerd lo spiegano meglio, magari spedite il link alla Gelmini. C'è pure un bel disegnino, forse così ci arriva.

sabato 8 ottobre 2011

La terra di tutti

Alla fine del servizio:
Questo posto è suo, vero?
No, è di tutti.



Via parafrasando

venerdì 7 ottobre 2011

Dal 2001 a oggi, la guerra in Afghanistan

67 mila esseri umani morti, di cui 15 mila civili.
730 mila sfollati solo negli ultimi cinque anni.
La povertà assoluta è salita dal 23 al 36 per cento.
L'aspettativa di vita è scesa da 46 a 44 anni.
La mortalità infantile è aumentata dal 147 al 149 per mille.
Il tasso di alfabetizzazione è sceso dal 31 al 28 per cento.
Le coltivazioni di papavero da oppio sono aumentate da 82 mila ettari a 123 mila.
Dal 2001 a oggi la guerra è costata agli italiani quasi 4 miliardi di euro.

Dati presi da it.peacereporter.net.
Immagine da boston.com.

giovedì 6 ottobre 2011

La Padania non è una nazione

Quest'uomo può dire quello che gli pare, compreso "La Padania e' una nazione stimata e conosciuta in tutto il mondo. L'Italia sta in piedi perche' c'e' la Padania che pompa i soldi, altrimenti cadrebbe''.
Ma è dovere di tutti urlargli in faccia che LA PADANIA NON È UNA NAZIONE!

Scherzando con la gnocca

Sta girando su internet la frase che avrebbe pronunciato il premier sul nome da dare al partito. “Pdl non è nel cuore della gente”, avrebbe detto scherzando, “Mi dicono che il nome che avrebbe maggiore successo è ‘Forza gnocca’”. A me ha colpito molto di più la seconda parte, sempre in tono scherzoso: “La gente non vuole parlare più al telefono con me perché ha paura di essere intercettata e per questo le liste dei miei appuntamenti sono triplicate.”
"Ha paura di essere intercettata" dice. Conosco solo due categorie di persone che hanno paura di essere intercettate: i delinquenti o chi non vuole farsi impelagare con un delinquente. Eh ma stava scherzando, potrebbe ribattere qualcuno. Scherzando scherzando siamo arrivati a questo punto, potrei rispondere io.

mercoledì 5 ottobre 2011

Carcere per i giornalisti

Il deputato Pdl Maurizio Paniz ospite di ’24 Mattino’ su Radio 24 è tornato a chiedere il carcere per i giornalisti: “Il cronista che pubblica ciò che non può pubblicare dovrebbe subire una sanzione penale. Il carcere magari è un percorso più lungo. Che ne so, ci vorrebbe una sanzione da 15 giorni a un anno..."
www.ilfattoquotidiano.it

Come settant'anni fa, quando i giornalisti scrivevano che i treni arrivavano in orario.

AAA Cercasi militanti

Il Popolo delle libertà cerca militanti da assumere con un contratto a progetto (leggi precari) mettendo un annuncio su Kijiji. Manca "astenersi perditempo", non sanno mettere manco gli annunci.
(Via bak)

martedì 4 ottobre 2011

Wikipedia si oscura

http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Comunicato_4_ottobre_2011

L'obbligo di pubblicare fra i nostri contenuti le smentite previste dal comma 29, senza poter addirittura entrare nel merito delle stesse e a prescindere da qualsiasi verifica, costituisce per Wikipedia una inaccettabile limitazione della propria libertà e indipendenza: tale limitazione snatura i principi alla base dell'Enciclopedia libera e ne paralizza la modalità orizzontale di accesso e contributo, ponendo di fatto fine alla sua esistenza come l'abbiamo conosciuta fino a oggi.
Sia ben chiaro: nessuno di noi vuole mettere in discussione le tutele poste a salvaguardia della reputazione, dell'onore e dell'immagine di ognuno. Si ricorda, tuttavia, che ogni cittadino italiano è già tutelato in tal senso dall'articolo 595 del codice penale, che punisce il reato di diffamazione.
Con questo comunicato, vogliamo mettere in guardia i lettori dai rischi che discendono dal lasciare all'arbitrio dei singoli la tutela della propria immagine e del proprio decoro invadendo la sfera di legittimi interessi altrui. In tali condizioni, gli utenti della Rete sarebbero indotti a smettere di occuparsi di determinati argomenti o personaggi, anche solo per "non avere problemi".
Vogliamo poter continuare a mantenere un'enciclopedia libera e aperta a tutti. La nostra voce è anche la tua voce: Wikipedia è già neutrale, perché neutralizzarla?
Gli utenti di Wikipedia

Iniquitalia

di pugioba

Con l'Italia ad interrogarsi su tutte le tv in merito all'innocenza o colpevolezza di due ragazzi (sono innocenti, voi non siete il tribunale, voi non siete il giudice, il vostro parere non conta nulla), il governo che non mette le mani nelle tasche dei cittadini sguaina l'arma definitiva per decapitare lo stato di diritto: Equitalia ti porta via la casa se non paghi una multa o hai una pendenza con lo Stato. E se anche hai già pagato e si tratta di un errore, una "cartella pazza", tu devi pagare e poi fai ricorso. E se la cartella è folle, più che pazza? Se l'importo richiesto non te lo puoi permettere? Cazzi tuoi, ti portano via la casa, se ce l'hai. Bravo Berluscò, bravo Tremò, bravo Umbè. Tutti bravi. L'economia sta andando definitivamente affanculo e voi vessate chi ha già dato. Con l'arma del terrore sociale si ottiene solo terrore sociale. Il bello deve ancora arrivare.

lunedì 3 ottobre 2011

Impiccateli più in alto


Al popolo della cronaca nera non è andata giù la sentenza d'appello per l'omicidio di Meredith Kercher che ha assolto Amanda Knox e Raffaele Sollecito con formula piena. La folla che attendeva la sentenza nella piazza antistante il Palazzo di giustizia ha urlato: "Vergogna, vergogna", "Buuuu", "Datela a noi Amanda". Circa mille "persone" che chiedevano la testa degli avvocati al grido di "venduti" e "bastardi".
Saranno contenti gli autori dei vari programmi televisivi e articoli dei giornali che lucrano sulle disgrazie delle persone: il loro metodo funziona.

Girl in Green Hat Arrested

Quest'immagine ritrae la pericolosissima ragazzina arrestata dagli agenti del NYPD durante le retate contro i manifestanti di Occupy Wall Street.


(Image: Girl in Green Hat Arrested: Occupy Wall Street Occupies the Brooklyn Bridge, a Creative Commons Attribution Non-Commercial No-Derivative-Works (2.0) image from akinloch's photostream) (Via boingboing)

domenica 2 ottobre 2011

sabato 1 ottobre 2011

I radar in Sardegna

Volevano installare nuovi radar in Sardegna senza farlo sapere agli abitanti, perché i sardi, dopo anni di servitù militari, ne hanno le scatole piene. Hanno avuto la faccia tosta di presentarli come radar ad uso "civile" per la lotta all'immigrazione clandestina, ma di sbarchi, nelle zone di installazione, non se ne sono mai visti. Questo e altro nel video di Rainews24.