giovedì 23 dicembre 2010

Buone feste

Buone feste, ci vediamo l'anno prossimo.

mercoledì 22 dicembre 2010

In due giorni Napoli sarà pulita

tgcom 14/12/2010:
18.35 - "In due giorni Napoli sarà pulita"
"Pensiamo che nei prossimi due giorni Napoli sarà pulita", ha detto il premier.


tg3 22/12/2010 - manifestazione studenti a Napoli:

martedì 21 dicembre 2010

Anche Sallusti è fascista

Ad Agorà, Mario Adinolfi e Sallusti, il direttore de "il Giornale", hanno avuto uno scontro verbale quando si è parlato delle manifestazioni in piazza. Sallusti ha insultato Adinolfi e poi gli ha augurato di essere preso a bastonate. Ma questo è il minimo. In un impeto di fascismo rampante, infatti, si è augurato che la polizia spari sui manifestanti con cui si scontra. Guardatelo perché è impressionante:



A proposito: Sallusti è nipote di Biagio Sallusti, tenente colonnello della Repubblica di Salò. Buon sangue...

Dorme

Maggioranza e minoranza

di pugioba

"La violenza in piazza è da condannare senza appello. Prima ancora di esprimere la propria opinione, occorre prendere le distanze dai violenti". "Occorre cercare di capire cosa porti al gesto violento. Quale sia il disagio che lo genera". "No, capire significa giustificare". Etc, etc.

Questa è solo una piccola parte dello sterile dibattito che si consuma all'indomani di ogni manifestazione che, a causa di infiltrati statali e non, finisce con gesti di violenza. Sterile perché nessuna di queste cerca di andare alla base delle cose. Il mio dubbio è questo: come può un governo illegittimo decidere su cosa sia o non sia legittimo? Questo governo è illegittimo perché viola diversi principi di base contenuti nella Costituzione, quali conflitto di interessi, potere utilizzato come schermo, leggi promulgate per interesse personale, condanne definitive dei suoi rappresentanti, etc, etc.
Se la base è marcia, tutto ciò che verrà costruito su tale base sarà marcio, instabile, architettonicamente sbagliato. Lo è quindi anche la discussione iniziale. Giusto o sbagliato. Se accettiamo come principio comune la Costituzione Italiana, allora, trovandoci in una situazione incostituzionale, ognuno è libero di reagire come vuole ad una condizione che ritiene sbagliata, visto che chi lo dovrebbe rappresentare e tutelare non è legittimato a farlo. La Costituzione contiene principi universali di libertà, rispetto, diritti e doveri. Il fatto che una maggioranza di elettori abbia espresso la propria preferenza dandola all'attuale maggioranza, non garantisce di per se il diritto di un governo incostituzionale a governare. O meglio, loro governano, ma fuori dalle norme costituzionali. Ne abbiamo fulgidi esempi ogni giorno, inclusi i tentativi sempre più palesi di modificare la Costituzione in proprio favore. Se il presupposto è questo, qualunque cittadino è legittimato ad agire fuori dalle norme costituzionali, perché già chi lo dovrebbe rappresentare agisce in tal modo. Questo vuol dire che il parametro per giudicare chi ha torto e chi ragione è nullo, se si pretende di giudicare solo il singolo cittadino secondo quei parametri. La democrazia è certamente un sistema imperfetto, ma per ora è il migliore per regolare la vita dell'uomo sociale. Pretendere però che solo il concetto di maggioranza e minoranza siano l'ago della bilancia di tale sistema è insufficiente, se non si rispettano principi di base. In tal modo qualunque maggioranza sarà sempre legittimata dai numeri ad agire come meglio crede contro la minoranza, anche incostituzionalmente. Pretendere poi di pilotare, giudicare e sanzionare la reazione della minoranza è semplicemente ridicolo. È dittatura.

lunedì 20 dicembre 2010

Veronesi, il Pinocchio nucleare

"Caro Prof. Umberto Veronesi, se vuole fare il promotore del nucleare, continuando a dire balle, non dovrebbe dirigere l’autorità di sicurezza e controllo. Lei ha dichiarato che potrebbe dormire tranquillo avendo in camera da letto scorie nucleari, che trovare un deposito per le scorie nucleari non è un problema, che la Svizzera vuole costruire tre nuove centrali. Lei sta correndo il rischio di trasformarsi...in un "Pinocchio nucleare"! www.greenpeace.it/nucleare/pinocchio-nucleare

Lezioni di giornalismo

Emmanuel Negro fa notare che il pezzo su Repubblica "Wikileaks, Cablo Usa: rapporto su morte Calipari costruito per evitare altre inchieste" è ripreso
dal Guardian, che ha scovato il dispaccio su Calipari dopo una richiesta in tal senso da un lettore italiano, nell’ambito di "You ask, we search", il canale aperto del giornale che permette ai lettori di suggerire cosa cercare nello sterminato database del Cablegate.
Lezioni di giornalismo anyone?

È molto triste constatare che troppe volte le nostre più grandi testate si appoggiano a giornali stranieri per scovare scoop che ci riguardano.

domenica 19 dicembre 2010

Gasparri: il fascista che blatera

Gasparri sulla scarcerazione degli studenti fermati dopo gli scontri di Roma:
Invece delle sciocchezze che vanno dicendo i vari Cascini e Palamara, qui ci vuole un sette aprile. Mi riferisco a quel giorno del 1978 in cui furono arrestati tanti capi dell'estrema sinistra collusi con il terrorismo

Prima di tutto, come ci ricorda Repubblica, era il 7 aprile del 1979 che le forze dell'ordine arrestarono diverse persone ree di appartenere a frange eversive.
Secondo: nessuno, a suo tempo, ha preteso l'arresto di un noto esponente politico quando minacciava l'uso delle armi contro la nazione. Sopratutto Gasparri.
Ora qualcuno cerchi di far capire a Gasparri che solo i fascisti blaterano di arresti preventivi con tanta leggerezza. Se ci riuscite meritate un premio.

sabato 18 dicembre 2010

Sono un ex iscritto al Pd, e tra poco sarò anche un ex elettore


Questi sono i primi commenti su partitodemocratico.it all'articolo di Repubblica dove Bersani annunciava la possibile alleanza con il terzo polo e l'addio alle primarie:

#1 Francesco A., 17/12/2010
Sono un ex iscritto al Pd, e tra poco sarò anche un ex elettore...

#2 catia g., 17/12/2010
spero che l'idea di allearsi con il terzo polo muoia all'alba; se così non sarà per la prima volta in vita mia non andrò a votare...

#3 Michele B., 17/12/2010
Fini è un uomo di DESTRA!!!!! Come è possibile solo pensare un'alleanza con lui! Questo non è più il PD che è nato il 14 ottobre 2007...

#4 Francesca S., 17/12/2010
ed io francesca, iscritta al circolo Grottaperfetta di Roma XI STASERA RESTITUISCE LA TESSERA, DOPO ANNI DI AMORE, LOTTE,...

#5 Chiara R., 17/12/2010
Ho già commentato in un'altra sezione del sito, ma mi ripeto: mi dispiace ma così non andiamo da nessuna parte, anzì sì: al suicidio del PD...

#6 Gianni B., 17/12/2010
Mi domando cosa avete nel cervello! Ma davvero le partorite voi queste cavolate? Un'alleanza con il centro, anzi con il centro-destra visto che c'è pure Fini!...

#7 Gian Piero B., 17/12/2010
Rinunciare alle primarie e perdere le elezioni sono la stessa cosa... Ma vi rendete conto che mi sono iscritto al sito solo per fare questo commento???...

venerdì 17 dicembre 2010

La Russa Fascista


Bersani svolta a destra

In una semplice risposta ad un giornalista di Repubblica, Bersani ha ammesso di volersi alleare con il terzo polo e di voler affossare le primarie:
Siete consapevoli che per allearvi con il terzo polo dovrete rinunciare alle primarie?
"In nome di una strategia che chiede a ogni forza politica di non peccare di egoismo e di dare qualcosa, siamo pronti a mettere in discussione anche i nostri strumenti. Ci interessa l'obiettivo. Poi c'è un problema che riguarda soprattutto noi: le primarie per le amministrative. Possono inibire rapporti più aperti e più larghi non solo con i partiti ma con la società civile. E possono portare elementi di dissociazione dentro il Pd che non fanno bene a nessuno. Bisogna dunque riformarle".

Più svolta a destra di così...

giovedì 16 dicembre 2010

Il Bondi comunista


Dal 1990, anno della foto, al 1992 è stato sindaco comunista di Fivizzano. Nel 1994 conosce Silvio Berlusconi e cambia bandiera.
Oggi ha chiesto al Pd di non sfiduciarlo con queste parole:
«Cari compagni vi spiego perché non dovreste sfiduciarmi».[...]«Per un residuo di concezione seria della politica e di rispetto nei confronti degli avversari politici vi chiedo di fermarvi». E ricorda anche i motivi che lo portarono a suo tempo a passare dal fronte comunista al centrodestra, ovvero «la consapevolezza dell’impossibilità di una evoluzione socialdemocratica del Pci»

"Per un residuo di concezione seria della politica" il nostro Ministro è passato da sinistra a destra alla ricerca "di una evoluzione socialdemocratica" di Forza Italia.

mercoledì 15 dicembre 2010

Hanno iniziato ad attaccare, picchiare, studenti al grido "Duce Duce"

Questo gruppo, non di studenti, […] è arrivato con un camion pieno di spranghe, armi, verso le 11. […] Sono arrivati qua, non dico scortati ma ignorati dalla polizia, e hanno iniziato ad attaccare, picchiare, studenti al grido "Duce Duce".
29 ottobre 2008, Curzio Maltese

Via libera al gasdotto Tapi

Hanno dato il via libera al progetto del gasdotto 'Tapi' che porterà il gas turkmeno in India e Pakistan attraverso l'Afghanistan.
Il presidente afgano Hamid Karzai, quello pachistano Asif Ali Zardari, il presidente turkmeno Gurbanguly Berdimuhammedov e il ministro indiano Murli Deora hanno stabilito che la pipeline, che dovrebbe essere operativa dal 2015, avrà una portata annua di 30 miliardi di metri cubi di gas naturale
(peacereporter.net)

Stiamo seguendo questa vicenda dal 2008 e siamo sempre più convinti che i nostri militari non sono andati lì a portare la democrazia.

martedì 14 dicembre 2010

Silvio salvato dalle colombe e dagli ex

Gli ex Pd Cesario e Calearo, le "colombe" di Fli Siliquini, Polidori e Catone e gli ex Idv Scilipoti e Razzi, hanno votato la fiducia al governo Berlusconi. Silvio salvato dalle colombe e dagli ex che taluni chiameranno voltagabbana. Eccovi le loro facce.



Errata corrige! Ho cambiato un deputato. La fonte era sbagliata.

Cor(ro)sivo 127 - Barbareschi: "Polidori è stata minacciata". Con un carnet di assegni alla tempia

di pugioba

Fiducia a Berlusconi. A questo punto riabilitiamo Pacciani.

Fiducia, la Polidori (Fli) finiana cambia idea all'ultimo momento. Barbareschi: "È stata minacciata". Con un carnet di assegni alla tempia.

lunedì 13 dicembre 2010

E alla Camera si alzò il coretto "scemo, scemo"

Quando Franceschini ha fatto presente al primo ministro che il ripetere alla Camera lo stesso discorso del Senato è stato poco cortese, si è alzato il coretto "scemo, scemo".
Ma il limite era già stato superato quando Alessandra Mussolini ha tentato di tirare il cellulare a Piero Fassino e dunque ha prevalso il "liberi tutti".

Migliorare il sondaggio de "il Giornale"


Dai il tuo contributo per migliorare il sondaggio de "il Giornale".


Via Wil.

sabato 11 dicembre 2010

Rigurgito comunista a l'Unità

Stanno sfoderando le vecchie strategie bolsceviche, nella foto: il popolo che ammira il compagno segretario.

Il Giornale è alla frutta

Il Giornale è alla frutta. Per difendere il suo padrone ha intervistato nientepopodimeno che... Mastella, forse la persona meno affidabile del quadro politico italiano. Il titolo poi, "vi racconto io il mercato dei deputati", sembra aprire le porte a nuovi orizzonti del sapere, invece niente di nuovo. Che pena.

venerdì 10 dicembre 2010

Assaltata l'auto di Carlo, tutto il mondo è paese

Come avrete letto, gli inglesi hanno assaltato l'auto di Carlo e Camilla. Il premier David Cameron ha definito la contestazione «scioccante e deplorevole». Anche quando gli studenti italiani hanno preso di mira il Senato si sono usate parole simili. Il popolo è sovrano fino a quando non s'incazza, verrebbe da dire.
Beh, tutto il mondo è paese.

giovedì 9 dicembre 2010

Cor(ro)sivo 126 - Mazzette, coinvolti un milione d'italiani. Ma non stava telefonando solo ai parlamentari?

di pugioba

Mazzette, secondo Transparency International coinvolti un milione d'italiani. Ma non stava telefonando solo ai parlamentari??

"Assange, arresto ipocrita e antidemocratico", ha dichiarato un ipocrita e antidemocratico.

Governo: Napolitano: "Vedremo come finirà". Si ma non ti stancare troppo eh!

Governo: Napolitano: "Vedremo come finirà". Per 218.407 euro all'anno potevi sforzarti un po' di più.

Governo: Napolitano: "Vedremo come finirà". Nostradamus avrebbe preso una posizione più netta.

Nobel: Pechino, consegna premio Confucio ma impedisce a Liu Xiaobo di andare alla montagna.

Tanzi e la repubblica delle banane

"Non mi aspettavo una sentenza così severa", lo ha detto Calisto Tanzi dopo aver saputo della condanna a 18 anni per il crac Parmalat da 14 miliardi di euro.
Con il berlusconismo abbiamo superato ogni pudore e la decenza non è più di casa in questa repubblica delle banane.

Stato laico solo sulla carta

Berlusconi, Alfano, Frattini, Gelmini, Gianni Letta e Bonaiuti, incontreranno il cardinale Angelo Bagnasco per delineare un percorso di riavvicinamento all'Udc che tanto piace al Vaticano. Grosso modo è così.
Passi la "sensibilizzazione" dei politici all'eutanasia, all'aborto, al divorzio e ad altri temi cari ai vescovi, ma qui si è andati oltre: la Chiesa sta partecipando attivamente alla costruzione di una maggioranza vicina alle loro idee.
Abbiamo uno Stato laico solo sulla carta.

mercoledì 8 dicembre 2010

I vaffanculo a Vespa

Durante la messa in onda su Rai1 del film "Cenerentola", con famiglie davanti alla tv - "ah cenerentola che bellina, picci-picci, smack..." - bambini compresi, è sbucato il faccione di Vespa

che annunciava il tema della puntata, dedicata alla scomparsa della giovane Yara e alla morte di Sarah Scazzi. Con parole di questo tipo: molte ragazzine si saranno commosse davanti a fiabe come quella di Cenerentola ma poi la loro vita è stata spezzata, come successo nei recenti casi di cronaca.

Scusate ma a me viene da ridere, sopratutto quando peso ai vaffanculo che si è preso dai genitori.

martedì 7 dicembre 2010

Scala, incidenti nel giorno della Valchiria

Mentre fuori si menavano, dentro ascoltavano Wagner. È un po' una metafora.

Frattini le spara ancora su WikiLeaks

Frattini commenta l'arresto di Assange: "Era ora, l'accerchiamento internazionale per fortuna ha avuto successo": è questo il commento del ministro degli Esteri, Franco Frattini. "Assange ha fatto del male alle relazioni diplomatiche internazionali e mi auguro che sia interrogato e processato come le leggi stabiliscono"

Peccato che si sia consegnato a Scotland Yard per l'accusa di stupro e non perché "ha fatto del male alle relazioni diplomatiche internazionali". Questo è il nostro ministro degli Esteri.
Dopo Paypal, anche Mastercard ha interrotto i finanziamenti a WikiLeaks. Non di certo per l'accusa di stupro. L'impero economico USA colpisce ancora.

lunedì 6 dicembre 2010

Report, Croce Rossa e militari ad Haiti

Particolarmente interessante la relazione tra Croce Rossa e militari esposta ieri da Report. L'operazione umanitaria ad Haiti è servita più che altro per sponsorizzare, anche a spese dei contribuenti, le armi fabbricate nel nostro paese. Sconcertante il paragone tra i costi-benefici di Medici Senza Frontiere e l'operazione armata voluta da La Russa.

sabato 4 dicembre 2010

Wikileaks, anche su internet tengono famiglia

Dopo Amazon e EveryDNS, anche Paypal molla Wikileaks. Pure su internet tengono famiglia e le grandi società non hanno intenzione di mettersi contro l'impero economico USA.

First Amendment to the United States Constitution

Congress shall make no law respecting an establishment of religion, or prohibiting the free exercise thereof; or abridging the freedom of speech, or of the press; or the right of the people peaceably to assemble, and to petition the Government for a redress of grievances.

venerdì 3 dicembre 2010

Cor(ro)sivo 125 - E dalla torta viene fuori Rosy Bind...zzz

di pugioba

Files Wikileaks, la replica di Berlusconi: '"Mai miei affari con la....zzzz....zzzz.."
"Presidente?? Presidente Berlusconi?? Tutto bene?"
"Si. Dicevo: in tre giorni via la spazzatura dalle str...zzz...zz..zz..."
"Presidente, si sente bene??"
"Chi? Io? Mi sento 22 anni!!"
"Cosa risponde alle notizie presenti nei files rilasciati da Wikileaks?"
"Quelle sono solo una montagna di menz...zzz...zzz...zz..olini è un ottimo direttore, fa il suo lavoro sotto attacco costante dell'opposizione irrespons..zzz...zzzz..che sono state pagate da qualcuno per mentire. Io amo il gusto della conquis...zzz...z....zzzz...e dalla torta viene fuori Rosy Bind...zzz....zzz...z...milione di posti di lavoro...zzz..z.z.z.zz...mai saputo che fosse mafio..zz..z.z.zz...Mills è stato corrotto da..zz..z.z...Prodi ha una faccia da mortadell...zz..z.z.z.z.z.z....chi li vota è coglion...z.z.z.z....zzz...dovrebbe giocare con il 4-3-1-2. Io sono il vero allenator...zzz.z..z.z...comunista!...zzz..z.z..a quelli del suo giornale non rispon..zzz..z.zz.z...e mi sono fatto da sol...z.z.z.z.zzzzzz..e allora l'ebreo dice al negro: "hai sentito del frocio storpio che si tromba una suor"....z.z.z.zz..zzz...rcodio..zzz..zz.z...perseguitato dalla finanza e dai magistrati politicizz....zzz..z.z.z.z.zz....ngabung...zzz.z.z..zz...bama è abbronz...z.z.z...zzz...eraf led onrevog li omais..zz.....miglior presidente degli ultimi...zz.z..z.z..."

Wikileaks oscurato


Dopo le pressioni USA Amazon scarica Wikileaks. Ora si trova quà: www.wikileaks.ch. Pare che in un emendamento ci sia scritto: sì alla libertà di stampa, ma senza esagerare.

giovedì 2 dicembre 2010

B, per gli USA va bene così


Traduzione da ilPost:
La dipendenza dalle fonti energetiche della Russia, gli accordi poco trasparenti e molto vantaggiosi tra Italia e Russia, e un rapporto personale molto stretto tra Berlusconi e Putin hanno distorto le visioni del primo ministro a tal punto da convincerlo che buona parte delle frizioni tra Occidente e Russia siano causate dagli Stati Uniti e dalla NATO.

La parte evidenziata, originale come scritta sul Guardian, riporta la frase "gli accordi poco trasparenti e molto vantaggiosi tra Italia e Russia". Tale affermazione non deve trarvi in inganno: gli USA vogliono Berlusconi. Nel rapporto dell'incaricata d'affari dell'ambasciata USA Elizabeth Dibble diffuso da Wikileaks, infatti, vi sono continui riferimenti ai difetti di B accompagnati da richiami alla sua affidabilità:
Berlusconi [...] ci ha aiutato a sviluppare i nostri interessi su molti piani in un modo e una dimensione che il governo precedente non era intenzionato o capace di perseguire[...]

Viene descritto come un politico maldestro, egocentrico, bizzarro... e leale. Fa quello che gli statunitensi chiedono senza troppi problemi e per loro va bene così.

Le cose terribili del sottosegretario degli Esteri

Il sottosegretario degli Esteri, Alfredo Mantica, ha dichiarato: "Julian Assage è un genio del male. Non è un uomo che lotta per la libertà nè per l'uomo della trasparenza" [...] "è un genio-hacker di queste cose terribili che sono i sistemi informatici, che ha rivoluzionato il mondo."

Terribili questi sistemi informatici. Mi ha detto mio cugino che una volta ne ha visto uno ed è morto.

Via gravitazero.

mercoledì 1 dicembre 2010

Quelli del Pd contro l'Università


La proposta dei rutelliani Calgaro e Tabacci per stornare 20 milioni di euro dei finanziamenti ai partiti e destinarli ai precari dell'università, ha avuto contro anche alcuni deputati del Pd.

Ecco i parlamentari del Pd che hanno votato contro:

AGOSTINI Luciano
ALBONETTI Gabriele
BERRETTA Giuseppe
BORDO Michele
CALVISI Giulio
CUPERLO Giovanni
D’ANTONI Sergio
ESPOSITO Stefano
LOLLI Giovanni
LULLI Andrea
MARCHIGNOLI Massimo
MARINI Cesare
MISIANI Antonio
OLIVERIO Nicodemo Nazzareno
PORTAS Giacomo Antonio
QUARTIANI Erminio Angelo
RAMPI Elisabetta
ROSSA Sabina
SPOSETTI Ugo
TULLO Mario
TURCO Livia
VANNUCCI
VELO Silvia
VICO Ludovico
ZUNINO Massimo

E gli altri, sempre del Pd, che si sono astenuti:

BARETTA Pier Paolo
D’ALEMA Massimo
DAL MORO Gian Pietro
FASSINO Piero
LO MORO Doris
LUONGO Antonio
MADIA Maria Anna
MARANTELLI Daniele
MARCHI Maino
MIGLIAVACCA Maurizio
MIGLIOLI Ivano
ORLANDO Andrea
SANGA Giovanni
SANI Luca
SERVODIO Giuseppina
SORO Antonello
VENTURA Michele

La proposta non sarebbe passata comunque, ma la figura di cacca rimane.

Fonte Openpolis, via Gilioli.

PS (per quelli che non hanno voglia di leggersi la fonte): 25 onorevoli del Pd hanno votato contro, 17 si sono astenuti e 21 erano assenti. I deputati del Pd che hanno votato a favore sono stati 138.

L'università ridotta a propaganda

La buona notizia è che la riforma resterà probabilmente inapplicata, perché la crisi di governo la spazzerà via. La corsa contro il tempo per approvarla, infatti, ha verosimilmente il solo scopo di munire la destra di almeno una riforma da sbandierare in campagna elettorale.
A questo – a propaganda – si è ridotta l´università, al tempo del governo Berlusconi.
(Carlo Galli su La Repubblica del 01.12.10)

L'università ridotta a propaganda come tutto quello che ha fatto questo governo, direi.


Via raucci.