sabato 22 dicembre 2012

Odifreddi è tornato su Repubblica

Dopo il fattaccio dell'altra volta, Odifreddi è tornato su Repubblica. Nei commenti qualcuno sospetta che vi sia stata censura e lui risponde con un commento chiarificatore:


simils 22 dicembre 2012 alle 09:21
Caro Odifreddi, ben tornato.
La sua esclusione mi sembrava oltremodo ingiusta, lei ha solo paragonato certi comportamenti al nazismo, mentre certi nazisti veri come Mahadip e Piacesi che in sua assenza, hanno teorizzato la pulizia etnica in Palestina non sono stati ancora presi a calci come meritano.

Ma resto contrario ai reati d’opinione.

Piergiorgio Odifreddi 22 dicembre 2012 alle 10:40
caro simils,

solo una precisazione, perché mi sembra che al proposito ci sia una confusione. non è stata “repubblica” a sospendere il blog, ma io. loro si erano limitati a togliere un post considerato particolarmente offensivo (per qualcuno), a causa soprattutto del titolo “dieci volte peggio dei nazisti”, riferito ai politici di estrema destra israeliani che stanno al governo.

“repubblica”, fin da subito, mi aveva chiesto di continuare. io mi sono preso un periodo di riflessione, e ho pensato che fosse più utile continuare, anche in seguito alle ripetute conferme che si era trattato soltanto di un episodio isolato su un argomento (per qualcuno) particolarmente sensibile. sul quale comunque torneremo, appena la cronaca ce ne fornirà l’occasione e lo spunto.

lunedì 17 dicembre 2012

Il vero digital divide

Alcuni illuminati si son presi la briga di analizzare 490 domande della prova preselettiva per il concorso docenti.
Risultato: 54 presentano risposte errate (almeno 15 di queste contengono errori gravi) e 106 fanno riferimento a dettagli relativi solo ai sistemi operativi Windows.
Si sente parlare tanto di digital divide riferito alla qualità delle infrastrutture e non al livello d'istruzione. Forse è meglio cominciare da chi sceglie gli insegnanti, che ne dite?

domenica 16 dicembre 2012

1789-2012

1789
(EN) (IT)
« A well regulated Militia, being necessary to the security of a free State, the right of the people to keep and bear Arms, shall not be infringed. » « Essendo necessaria alla sicurezza di uno Stato libero una milizia regolamentata, il diritto dei cittadini di detenere e portare armi non potrà essere infranto. »
(Secondo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d'America it.wikipedia.org)

2012
Kalashnikov, record di vendite
Volano le esportazioni del celebre mitragliatore russo. A spingere il dato delle vendite sono gli acquisti a stelle e strisce, che da sole hanno assorbito l'83% dell'export.
repubblica.it

Si fa presto a dire gay


i giornali e le tivù parlano di ‘attivisti gay’, ignoro come abbiano potuto conoscere con tanta certezza le nostre inclinazioni sessuali. L’idea che qualcuno manifesti per i diritti civili di tutti, indipendente dal fatto se gli piacciono le donne o gli uomini, evidentemente non sfiora ancora i miei colleghi.
piovono rane

lunedì 10 dicembre 2012

Il ritorno della mummia


ze-violet:
la prima di Libé, domani. Da il Manifesto
mumie=mummia

lunedì 3 dicembre 2012

Il PD devolva l'incasso del ballottaggio

di pugioba

Se al ballottaggio delle primarie del PD hanno votato poco più di 2,5 milioni di Italiani al costo di due euro a voto(*), il partito di Bersani e Renzi ha intascato 5 milioni di euro, circa. Se sommiamo questa cifra agli 8 milioni di euro incassati al primo turno, raggiungiamo la ragguardevole cifra di 13 milioni di euro che i cittadini, volontariamente, hanno pagato per quella che è stata descritta come una prova di democrazia.
Non sapevo che la democrazia avesse costi così alti, visto che il PD, così come Sel e tutti gli altri partiti italiani, riceve ogni anno cifre iperboliche per i rimborsi elettorali (solo il Partito Democratico circa 200 milioni di euro negli ultimi 4 anni).
Destinare questi soldi ad un'opera sociale utile e d'impatto (che so, ricostruzione centro storico de L'Aquila, ripristino degli stabili scolastici più fatiscenti etc... etc... etc... etc... etc...) sarebbe un bel segno di cambiamento da chi si candida a guidare l'Italia ad un profondo e necessario rinnovamento.

*Aggiornamento: i votanti che hanno partecipato al primo turno non hanno versato i due euro per il ballottaggio. Scusate per l'errore (dangp).

mercoledì 28 novembre 2012

Il PD devolva l'incasso delle primarie

di pugioba

Se alle primarie hanno votato circa 4 milioni di Italiani al costo di due euro a voto, il PD ha intascato 8 milioni di euro, circa.
Visto che gli italiani pagano già milioni di euro di rimborsi elettorali al partito di Bersani e Renzi, Il PD dovrebbe devolvere interamente l'incasso ad una causa benefica. In Italia, in questo momento, avrebbero solo l'imbarazzo della scelta. Dimostrino di essere davvero differenti dagli altri.

martedì 27 novembre 2012

Sei povero? Crepa!

"Non è garantita la sostenibilità futura del Sistema Sanitario Nazionale", dice Monti. In un Paese che spende 23 miliardi l’anno in spese militari, che mantiene un esercito con più comandanti che comandati, che si compra 90 F-35, che mantiene generosamente la sanità privata, è possibile sentirsi dire che "non è garantita la sostenibilità futura del Sistema Sanitario Nazionale"?
Emergency su facebook

Via intervistato

martedì 20 novembre 2012

Odifreddi chiude il blog

Odifreddi ha chiuso il suo blog su Repubblica.it dopo che la testata ha cancellato un suo post critico su Israele. Questa è una parte del post di commiato dai suoi lettori:
Cancellare un post non è, di per sè, un grande problema: soprattutto nell’era dell’informatica, quando tutto ciò che si mette in rete viene clonato e continua comunque a esistere e circolare. Non è neppure un grande problema il fatto che una parte della comunità ebraica italiana non condivida le opinioni su Israele espresse non soltanto da José Saramago e Noam Chomsky, al cui insegnamento immodestamente mi ispiro, ma anche e soprattutto dai molti cittadini israeliani democratici che non approvano la politica del loro governo, ai quali vanno la mia ammirazione e la mia solidarietà.

Il problema, piccolo e puramente individuale, è che se continuassi a tenere il blog, d’ora in poi dovrei ogni volta domandarmi se ciò che penso, e dunque scrivo, può non essere gradito a coloro che lo leggono: qualunque lingua, viva o morta, essi usino per protestare. Dovrei, cioè, diventare “passivamente responsabile”, per evitare di non procurare guai. Ma poiché per natura io mi sento “attivamente irresponsabile”, nel senso in cui Richard Feynman dichiarava di sentirsi in Il piacere di trovare le cose, preferisco fermarmi qui.
odifreddi.blogautore.repubblica.it


lunedì 19 novembre 2012

#GazaUnderAttack | Terrorism

Terrorism is the systematic use of terror, often violent, especially as a means of coercion. In the international community, however, terrorism has no legally binding, criminal law definition.[1][2] Common definitions of terrorism refer only to those violent acts which are intended to create fear (terror), are perpetrated for a religious, political or, ideological goal; and deliberately target or disregard the safety of non-combatants (civilians).
en.wikipedia.org/wiki/Terrorism

Names and ages of killed people in the ongoing Israeli attacks on Gaza:

1- Ahmad Al-Ja’bary, 52 years old.
2- Mohammed Al-hams, 28 years old.
3- Rinan Arafat, 7 years old.
4- Omar Al-Mashharawi, 11 moonths old.
5- Essam Abu-Alma’za, 20 years old.
6- Mohammed Al-qaseer, 20 years old.
7- Heba Al-Mashharawi, six-month pregnant, 19 years old.
8- Mahmoud Abu Sawawin, 65 years old.
9- Habis Hassan Mismih, 29 years old.
10- Wael Haidar Al-Ghalban, 31 years old.
11- Hehsam Mohammed Al-Ghalban, 31 years old.
12- Rani Hammad, 29 years old.
13- Khaled Abi Nasser, 27 year old.
14- Marwan Abu Al-Qumsan, 52 years old.
15- Walid Al-Abalda, 2 years old.
16- Hanin Tafesh, 10 months old.
17- Oday Jammal Nasser, 16 years old.
18- Fares Al-Basyouni, 11 years old.
19- Mohammed Sa’d Allah, 4 years old.
20- Ayman Abu Warda, 22 years old.
21- Tahrir Suliman, 20 years old.
22- Ismael Qandil, 24 years old.
23- younis Kamal Tafesh, 55 years old.
24- Mohammed Talal Suliman, 28 years old.
25- Amjad Mohammed Abu-Jalal, 32 years old.
26- Ziyad Farhan Abu-Jalal, 23 years old.
27- Ayman Mohammed Abu Jalal, 44 years old.
28- Hassan Salem Al-Heemla’, 27 years old.
29- Khaled Khalil Al-Shaer, 24 years old.
30- Ayman Rafeeq sleem, 26 years old.
31- Ahmad Abu Musamih, 32 years old.
32- Osama Abdejjawad
33- Ashraf Darwish
34- Ali Al-Mana’ma
35- Mukhlis Edwan
36- Mohammed Al-Loulhy, 24 years old.
37- Ahmad Al-Atrush
38- Abderrahman Al-Masri
39- Awad Al-Nahhal
40- Ali Hassan Iseed, 25 years old.
41- Mohammed Sabry Al’weedat, 25 years old.
42- Osama Yousif Al-Qadi, 26 years old.
43- Ahmad Ben Saeed, 42 years old.
44- Hani Bre’m, 31 years old.
45- Samaher Qdeih, 28 years old.
46- Tamer Al-Hamry, 26 years old.
47- Gumana Salamah Abu Sufyan, 1 year old.
48- Tamer Salamah Abu Sufyan, 3 years old.
49- Muhamed Abu Nuqira
50- Eyad Abu Khusa, 18 months old.
51- Tasneem Zuheir Al-Nahhal, 13 years old.
52- Ahmad Essam Al-Nahhal, 25 years old.
53- Nawal Abdelaal, 52 years old.
54- Mohammed Jamal Al-Dalou, the father.
55- Ranin Mohammed Jamal Al-Dalou, 5 years old.
56- Jamal Mohammed Jamal Al-Dalou, 7 year old.
57- Yousef Mohammed Jamal Al-Dalou, 10 years old.
58- Ibrahim Mohammed Jamal Al-Dalou, 1 year old.
59- Jamal Al-Dalou, the grandfather.
60- Sulafa Al Dalou, 46 years old
61- Samah Al-Dalou, 25 years old
62- Tahani Al-Dalou, 50 years old
63- Ameina Matar Al-Mzanner, 83 years old.
64- Abdallah Mohammed Al-Mzanner, 23 years old.
65- Suheil Hamada
66- Mo’men Hamada
67- Atiyya Mubarak.
68- Hussam Abu Shaweish.
69- Samy Al-Ghfeir, 22 years old.
70- Mohammed Bakr Al-Of, 24 years old.
71- Ahmad Abu Amra
72- Nabil Ahmad Abu Amra
73- Hussein Jalal Nasser, 8 years old.
74- Jalal Nasser
75- Sabha Al-Hashash, 60 years old.
76- Saif Al-Deen Sadeq
77- Ahmad Hussein Al-Agha.
78- Emad Abu Hamda, 30 years old.
79- Mohammed Jindiyya.
80- Mohammed Iyad Abu Zour, 4 years old.
81- Nisma Abu Zour, 19 years old.
82- Sahar Abu Zour
83- Ahed Al-Qattaty, 38 years old.
84- Al-Abd Mohammed Al-Attar.
85- Rama Al-Shandi, 1 year old.
86- Ibrahim Suleiman al-Astal, 46 years old.
87- Omar Mahmoud Mohammed al-Astal, 14 years old.
88- Abdullah Harb Abu Khater (21)
89- Mahmoud Saeed Abu Khater (34)
90- Rashid ‘Alyan Abu ‘Amra (45)
91- Amin Zuhdi Bashir (40)
92- Tamer Rushdi Bashir (30)
93- Hussam Abdeljawad.
94- Ramadan Ahmad Mahmoud, 20 years old.
95- Mohammed Riyad Shamallakh, 23 years old.
96- A’ed Radi
97- Ameer Al-Malahi
98- Ramez Harb
99- Salem Sweilem
100-Muhammed Ziyad Tbeil.
101-Arkan Abu Kmeil
102-Ibrahim Al-Hawajri

palestinefrommyeyes.wordpress.com

giovedì 15 novembre 2012

Non è una guerra

Il ministro degli Interni Annamaria Cancellieri:
Una foto è spesso l'effetto finale di qualcosa che magari si è svolto prima. Io porterei anche le foto del poliziotto cui hanno spaccato il casco in testa: foto per foto, parliamone.




Dunque se sparano ad un poliziotto...




martedì 13 novembre 2012

domenica 11 novembre 2012

Scuola vs Gangnam Style

Roma, 10 nov. - (Adnkronos) - "La scuola statale, per tutti quanti è uguale", sotto questo slogan il corteo dei docenti e degli studenti in lotta per la difesa della scuola pubblica, ha sfilato per le vie del centro di Roma fino a raggiungere il ministero dell'Istruzione in viale Trastevere.

Stesso giorno, stessa città:

Massive Roma Flash Mob - Gangnam Style 30.000 presenze! Roma Piazza del popolo 10-11-2012




Ognuno è libero di fare ciò che vuole, per carità, però sono cose che mi lasciano un po' perplesso.

martedì 6 novembre 2012

E a letto senza cena

T come Televisione: non sono "vietate" interviste di eletti del M5S trasmesse in televisione per spiegare le attività di cui sono direttamente responsabili. E' fortemente sconsigliata (in futuro sarà vietata) la partecipazione ai talk show condotti abitualmente da giornalisti graditi o nominati dai partiti, come è il caso delle reti RAI, delle reti Mediaset e de La7
www.beppegrillo.it

Basta, l'assemblea ha deciso. No, aspe'...

Renzi: il vecchio avanza



Pare che l'attuale sindaco di Firenze abbia cambiato idea.

sabato 27 ottobre 2012

L'ora solare per pagare un F35

(ASCA) - Roma, 26 ott - Torna nella notte fra sabato 27 e domenica 28 ottobre l'ora solare: alle ore 03.00 si dovranno spostare un'ora indietro le lancette degli orologi. L'ora legale tornera' il 30 marzo 2013.
In termini di costi, l'Italia ha risparmiato con l'ora legale circa 102 milioni di euro.
Lo sconvolgimento del vostro "orologio biologico" per 2 volte l'anno, vi fa risparmiare meno di un F35.

venerdì 26 ottobre 2012

mercoledì 24 ottobre 2012

Choosy sarai tu


Questo e tanti altri su Choosy sarai tu.

Fermare l'acquisto di nuovi armamenti

Dopo le ultime vicende di Finmeccanica, una presunta tangente da 550 milioni in una trattativa con il Brasile che coinvolge anche Scajola, non sarebbe il caso di fermare l'acquisto di nuovi armamenti?

lunedì 22 ottobre 2012

Cor(ro)sivo 140 - Italia sessantanovesima

di pugioba

Fidel Castro: "Non mi ricordo quando ho avuto l'ultimo mal di testa. E nemmeno l'ultima amnesia".

Armstrong fuori dalla storia, revocate le 7 vittorie al Tour de France. E anche lo sbarco sulla luna.

Pubblicato il libro bianco della corruzione, Italia sessantanovesima. Ma solo perché abbiamo oliato i redattori della classifica.

giovedì 18 ottobre 2012

martedì 16 ottobre 2012

Gli F-35 ci costeranno più del previsto

Gli F-35 ci costeranno più del previsto: 127 milioni di dollari per ogni aereo contro gli 80 annunciati
ilsole24ore.com
Vabbè, con l'iva al 22 ce lo possiamo permettere.

lunedì 15 ottobre 2012

Il Pdl ha premuto su Formigoni

Formigoni dice che qualcuno dei "vertici romani" del Pdl ha premuto su di lui perché Domenico Zambetti, poi arrestato per voto di scambio con la 'ndrangheta, diventasse assessore.
Mi piace quando si buttano la merda addosso.

giovedì 11 ottobre 2012

Dedicata a Formigoni

Ecco perché qualcuno
pensa che sia più pratico
radere al suolo un bosco
considerato inutile
roba di questo tipo
non si è mai vista in Africa
che avrà pure tanti problemi
ma di sicuro non quello dei boschi

Vorrei suonare i bonghi
come se fossi in Africa
sotto la quercia nana
in zona Porta Genova
sedicimila firme
niente cibo per Rocco Tanica
ma quel bosco l'hanno rasato
mentre la gente era via per il ponte

Se ne sono sbattuti il cazzo
ora tirano su un palazzo
han distrutto il bosco di Gioia
questi grandissimi figli di troia!

(Elio e le Storie Tese - Parco Sempione)




(Da una vecchia segnalazione di Jean)

mercoledì 10 ottobre 2012

domenica 7 ottobre 2012

Faraday: grazie al caxxo

Da Wikipedia:
Con gabbia di Faraday si intende qualunque sistema costituito da un contenitore in materiale elettricamente conduttore (o cavo conduttore ) in grado di isolare l'ambiente interno da un qualunque campo elettrostatico presente al suo esterno, per quanto intenso questo possa essere.

Il signor David Blaine, indossando una maglia di acciao inossidabile, stivali con suola di ferro e un elmetto, ha in programma di rimanere per tre giorni in piedi su una colonna in mezzo a scariche elettriche. L'abbigliamento del nostro impavido illusionista è chiaramente una gabbia di Faraday e dunque non rimarrà folgorato.
Repubblica non ci tiene ad informare i suoi lettori su questo particolare e scrive: "elettrizzato da scariche elettriche di un milione di volt"


Il Corriere fa di meglio: "72 ore su un piedistallo mentre viene attraversato da una corrente da un milione di volt"


sabato 6 ottobre 2012

Taggatevi!


Dal Corriere online.

venerdì 5 ottobre 2012

Corrotti e corruttori

di pugioba

Come si può partorire un'efficace legge anticorruzione mediando tra le esigenze dei vari corrotti e corruttori chiamati a votarla?

mercoledì 3 ottobre 2012

Porgi l'altra guancia

C’è un tizio che lamenta di essere stato rinchiuso per venti giorni in una cella tanto stretta da non poter neppure stendere le braccia e nella quale la luce era accesa ventiquattr’ore al giorno. Ringraziasse il cielo di essere nato nel XX secolo.
Malvino

Il presidente "tagliagomme"


"Ho sbagliato ma non lascio"

(Uno che parcheggia la Jaguar sul posto di un disabile e poi gli taglia le gomme perché chiama i vigili, merita la fotina)

sabato 29 settembre 2012

Monti, in nome di Dio!


Anche quello chiamato denaro.

martedì 25 settembre 2012

Minicorrosivo

di pugioba

Fiorito insiste: "Io non sono un ladro".
Berlusconi insiste: "Io non sono basso".
Andreotti insiste: "Io non sono un prescritto".
Benedetto XVI insiste: "Dio esiste".

martedì 18 settembre 2012

I soldi dei contribuenti


L'intero articolo lo si trova qui. Via raucci.

mercoledì 12 settembre 2012

Al Qaeda: questione di metodo

Hanno mandato i marines in Afghanistan per stanare Al Qaeda. Non ha funzionato, è rispuntata in Libia.
Un qualunque essere pensante adotterebbe un altro metodo. Loro no: "Pronti a partire 200 marines e i droni".

mercoledì 5 settembre 2012

lunedì 6 agosto 2012

Spirito olimpico

Il keniano Ezekiel Kemboi, vincitore della finale dei 3000 siepi di Londra 2012, esulta in braccio al francese Mahiedine Mekhissi-Benabbad, arrivato secondo.


Il campione del mondo in carica dei 400 metri piani, Kirani James, chiede ad Oscar Pistorius lo scambio di pettorale come fanno gli atleti quando si trovano di fronte ad un grande campione.


Molto altro, inni compresi, è un contorno inevitabile che lasciamo commentare ad altri.

mercoledì 1 agosto 2012

Paura di perdere voti?

A Vendola non è bastata una smentita su twitter:


lunedì 30 luglio 2012

L'état, c'est moi

Voto anticipato, alt di Napolitano: «Cautela, la decisione spetta al Colle»

Anche se la decisione spetta a lui, il parlamento è sovrano. È un'affermazione poco "decorosa" per un democratico. E se mancasse la maggioranza ad oltranza che farebbe? Non credo che il paese abbia bisogno di un anno senza governo.

sabato 28 luglio 2012

Lo spread olimpico

Il Coni ha stabilito che i vincitori delle medaglie d'oro italiani riceveranno un premio di 140mila euro. I tedeschi si dovranno accontentare di 15mila.

mercoledì 25 luglio 2012

I segreti di Angelino

"Al presidente del Consiglio abbiamo ribadito il sostegno del Pdl al governo fino alla scadenza della legislatura". Lo ha riferito il segretario del Pdl, Angelino Alfano. Si è dimenticato di dire che i sondaggi non promettono niente di buono e dunque è meglio aspettare. "Furbacchione".

La chiesa si svegli

Nozze gay, "La chiesa si svegli". Non l'ha detto Vendola, tanto meno Bersani o Monti. È stato il primo ministro del Regno Unito, David Cameron, che ha aggiunto: "Se il matrimonio va bene per me, il matrimonio deve andar bene per tutti e noi faremo una legge in proposito". Qualcuno avvisi quelli del Pdl che non è comunista.

martedì 24 luglio 2012

17 stenografi portavano sfiga

Andrea Vecchio, assessore regionale alle Infrastrutture della Sicilia:
Lombardo ha parlato per circa un'ora all'Assemblea regionale Siciliana e ho visto che si alternavano circa 18 stenografi: uno ogni tre minuti. Mi sembra eccessivo
www.gds.it

Eccessivo? No, è che 17 portavano sfiga.

Cose di cui non si sentiva il bisgno

E Sgarbi lancia il Partito della Rivoluzione
"Nicole e Rosi Mauro meglio di Alfano"

Il critico d'arte battezza la sua nuova creatura politica: "Grillo raccoglie la voce di una protesta, ma se non sa chi è Simone Martini non può occuparsi dell'Italia". E spara a zero sul segretario Pdl
video.repubblica.it

domenica 22 luglio 2012

Come Guzzanti vedeva il Pd

Guzzanti, millenovecentonovantadieci. Uno spettacolo del 1997.


Via favedifuca

venerdì 20 luglio 2012

Rosy Bindi e i diversi

Serata movimentata per Rosy Bindi alla festa dell'Unità di Roma. Contestata duramente per lo scontro all'assemblea nazionale sulle unioni civili, alla fine è esplosa: "Se tu ti presenti con il matrimonio gay, con questa Costituzione non passa in questo Paese. I vescovi rimpiangono i "dico" e voi rimpiangerete le unioni civili se andate avanti con queste posizioni massimaliste"
video.repubblica.it

Però una cosa giusta l'ha detta: "Se stiamo qui tutti insieme è perché io ho bisogno di voi e se voi non sentite il bisogno di me forse siete voi che dovete andare da un'altra parte."

A buon intenditor ...

mercoledì 18 luglio 2012

Rossella Urru è libera

TMNews
‏@TMNewsAgenzia
Rossella Urru è libera. La conferma è arrivata dal ministro degli Esteri, Terzi

martedì 17 luglio 2012

La sinistra, quella falsa, quella del Pd

Il riformismo rappresentato dal Partito Democratico è una cultura di governo, graduale, razionale, attento alle conseguenze: è attività di ricerca e di soluzione delle criticità, ma anche delle potenzialità che offre il tempo presente, una ricerca che svolge anche attraverso griglie di domande ben poste, analisi non banali, non superficiali, fondate su dati ed informazioni il più possibile complete.

E il lavoro di Esposito e Foietta è la migliore traduzione di questa fatica del riformista. [...]

Dalla Prefazione di Pierluigi Bersani al libro di Esposito e Foietta a fovore della Tav: Tav Sì. Tanto per continuare il discorso di quell'altro post.

Via 3nding

domenica 15 luglio 2012

sabato 14 luglio 2012

La politica italiana è al 120%!

di pugioba

Titolo di Repubblica: "...Secondo Ipr Marketing il centrodestra non va oltre il 30%, sia con Alfano che con l'ex premier. Centrosinistra-Udc al 41-42%. In ripresa Monti: 49%"

giovedì 12 luglio 2012

La sinistra, quella vera, quella francese

Dopo la decisione di abbandonare l'Afghanistan a fine anno, la Francia pensa di non finanziare la Torino-Lione. Pare sia troppo costosa.

martedì 10 luglio 2012

Tagli alla giustizia

Cagliari, tentata truffa da 6 euro
Disoccupato assolto dopo 5 anni

Nel 2007 tentò di farsi pagare cinque gratta e vinci che erano stati già incassati. Importo complessivo: sei euro.
unionesarda.it

Chissà quanto è costato il processo.

lunedì 9 luglio 2012

Il Pd e la #leggeelettorale‬


In questa frase c'è tutto il Pd.

giovedì 5 luglio 2012

La dimensione di Riotta


È serio eh.

Via 3nding.

Il Pd chiede di oscurare Umore Maligno

Un gruppo di deputati del Pd chiede che sia oscurato il sito umoremaligno.it per aver postato un pezzo satirico sulle persone affette da sindrome di Down. L'ho letto e non mi è piaciuto. lollodj ha trovato un commento interessante nel post del sito del Pd che riporta la notizia:

Perché l’interrogazione parlamentare non la presentate, che so, per schiodare il vostro deretano dalle poltronissime in prima fila negli spettacoli teatrali, laddove noi handicappati invece veniamo emarginati in trentesima fila o in area estremamente laterale e non vediamo nulla, specie quando siamo mezzi ciecati come lo sono io? E questa è solo la prima di una lunga lunghissima serie, perché se vi pesa il posteriore a rinunciare a un misero posto a teatro, figuriamoci il resto!!! E voi sareste quelli a favore dell’integrazione dei disabili, quando nemmeno le associazioni che si vantano di far valere i nostri diritti come il portale SuperAbile sono stati in grado di risolvere una cosa semplicissima come questa? Ma per cortesia, finitela col vostro panem et circenses e pensate alle DISCRIMINAZIONI SERIE che riguardano il nostro quotidiano, altro che alla censura dei siti satirici il cui unico scopo è mettere in luce il vostro patetico e melenso perbenismo e la vostra pietosa ipocrisia.

Mi pare una bella risposta.

Paola Ferrari e il contraddittorio ad un insulto

Paola Ferrari vuol querelare Twitter e dice:

Non è giusto usare la rete e i social network per insultare le persone, senza la possibilità di un contraddittorio, e questo accade soprattutto con Twitter.

Cioè? Com'è il contraddittorio ad un insulto? "Specchio riflesso"? Ah, proprio una bella soddisfazione.
Querelare Twitter per i commenti anonimi è come querelare la compagnia telefonica per le telefonate di un maniaco.

mercoledì 4 luglio 2012

Cor(ro)sivo 139 - Dio: Bosone sarai tu

di pugioba

Cern, catturata la particella di Dio. Sì? E anche questa viaggia più veloce della luce?

Cern, scoperta la particella di Dio. Gelmini: "Era dentro il tunnel del Gran Sasso?".

Margherita Hack: "Il Bosone è Dio". Dio: "Bosone sarai tu".

Fiat, la nuova 500 farà anche il caffè. Marchionne: "Se ci obbligano a reintegrare i tesserati Fiom, uscirà amaro".

lunedì 2 luglio 2012

L'inviato della Rai e i problemini al Circo Massimo

L'inviato della Rai Saverio Montingelli e i "problemini" al Circo Massimo:

lunedì 25 giugno 2012

La logica delle cose

Pier Luigi Bersani ha salutato con favore l'apertura di Pier Ferdinando Casini a un patto moderati-progressisti. "Ognuno vede che questo è un passo importante, credo sia un'intervista che ha un significato politicamente di grande rilievo", ha detto il segretario del Pd a Youdem. "Credo diventi sempre più evidente che il problema è costruire un patto tra le forze riformiste e democratico-costituzionali contro una destra risucchiata da tentazioni populistiche - ha insistito - è la logica delle cose che porta a un patto di questo genere"
repubblica.it

"contro una destra risucchiata da tentazioni populistiche" vota Democrazia Cristiana, "è la logica delle cose".

"contro una destra risucchiata da tentazioni populistiche" Paola Binetti presidente, "è la logica delle cose".

"contro una destra risucchiata da tentazioni populistiche" pratica il metodo di Ogino-Knaus, "è la logica delle cose".

"contro una destra risucchiata da tentazioni populistiche" aiuta i froci a guarire, "è la logica delle cose".

Balotelli, gorilla, negro



Pensare che qualche mente malata abbia voluto insinuare nelle nostre pagine l'equazione King Kong uguale scimmione nero, più che offensivo è francamente strumentale e assurdo.

Ma King Kong era uno scimmione nero, che cazzo scrivono? La vignetta è razzista, non lo sarebbe stata se al posto di Balotelli avessero raffigurato Pirlo. Ma Pirlo è bianco, guarda un po'.

giovedì 21 giugno 2012

Perché proprio Renzi?

'L'Espresso' è entrato in possesso del documento riservato messo a punto per il Cavaliere da un gruppo ristretto di consiglieri capeggiati da Dell'Utri e Verdini (oltre che dal suo nuovo guru Volpe Pasini). Risultato: via il Pdl e quasi tutti i suoi dirigenti, nasce una Lista Civica nazionale che dovrà allearsi con il sindaco di Firenze, destinato a Palazzo Chigi. Obiettivo: salvare Silvio dai giudici e (se possibile) farlo eleggere Presidente della Repubblica.
espresso.repubblica.it

Renzi e i suoi fan sono parecchio incavolati per quest'articolo. In pratica ritengono "L'Espresso" responsabile per tutte le presunte fesserie scritte nel documento. Ma se il documento fosse autentico, (personalmente credo lo sia) non sarebbe più opportuno domandarsi perché gli strateghi dell'ex presidente del consiglio (mi piace "ex presidente del consiglio") hanno pensato proprio a Renzi?

mercoledì 20 giugno 2012

La Sindrome di Quirra non è più un mistero

"La Sindrome di Quirra non è più un mistero". Il Procuratore di Lanusei D.Fiordalisi cita le fonti dell'inquinamento che hanno contaminato e, con tutta probabilità, continuano a inquinare parte dei territori dei comuni sardi


Ora ci sarà un processo, staremo a vedere.

La legge 194 non si tocca

La Corte costituzionale ha oggi dichiarato manifestamente inammissibile, la questione di legittimità costituzionale dell'art. 4 della legge n. 194 sull'aborto,
sollevata dal Giudice Tutelare del Tribunale di Spoleto.
www3.lastampa.it

Da ricordare ai cardinali quando aprono bocca sull'argomento.

martedì 19 giugno 2012

Un pesce di nome Giovanardi

Carlo Giovanardi, questa mattina in collegamento da Bologna ha abbandonato la trasmissione 'Brontolo' su Rai3, condotta da Oliviero Beha, nella quale si parlava della Strage di Ustica



Sovrapporsi agli altri per non farli parlare, è un metodo caro ai politici del Pdl. Questa volta non ha funzionato. Quando l'hanno silenziato sembrava un pesce in un acquario :)

lunedì 18 giugno 2012

Il senatore che non vuole pagare la multa

Un senatore, con carta intestata del Senato, scrive all'ufficio contravvenzioni del Comune di Roma per farsi togliere una multa. "Toglietemi le multe, non ho tempo per certe cose" aggiunge. Che tristezza, da un senatore che di certo non ha uno stipendio da operaio e che predica da sempre il rispetto della legge non mi sarei mai aspettato una cosa simile. Però da Gasparri mi aspetto anche di peggio.

giovedì 14 giugno 2012

Cor(ro)sivo 138 - L’ultima stagione del Billionaire

di pugioba

Calcio: Cassano: "Ci sono froci in squadra? Spero di no", poi rettifica: "Perdonatemi, volevo dire culattoni"

Doping: Il ciclista Lance Armstrong nel mirino, rischia di perdere tutti i titoli. "Non mi sono mai dopato", si difende in un’intervista, mentre sorseggia un calice di plutonio.

Flavio Briatore: "Questa sarà l’ultima stagione del Billionaire in Costa Smeralda, dopodiché abbandonerò la Sardegna e l’Italia per andare ad investire all’estero a causa dell’assurda burocrazia nazionale". Ok, adesso giuralo!

Medicina e ricerca: Uno studio francese, pubblicato su Nature Communication, rivela che dopo la morte le cellule staminali vanno in letargo, restando in grado di differenziarsi per almeno 17 giorni. Imbarazzante silenzio di Renzo Bossi.

mercoledì 13 giugno 2012

Monti e Marchionne sono pidduisti a loro insaputa

di pugioba

Osservo i titoli dei giornali,sono identici a quelli di qualche mese fa: "Dopo la Spagna, tocca all'Italia". Ma cos'è che ci tocca? Crisi di liquidità delle banche, il Fondo Monetario Internazionale interviene concedendo in prestito agli istituti di credito enormi quantità di danaro a tassi intorno all’1%. Le banche non utilizzano questi soldi per fare il loro lavoro, cioè erogare prestiti ad imprese e privati, ma per riacquistare debito italiano dall’estero. Questo tipo di operazione è fatto nel timore di un default delle nazioni in crisi, che di fatto metterebbe in mano a stati esteri la nostra sovranità economica. La contropartita dell’acquisto di Bot italiani da parte delle banche nazionali però, sta nel fatto che il denaro prestato all’un per cento venga poi investito in titoli che renderanno il sei per cento, con enormi profitti da parte delle banche che non hanno quindi alcuna intenzione di correre rischi a prestare i soldi alle imprese ed ai privati cittadini, con conseguenze immaginabili. I grandi fondi di investimento internazionali conoscono bene questi meccanismi, e speculano al ribasso nelle varie piazze nazionali per portare il sistema al limite del collasso, bruciando ogni giorno miliardi e miliardi di euro per far precipitare i principali titoli delle Borse, inducendo quindi la politica europea ad un rapido intervento atto a scongiurare il peggio. Mi chiedo per quale motivo questo perverso meccanismo debba cessare, se continuerà ad essere gestito in questo modo. Le banche ci guadagnano, i fondi ci guadagnano, i ricchi si arricchiscono, e il resto della popolazione, diciamo il 99%, paga con licenziamenti, fallimenti, mancate assunzioni, diminuzioni di salario e soprattutto di diritti. Monti e i suoi amici banchieri conoscono benissimo queste dinamiche, la domanda è: se veramente vogliono far cessare la crisi, perché non intervengono in modo serio? Chi aveva da guadagnarci, ci ha già guadagnato. La posta in gioco però potrebbe essere ben altra; tirare la corda fa crescere il malcontento e spinge le frange più estremiste della popolazione ad agire, con il governo che si trova a creare, anche involontariamente, le condizioni per una sorta di appoggio morale di un gran numero di cittadini alla rivolta violenta, cosa che, inevitabilmente, spingerebbe lo Stato a colpire duramente le libertà di tutti agitando il baluardo dello Stato di Diritto che deve difendere se stesso. Dal modello Marchionne al modello Monti, tutto fa pensare che i nostri centri decisionali si siano orientati ad oriente, con iniziative che fanno riflettere: pare che l’unico modo per far concorrenza alla Cina sia quello di creare un numero di schiavi superiore a quello attuale, con meno diritti, meno salario e, soprattutto, meno cultura. Pur partendo dal presupposto della buonafede, tutto questo somiglia schifosamente al modello P2 portato avanti per anni con abnegazione da Berlusconi e i suoi accoliti.

martedì 12 giugno 2012

lunedì 11 giugno 2012

Repubblica e la signora Lei

Repubblica parte in quarta: In Rai scatta il bavaglio di Lorenza Lei, "Vietato commentare sui social network"
A leggere bene, il direttore generale della Rai, Lorenza Lei, ha semplicemente esteso una norma aziendale:
In Rai i rapporti con gli altri media "sono riservati esclusivamente alle aree funzionali e alle responsabilità aziendali a ciò deputate". Per cui, "singoli esponenti aziendali o collaboratori" non possono fornire alcun tipo di informazione se non autorizzati dalle funzioni competenti. Secondo la nuova circolare, tale policy va estesa all'uso di internet e social network.
Chiaro? In Rai, servizio pubblico, non c'era e non ci sarà libertà d'espressione. E qui sorge spontanea una domanda: dov'è la novità? Sembra quasi che Repubblica voglia affossare la signora Lei proprio nel momento in cui il salvatore della patria vuole cambiare i vertici dell'azienda. Sembra, naturalmente.

giovedì 7 giugno 2012

Europa 7, il Corriere e Prodi

La Corte europea dei diritti umani ha condannato l'Italia per non avere concesso per 10 anni le frequenze all'emittente televisiva Europa 7 di Francescantonio Di Stefano. Al suo posto trasmetteva abusivamente Rete 4. Anche il centro sinistra ha dato una mano a Berlusconi in questa vicenda. Forse è per questo concorso di colpe che il corriere.it ha evitato di nominare Berlusconi, Rete 4, Mediaset o Emilio Fede nel suo articolo. Avrebbe dovuto nominare anche i vari rappresentanti del centrosinistra - come D'Alema, Prodi, e Bonino - e l'articolo sarebbe diventato troppo lungo. E troppo completo.

martedì 5 giugno 2012

Senza se e ma e sinistra

Bersani ai dissidenti del Pd: "Voto nel 2013, senza se e ma"
Pensando da egoista, come uno che vuole solo vincere le elezioni per poi vincerle anche la volta successiva, gli do ragione. Poi, il paese, si fotta! Mi spiego meglio: se si va alle elezioni adesso vince il centro sinistra, sicuro, il quale sarà costretto a proseguire la politica economica di Monti; così facendo, ovviamente, le elezioni successive non le vince.
O pensate che il Pd possa fare una politica di sinistra? Ma siamo pazzi?

Cor(ro)sivo 137 - Monti: "Chi sta in strada durante le scosse paghi il suolo pubblico"

di pugioba

Berlusconi lancia "Italia Pulita". Un po' come se Asad lanciasse "Siria Democratica".

Calciopoli, Buffon: "Scommettiamo che non c'entro niente?".

Terremoto Emilia, Monti: "Chi sta in strada durante le scosse paghi il suolo pubblico".

"Dio creò l'uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò. Dio li benedisse e disse loro: siate fecondi e moltiplicatevi".
Così Benedetto XVI all'Incontro Mondiale delle Famiglie che ha radunato nella spianata dell'aeroporto di Bresso, al Parco Nord di Milano, circa un milione di persone.
Si vabè dai, però l'ingresso era gratuito!

Festa Repubblica, Napolitano: "Festeggiamenti sobri". Le Frecce Tricolori hanno disegnato in cielo il cappello della Regina Elisabetta.

venerdì 1 giugno 2012

… purché se ne parli

Berlusconi: «Ecco la mia pazza idea, stampiamo euro con la nostra Zecca»

www.corriere.it

giovedì 31 maggio 2012

Il paese dove volevano costruire le centrali nucleari

Comunicato stampa N° 1718 del 12/12/2005
Come cambiano le norme tecniche per l’edilizia dopo l’entrata in vigore, nell’ottobre scorso, del decreto ministeriale che ha riclassificato le zone sismiche. [...] Con il decreto, infatti, deciso dopo il terremoto di S.Giuliano di Puglia nel 2002, sono sette i Comuni modenesi inseriti nella fascia 2 considerata a "media sismicità": Castelvetro, Fiorano, Formigine, Frassinoro, Maranello, Pievepelago e Sassuolo; mentre tutti gli altri 40 Comuni modenesi sono stati inseriti nella fascia 3 a "bassa sismicità".
www.provincia.modena.it

Tutti i comuni considerati a "media sismicità" si trovano a sud di Modena, quelli interessati dagli ultimi eventi sismici a nord.
Questo genere di incongruenze non sembrano imputabili agli accademici del settore, come evidenziato nel video sottostante, ma al legislatore. Questo è il paese dove volevano costruire le centrali nucleari.

martedì 29 maggio 2012

#PrayForEarthquakeInItaly

Ci sono cose che proprio non riesco a capire, una di queste è invitare a pregare per il terremoto:


(Cliccare sull'immagine per ingrandire)

venerdì 25 maggio 2012

Il maggiordomo del Papa e Bruno Vespa

Tra i documenti che il maggiordomo del Papa avrebbe trafugato, c'è una storiella "curiosa" che Gianluigi Nuzzi racconta così:

Volevo evidenziare il flusso di denaro proveniente da tante personalità. Credo che il fatto che Bruno Vespa ceni a casa sua con il Segretario di Stato Tarcisio Bertone non sia un fatto proprio usuale. C'è un mondo, che non conosciamo, che dialoga con il Vaticano, un mondo di relazioni che è emblematico [...]. Mi piaceva e mi interessava il fatto che Vespa chiedesse un appuntamento a Papa Benedetto XVI nella stessa lettera in cui versa diecimila euro. Letta, Geronzi, Bisignani, sono tutti uomini che hanno ruotato in quel mondo, tutta quella rete relazionale e' stata un pezzo importante del potere politico ed economico in Italia ed era giusto raccontarlo. Vespa rappresenta un'interfaccia mediatica. Mi incuriosiva perché lui chiede un appuntamento con il Papa e c'è un'attenzione che normalmente, se lei scrive al Papa o a chi per lui, certo non le rivolgono, non valutano la sua lettera.

Dunque, "il maggiordomo del Papa e Bruno Vespa" si può leggere anche come "UN maggiordomo del Papa È Bruno Vespa". Poi i diecimila euro sembrano solo un presente usuale da allegare alla richiesta d'udienza.

mercoledì 23 maggio 2012

La Francia si ritira dall'Afghanistan

Le retrait d'Afghanistan, fin 2012, des forces combattantes françaises est confirmé
www.lemonde.fr

Le nouveau président français François Hollande n'a pas lui caché sa satisfaction d'avoir fait accepter, sans encombre, sa décision de retirer les troupes françaises combattantes dès la fin de 2012, deux ans avant le calendrier de l'Otan.
www.liberation.fr

In italiano ho trovato solo questo:

Il neoeletto presidente francese François Hollande è andato a Chicago a comunicare agli americani e agli alleati della Nato che la Francia si chiama fuori dalla guerra in Afghanistan. “Una decisione già presa e non negoziabile”, ha chiarito il nuovo inquilino del’Eliseo.
www.eilmensile.it

E l'Italia? L'Italia, evidentemente, ha molti soldi da spendere e una gran voglia di ammazzare gente.

martedì 22 maggio 2012

La Lega ha perso

Terremoto nel nord italia... Ci scusiamo per i disagi ma la padania si sta staccando (la prossima volta faremo più piano)...
(Scritta da un segretario comunale della Lega Nord dopo il sisma che ha colpito l'Emilia Romagna)

La Lega ha perso sette ballottaggi su sette. "È la Padania che si sta staccando dall’Italia e si sta attaccando al cazzo".
(Scritta da qualcuno e ripresa da molti)

lunedì 21 maggio 2012

Lo Stato non risarcirà i terremotati

In caso di terremoto, alluvione, o di ogni altra catastrofe naturale, lo Stato non pagherà più i danni ai cittadini. Che, dunque, per vedere la casa o l'azienda ricostruita, avranno una sola strada: ricorrere all'assicurazione "volontaria". [...] È vero che il provvedimento prevede già un «regime transitorio anche a fini sperimentali» e dunque non diventerà né immediatamente operativo - entro 90 giorni dovrà essere emanato un regolamento che stabilisce «modalità e termini»

Così dice il decreto del governo Monti che riforma la protezione civile pubblicato sulla Gazzetta del 16 maggio. Il provvedimento prevede che la durata dello stato d'emergenza, cioè il periodo in cui è lo Stato a farsi carico di tutte le spese, può essere di 60 giorni con un'unica proroga di altri 40. Dopo sono cazzi degli emiliani.

sabato 19 maggio 2012

La morta su Facebook

Rubare le foto dal profilo su Facebook della ragazza morta nell'attentato e pubblicarle per fare cassa... VERGOGNA!

giovedì 17 maggio 2012

L’omosessualità è contro natura

L'omosessualità è contro natura. Ma anche camminare sull'acqua, morire e risorgere, moltiplicare il cibo e rimanere incinta da vergine.
Davide La Rosa

martedì 15 maggio 2012

Un'ambulanza per il Pd

Il segretario del Pd non le sa fare le battute:
Non c'è solo di fronte il contribuente e lo Stato - agguinge Bersani - c'è contribuente e chi non paga le tasse, chi le paga ha diritto ad avere l'ambulanza quando ne ha bisogno, chi non le paga non sono così sicuro che ne abbia diritto


La Lega 1.0

Maroni è da un bel po' di tempo che ripete continuamente "Lega 2.0":
Il congresso servirà anche per rilanciare l’azione politica. Questa pagina, con episodi come quelli della Tanzania e dintorni, è chiusa, riguarda la Lega del passato. Ora serve una Lega 2.0

Cominciassero a far commentare nel loro sito, tanto per iniziare.

lunedì 14 maggio 2012

5° Festa di Emergency a Cagliari

Il gruppo Emergency di Cagliari vi invita in via Calamattia 21 allo Zero Café venerdì 18 maggio 2012 h.22:00. Il ricavato della serata verrà devoluto a favore del centro pediatrico di Emergency a Bangui.

Evento su Facebook.

Mappa:


Visualizzazione ingrandita della mappa

Locandina:

Dialogatori a pagamento per la Marcia per la Vita

Annuncio apparso su www.infojobs.it:


Inoltre:
Si offre una retribuzione di 35/40 euro netti.
[...]
Requisiti

Titolo di studio minimo: Senza studi
Esperienza minima: Non richiesta

Probabilmente non hanno trovato volontari, le stupidaggini da propagandare erano troppo grosse.

Grazie a dario per la segnalazione.

venerdì 11 maggio 2012

L'Italia come Genova?

In questo periodo di gambizzazioni e rivendicazioni "curiose", di ministri che allarmano sul rischio della tenuta sociale del Paese e di attacchi agli uffici di Equitalia in massa, la nomina di un poliziotto ad Autorità delegata all'intelligence la trovo un po' allarmante. Se poi si tratta di De Gennaro, la vedo ancora più brutta.

giovedì 10 maggio 2012

I blog non sono stampa clandesina

Storica sentenza della Cassazione: i blog non sono stampa clandestina e non sono un prodotto editoriale. Assolto Carlo Ruta, giornalista e saggista siciliano, condannato nel 2008 dal tribunale di Modica per il reato di stampa clandestina, pronuncia confermata poi nel 2011 dalla Corte di appello di Catania.

martedì 8 maggio 2012

Referendum in Sardegna: netta prevalenza dei sì

Sta passando un po' in sordina, come una curiosità, sommersa dai risultati delle elezioni amministrative. I risultati dello scrutinio dei dieci quesiti referendari nelle 1.826 sezioni sarde confermano la posizione prevalente degli isolani a favore del sì. Non è un risultato da poco: niente province, meno consiglieri regionali, riscrittura dello Statuto della Regione, etc.
Ecco i risultati definitivi:

██ Referendum n. 1:
“Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 2 gennaio 1997, n. 4 e successive integrazioni e modificazioni recante disposizioni in materia di “Riassetto generale delle Province e procedure ordinarie per l’istituzione di nuove Province e la modificazione delle circoscrizioni provinciali?”.
██ Sì 96,94% - No 3,05%

██ Referendum n. 2:
“Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 1 luglio 2002, n. 10 recante disposizioni in materia di “Adempimenti conseguenti alla istituzione di nuove Province, norme sugli amministratori locali e modifiche alla legge regionale 2 gennaio 1997, n. 4?”.
██ Sì 97,60% - No 2,39%

██ Referendum n. 3:
“Volete voi che sia abrogata la deliberazione del Consiglio regionale della Sardegna del 31 marzo 1999 (pubblicata sul BURAS n. 11 del 9 aprile 1999) contenente “La previsione delle nuove circoscrizioni provinciali della Sardegna, ai sensi dell’art. 4 della legge regionale 2 gennaio 1997, n. 4?”.
██ Sì 97,71% - No 2,28%

██ Referendum n. 4:
“Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 12 luglio 2001, n. 9 recante disposizioni in materia di “Istituzione delle Province di Carbonia-Iglesias, del Medio Campidano, dell’Ogliastra e di Olbia-Tempio?”.
██ Sì 96,87% - No 3,12%

██ Referendum n. 5:
“Siete voi favorevoli all’abolizione delle quattro province “storiche” della Sardegna, Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano?”.
██ Sì 65,98% - No 34,01%

██ Referendum n. 6:
“Siete voi favorevoli alla riscrittura dello Statuto della Regione Autonoma della Sardegna da parte di un’ Assemblea Costituente eletta a suffragio universale da tutti i cittadini sardi?”.
██ Sì 94,42% - No 5,57%

██ Referendum n. 7:
“Siete voi favorevoli all’elezione diretta del Presidente della Regione Autonoma della Sardegna, scelto attraverso elezioni primarie normate per legge?”.
██ Sì 96,85% - No 3,14%

██ Referendum n. 8:
“Volete voi che sia abrogato l’art. 1 della legge regionale sarda 7 aprile 1966, n. 2 recante “Provvedimenti relativi al Consiglio regionale della Sardegna” e successive modificazioni?”.
██ Sì 97,17% - No 2,82%

██ Referendum n. 9:
“Siete voi favorevoli all’abolizione dei consigli di amministrazione di tutti gli Enti strumentali e Agenzie della Regione Autonoma della Sardegna?”.
██ Sì 97,06% - No 2,93%

██ Referendum n. 10:
“Siete voi favorevoli alla riduzione a cinquanta del numero dei componenti del Consiglio regionale della Regione Autonoma della Sardegna?”.
██ Sì 98,27% - No 1,72%

www.regione.sardegna.it

venerdì 4 maggio 2012

Uno scout non può essere frocio

I gay "hanno problemi con se' stessi", un fatto "di natura cerebrale" che necessita dell'intervento di uno psicologo. È destinata a suscitare polemiche la pubblicazione degli atti del convegno "Omosessualita': nodi da sciogliere nelle comunita' capi" degli scout dell'Agesci.
www.rainews24.it
Le teorie che ponevano in relazione l'omosessualità e la psicopatologia sono state eliminate dal "Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali" nel 1973. E questi trogloditi stanno ancora lì a ripeterle.

giovedì 3 maggio 2012

Sardegna: referendum di domenica 6 maggio 2012

10 referendum regionali
domenica 6 maggio
Si vota per i 10 referendum consultivi e abrogativi nella giornata di domenica 6 maggio, dalle ore 7.00 alle ore 22.00, barrando il SÌ o il NO relativi ai quesiti proposti.


██ Referendum n. 1:
“Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 2 gennaio 1997, n. 4 e successive integrazioni e modificazioni recante disposizioni in materia di “Riassetto generale delle Province e procedure ordinarie per l’istituzione di nuove Province e la modificazione delle circoscrizioni provinciali?”.
██ Referendum n. 2:
“Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 1 luglio 2002, n. 10 recante disposizioni in materia di “Adempimenti conseguenti alla istituzione di nuove Province, norme sugli amministratori locali e modifiche alla legge regionale 2 gennaio 1997, n. 4?”.
██ Referendum n. 3:
“Volete voi che sia abrogata la deliberazione del Consiglio regionale della Sardegna del 31 marzo 1999 (pubblicata sul BURAS n. 11 del 9 aprile 1999) contenente “La previsione delle nuove circoscrizioni provinciali della Sardegna, ai sensi dell’art. 4 della legge regionale 2 gennaio 1997, n. 4?”.
██ Referendum n. 4:
“Volete voi che sia abrogata la legge regionale sarda 12 luglio 2001, n. 9 recante disposizioni in materia di “Istituzione delle Province di Carbonia-Iglesias, del Medio Campidano, dell’Ogliastra e di Olbia-Tempio?”.
██ Referendum n. 5:
“Siete voi favorevoli all’abolizione delle quattro province “storiche” della Sardegna, Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano?”.
██ Referendum n. 6:
“Siete voi favorevoli alla riscrittura dello Statuto della Regione Autonoma della Sardegna da parte di un’ Assemblea Costituente eletta a suffragio universale da tutti i cittadini sardi?”.
██ Referendum n. 7:
“Siete voi favorevoli all’elezione diretta del Presidente della Regione Autonoma della Sardegna, scelto attraverso elezioni primarie normate per legge?”.
██ Referendum n. 8:
“Volete voi che sia abrogato l’art. 1 della legge regionale sarda 7 aprile 1966, n. 2 recante “Provvedimenti relativi al Consiglio regionale della Sardegna” e successive modificazioni?”.
██ Referendum n. 9:
“Siete voi favorevoli all’abolizione dei consigli di amministrazione di tutti gli Enti strumentali e Agenzie della Regione Autonoma della Sardegna?”.
██ Referendum n. 10:
“Siete voi favorevoli alla riduzione a cinquanta del numero dei componenti del Consiglio regionale della Regione Autonoma della Sardegna?”.

www.regione.sardegna.it

martedì 1 maggio 2012

lunedì 30 aprile 2012

Grillo e la mafia


Beppe Grillo a Palermo:
La mafia non ha mai strangolato le proprie vittime, i propri clienti, si limita a prendere il pizzo. Ma qua vediamo un'altra mafia che strangola la propria vittima

Via Mante.

venerdì 27 aprile 2012

Blog criminogeno

Per il ministro Severino quello dei blog è «un fenomeno certamente positivo per certi aspetti, ma nel quale si possono annidare anche cose negative, può essere un punto criminogeno. Questo mondo va regolamentato e pur nella spontaneità che ne rappresenta la caratteristica non può trasformarsi in arbitrio».
«LA LIBERTÀ DI SCRIVERE NON DIVENTI ARBITRIO». Il fatto di scrivere su un blog, ha aggiunto il ministro, «non ti autorizza a scrivere qualunque cosa soprattutto se stai trattando di diritti di altri. Ricordiamoci che i diritti di ciascuno di noi sono limitati da quelli degli altri. Non posso intaccarlo solo perché sono lasciato libero di scrivere. Mi devo sentire libero di scrivere e i blog hanno questa grandissima capacità di diffondere il pensiero in tempo reale, un grandissimo pregio che riconosco. Ma questo non deve far trasformare la libertà in arbitrio. Questa è una regola che tutti dovrebbero seguire».
lettera43.it

Vorrei ricordarvi che i blogger, come tutti i normali cittadini, si possono querelare. Tutta la pappardella snocciolata dal ministro la si può riassumere con il termine "censura". Hanno un discreto controllo sui media tradizionali e quest'internet libera incute molta paura.

mercoledì 18 aprile 2012

Annega la Lega (e non si salva nemmeno il Trota)

di pugioba

E' caduto anche l'ultimo tabù: anche i leghisti rubano. Rubavano i fiduciari del capo, rubavano quelli del cerchio magico. Fosse tutto qui, non ci sarebbe niente di strano, ma cercare di investire in Tanzania e sentirsi dire di no dai tanto vituperati "bingo-bongo" non si può sopportare. Se io fossi leghista strapperei la tessera del partito. No aspettate, se io fossi leghista, la tessera l'avrei già strappata tempo fa, all'epoca del secondo (il primo si prescrive) accordo con Forza Italia, dopo aver dato a Berlusconi del mafioso. Ora la Lega annuncia le pulizie di primavera. Cari leghisti, se l'andazzo sarà questo, non stupitevi se a farle verrà chiamata una colf romena. Con tutto il rispetto. Per la colf.

martedì 17 aprile 2012

L'antipolitica

Napolitano: estirpare il marcio ma non demonizzare i partiti

Vendola: L'antipolitica non è l'antidoto alla cattiva politica

Camusso: L'antipolitica non ha mai portato cose positive

Bersani: contrastare antipolitica o spazza via tutti

È da anni che l'unica loro difesa da Grillo è gridare all'antipolitica. Nel frattempo il Movimento 5 Stelle è passato dal 3, al 5 e ora al 7 per cento. Il fatto è che Grillo fa politica, da sempre, e riesce ad attrarre l'elettorato deluso dai partiti. Se non riescono a recuperare la fiducia degli elettori evidentemente il problema non è l'antipolitica ma la politica del centrosinistra.

domenica 15 aprile 2012

Le supposte di Monti

Il prossimo passo sarà fare le supposte con gli spigoli, così la gente ci pensa due volte prima di ammalarsi.
MisterQ

Un anno fa moriva a Gaza Vittorio Arrigoni. Restiamo umani

http://www.rainews24.it/it/canale-tv.php?id=27448

giovedì 12 aprile 2012

Volete le elezioni? Pagatevele

Uno stato democratico, per definirsi tale, deve garantire le elezioni amministrative. Il "Volete le elezioni? Pagatevele", scritto in una lettera del Viminale spedita al presidente della regione Sardegna Cappellacci, non mi pare vada in quella direzione. Senza contare il mancato rispetto dell'accordo del 2006 sulle entrate fiscali per cui la Sardegna sarebbe in credito verso lo Stato, roba da non credere.

martedì 10 aprile 2012

Tav, 114 Km al fianco delle miniere d'uranio


Caricato da antefattoblog in data 10/apr/2012.
La Valsusa è la miniera uranifera d'Europa. Non lo dicono i No Tav, ma l'Agip che, durante gli anni '70, ha scavato una serie di tunnel esplorativi sui monti di Giaglione per cercare il minerale dal quale estrarre combustibile nucleare.

giovedì 5 aprile 2012

Bossi e la polizia di stato

Bossi che dice agli uomini della scorta "picchiali, picchia", "investili","mandali via", rivolto ai giornalisti. Gli uomini della scorta che avvertono, con tono minaccioso, il giornalista ("noi siamo della polizia di stato") senza considerare il reato appena commesso dal loro protetto. In questo video c'è tanta seconda repubblica e molto berlusconismo. Sarà dura uscirne.

(Il servizio inizia intorno al 19mo minuto)

martedì 3 aprile 2012

Il software scaricato da Napolitano

Convinti di scaricare software gratuito, solo quando sono stati bersagliati da una raffica di richieste di pagamento decine di migliaia di italiani si sono resi conto loro malgrado di aver sottoscritto un abbonamento-trappola. [...] lo scorso 6 febbraio non avrebbe potuto fare vittima più illustre e anche un po' curiosa: il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
corriere.it
Con i nostri potenti mezzi, siamo riusciti a scoprire quale software ha scaricato Napolitano:


:)

domenica 1 aprile 2012

Il petrolio di Passera

Corrado Clini, ministro dell'Ambiente, sottolinea che
per abbassare le tariffe "innanzitutto bisogna pulire le bollette eliminando gli oneri impropri" a partire da quanto paghiamo "per il Cip 6, per il nucleare, per gli sconti concessi alle grandi industrie energivore come le acciaierie".
Per Clini, "mettere in contrapposizione la riduzione della bolletta energetica e il sostegno alle fonti rinnovabili" e' "un errore strategico" perche' "rischieremmo di uscire dal settore delle rinnovabili mortificando la capacita' innovativa del Paese, penalizzando l'industria nazionale, aumentando la disoccupazione: sarebbe come abbandonare la telefonia negli anni Ottanta, prima del boom".

Se poi leggi su Repubblica che
Il boom nella produzione di energia rinnovabile, arrivata ormai a coprire oltre un quarto del fabbisogno nazionale di elettricità, unito a consumi ormai da anni stabili o in calo, rende sempre più mariginale la necessità di produrre energia dalle centrali tradizionali, costringendole a lavorare a scartamento ridotto, con pesanti ripercussioni sulla loro redditività


cominci a capire che c'è qualcosa che non quadra nelle parole di Passera:
”Poi c’è il tema delle rinnovabili – ha detto – è importante abbiamo obiettivi europei che intendiamo raggiungere e superare però dobbiamo farlo bene, non come è stato fatto in parte in questi anni, in cui sono stati impegnati troppi soldi delle famiglie e delle imprese. Nel fotovoltaico che vogliamo continuare a sviluppare sono stati impegnati 150 miliardi di soldi delle famiglie per fare un’operazione troppo accelerata a prezzi troppo alti”.

In sostanza: la nostra domanda energetica è in diminuzione; il prezzo del petrolio è stabilito dal mercato globale in cui la domanda aumenta; il prezzo del gas, di cui noi facciamo largo uso per la produzione di energia elettrica, è strettamente legato a quello del petrolio visto che i maggiori distributori, leggi Eni, si occupano di ambedue; gli incentivi che pesano nelle bollette sono alterati gli oneri impropri, a partire da quanto paghiamo per il Cip 6.
Affossare un mercato in crescita, che offre migliaia di posti di lavoro come quello delle rinnovabili, è in linea con la strategia di questo governo che aumenta l'IVA per far pagare la crisi a tutti.

giovedì 29 marzo 2012

Riduzione acquisto F35

Difesa: Camera, approvate mozioni per riduzione acquisto F35.
Col parere favorevole del governo la commessa dagli inziali 131 velivoli sarà contenuta a 90.
In proposito è stata boccita la mozione dell'Idv che prevedeva il blocco totale degli acquisti.
Erano 15 i miliardi per l'acquisto dei 131 caccia F35, fatevi due conti.

martedì 27 marzo 2012

Ciao Monti, ciao.

Monti ha detto che se "attraverso le sue forze sociali e politiche" il Paese "non si sente pronto per quello che noi riteniamo un buon lavoro", ovvero quello sulla riforma del lavoro, "non chiederemmo di continuare per arrivare a una certa data".
Siamo un massa di ingrati, ci aveva anche avvertito!

venerdì 23 marzo 2012

Scopri le differenze

Vittorio Feltri‏ (@vfeltri) su Twitter:
Imbarazzato confesso: il ministro Fornero comincia a piacermi. Che sia brava?

Giorgio Napolitano, spara ancora sull'articolo 18:
Non credo che stiamo per aprire le porte a una valanga di licenziamenti facili, sulla base della modifica dell’articolo 18, anche perché bisogna sapere a cosa si riferisce l’articolo 18

giovedì 22 marzo 2012

Chi dà da mangiare al precario?


Dicono che sarà più facile licenziare i lavoratori a tempo indeterminato ma saranno più tutelati i precari. Vi ricordo che i veri elargitori di ammortizzatori sociali in questo paese sono i genitori che aiutano i loro figli a sopravvivere nei periodi di tempo in cui saltano da un contratto a progetto all'altro. Se un genitore di 55 anni, con un contratto a tempo indeterminato, viene licenziato per i motivi decisi dal governo Monti, chi lo riassume? E soprattutto: chi dà da mangiare al precario?

(Immagine di Isola Virtuale)

domenica 18 marzo 2012

Rutelli, Annunzuiata e Sabina Guzzanti

Rutelli incalzato dalla Annunzuiata sbrocca: "Ma perché insiste? Io i soldi non li ricevo, li do. Ho querelato Lusi, vuol farsi querelare anche lei? Ho finanziato io, di tasca mia e ancora mi rompete le balle?".
Al che anche la giornalista ha perso la pazienza: "Anche io faccio un mestiere, non mi tratti come una deficiente, che già mi ci trattano tante persone, a cominciare da Sabina Guzzanti. Sono abituata".

Direi che Sabina Guzzanti ha tutto il diritto di trattarla come una deficiente. Io avrei fatto lo stesso se avesse partecipato alla censura di un mio programma solo perché gli sto antipatico. È andata proprio così, per sua stessa ammissione (al settimo minuto):

mercoledì 14 marzo 2012

Gaza, bombardano in silenzio

A Gaza bombardano in silenzio. Dev'essere questo il motivo per cui i media non ne parlano:

Uno studente di 15 anni ferito in un raid aereo su Gaza è la ventiseiesima vittima dell’offensiva israeliana su Gaza cominciata venerdì. Una fonte medica palestinese ha riferito la notizia, senza specificare dove era rimasto ferito il ragazzo. Presumibilmente si tratta di uno dei sei studenti rimasti feriti in un bombardamento sul nord della Striscia, avvenuto domenica e in cui era rimasto ucciso un altro quindicenne.

Sono sempre tra noi

Non sono spariti, hanno sempre le loro priorità salva padrone:
Giustizia, l'affondo di Schifani: "Una norma sulle intercettazioni"
Il presidente del Senato rilancia la proposta bavaglio per limitare l'uso degli ascolti

E il "giornale" scritto dai loro "giornalisti":


via unpercento.

domenica 11 marzo 2012

Alfano: con Pd nozze gay

Alfano alla Lega: uniti o vincerà la sinistra "Con Pd nozze gay"

Io non sarei così ottimista:


lunedì 5 marzo 2012

Inno di Mameli obbligatorio a scuola

Inno di Mameli obbligatorio a scuola. È quanto previsto in un provvedimento messo a punto in commissione Cultura alla Camera e che presto potrebbe ottenere il via libera di Montecitorio. "L'obiettivo è far imparare le parole e il senso dell'Inno, che ha numerosi riferimenti storici. Siamo vicini al via libera" spiega la relatrice Paola Frassinetti (Pdl).
Attendiamo l'alza bandiera nel cortile e i bambini che fanno il passo dell'oca rientrando in classe. Ma dai!

Bin Laden non sarebbe stato sepolto in mare

Il corpo di Bin Laden non sarebbe stato seppellito in mare. È quanto si sospetta leggendo una mail di Fred Burton, vicepresidente di Stratfor, resa nota da Wikileaks:

Oggetto: "Re: cadavere OBL"
"Il corpo è legato a Dover, dovrebbe essere qui ora"

Da non credere :)

sabato 3 marzo 2012

Libera


È bastato fare un po' di casino mediatico per liberare Rossella, meditate.

giovedì 1 marzo 2012

La Bce e il nuovo maxiregalo alle banche

La Bce e il nuovo maxiregalo alle banche europee: un prestito di 530 miliardi di euro a un tasso dell'uno per cento in modo da riaprire il credito alle imprese e rilanciare l'economia. Ma alle banche non è richiesto alcun vincolo rispetto all'utilizzo di questa immensa quantità di denaro; come nel 2011, quando si sono presi i soldi e li hanno investiti senza prestarli.
(Via Gilioli)

mercoledì 29 febbraio 2012

#freerossella

Per contribuire alla conversazione su Twitter usare gli hastag
#freerossella e #freerossellaurru

Queste le due pagine Facebook dedicate alla richiesta di liberazione di Rossella:
http://www.facebook.com/groups/rossellalibera/
http://www.facebook.com/pages/Vogliamo-Rossella...

Progetti Educativi: Chiediamo a tutti i Comuni italiani di esporre uno striscione su Rossella Urru entro l'8 marzo
http://www.progettieducativi.com/rossellaurru

martedì 28 febbraio 2012

Bloggin day per Rossella Urru

Aderiamo all'iniziativa dalla blogger Sabrina Anarcola: mercoledì 29 i blogger italiani sono invitati a pubblicare un post su Rossella. In tantissimi hanno già aderito: ecco la lista aggiornata.


www.rossellaurru.it

sabato 25 febbraio 2012

Prescrizione


isolavirtuale:
"L’amore vince sempre"

venerdì 24 febbraio 2012

Vauro su Veltroni


Ma non doveva andare in Africa?

giovedì 23 febbraio 2012

La Gelmini e il tunnel (seconda parte)


Qualcuno gli spieghi che c'è differenza tra "cavo a fibre ottiche" e "guardrail".

mercoledì 15 febbraio 2012

Pagheremo di meno ma bombarderemo di più

Dopo aver annunciato stamane in commissione il taglio del programma F-35 (da 131 a 90 cacciabombardieri), il ministro della Difesa Di Paola ha lasciato al sottosegretario Filippo Milone il compito di rispondere a un’interrogazione dell’on. Augusto Di Stanislao (Idv) in merito alla decisione governativa di rimuovere i ‘caveat’ che finora impedivano ai nostri aerei schierati in Afghanistan di sganciare bombe.
eilmensile.it

E poi questa:

KABUL - E così erano pastori, le otto vittime del raid aereo di una settimana fa. Avevano dai 9 ai 15 anni (più un diciottenne) secondo gli abitanti del loro villaggio. Però il definitivo e dispiaciuto rapporto della Nato dice che avevano tutti «misure da adulti».
www.corriere.it

lunedì 13 febbraio 2012

Siete d’accordo con le misure anti-crisi?

La tv greca aveva fatto un sondaggio: “Siete d’accordo con le misure anti-crisi che prevedono il taglio di 30mila dipendenti pubblici? La maggioranza aveva risposto sì». «Non erano 150mila?». «Siccome la maggioranza ha risposto di sì sono diventati 180mila. Uno su tre». «Proprio come mia cugina Sandra!». «Un’altra tv ha riproposto lo stesso sondaggio con parole meno glamour: “siete disposti a rinunciare a un terzo dei medici, degli infermieri, degli spazzini, degli insegnanti, dei bidelli, dei pompieri pur di restare nell’Euro?” Hanno risposto tutti di no, ma ormai il governo era andato per la sua strada.
fornario.comunita.unita.it

Via Curiositasmundi.

Il magnate svizzero dell'Eternit

Stephan Schmidheiny, il magnate svizzero condannato a 16 anni di reclusione per disastro doloso e omissione dolosa di misure infortunistiche nel processo Eternit, ha un sitarello con un menù che riporta tante belle parole:


venerdì 10 febbraio 2012

Yankee ss


I soldati del primo battaglione Reconnaissance, della prima divisione dei Marine, mentre esportano la democrazia in Afghanistan.
www.eilmensile.it

mercoledì 8 febbraio 2012

Le vecchie lire e l'eroico Monti

Con l'introduzione dell'euro, le banconote e le monete in lire hanno cessato di avere corso legale il 28 febbraio 2002. Per poterle cambiare in euro, gli italiani avevano a disposizione 10 anni. Ho scritto avevano perché quel buontempone di Monti, con l'art. 26 del D.L. 201/2011, ha anticipato la data al 7 dicembre 2011. Le vecchie banconote sono state prescritte a favore dell'Erario più di due mesi prima. In sordina, senza troppi annunci, l'eroico Monti.

Grazie a Jean per la segnalazione.

lunedì 6 febbraio 2012

Gli scoop di Repubblica


Nella home, nello stesso riquadro della notizia principale.

La condivisione per Emergency



La condivisione sui social network aiuta Emergency. Cliccate sul link in basso e condividete questo video:
www.youtube.com/watch?v=0iSijFb3HWk

giovedì 2 febbraio 2012

La monotonia

Che monotonia riuscire a pagare l'affitto ogni mese. È nettamente più divertente vivere con l'angoscia di dormire in macchina dopo lo sfratto.
(Per quei pochi che se la sono persa: "Il posto fisso per tutta la vita, che monotonia")

mercoledì 1 febbraio 2012

[IMPORTANTE] #pianoantifreddo

Se incontrate a Milano dei senzatetto, chiamate il numero del comune 02.88465000. Potreste salvare una vita. - Invece a Bologna chiamate 051 266626.
lucah su FF

il mezzanino è in funzione, per ora 30 persone che stanno mangiando un pasto caldo mentre fuori nevica...
Cosimo Palazzo su Fb


Via bak.

martedì 31 gennaio 2012