domenica 8 dicembre 2013

Guns N' Guns

Quando si dice "le priorità":



Fonte: www.economist.com

mercoledì 27 novembre 2013

B è decaduto, i suoi fan no

B è decaduto, ma i suoi fan ci rimangono sul groppone. Il problema rimane, però si sta meglio di ieri.

mercoledì 13 novembre 2013

Attentato di Nassiriya: la memoria corta

Dopo le parole di Emanuela Corda sull'attentato di Nassiriya, Mario Mauro, ministro della Difesa, dice:
Ci sono i carnefici e ci sono le vittime. La Storia, grazie a Dio, ci rende possibile distinguere bene gli uni dagli altri.
Credo che questi giorni debbano essere dedicati alla memoria, al ricordo commosso, ma anche all'esaltazione del significato di ciò che è avvenuto, e quel significato è inequivoco

Ricordate anche voi la finta missione di peacekeeping per aiutare gli ammerigani che hanno invaso l'Iraq con delle motivazioni fasulle?

lunedì 21 ottobre 2013

Usate il ciclostile

Messaggio a Odifreddi e al Comitato di Redazione del Corriere: usate il ciclostile.

È stato «un completo fraintendimento», ha spiegato Odifreddi: la sua intenzione era «distinguere la verità storica da quella matematica». E il fraintendimento è dovuto al fatto che «queste cose sono troppo sofisticate per essere capite sul blog: l’errore è stato parlare di queste cose in un ambiente che non è adatto».
gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it

Il messaggio del Comitato di Redazione del Corriere al suo direttore:
Caro direttore, abbiamo visto con stupore che il nostro sito online ospita addirittura un link a un altro sito. Ci sembra una iniziativa incomprensibile, specie in un momento in cui stiamo discutendo, con tutte le difficoltà che conosci, su come rendere più redditizio il nostro di sito. Ti chiediamo, dunque, di interrompere quest’operazione che ha disorientato la redazione e che per altro è stata assunta senza neanche informare il Cdr, come invece è previsto dal Contratto. In caso contrario non riusciamo proprio a capire di che cosa dovremmo continuare a discutere. Un caro saluto.
mantellini.it

mercoledì 16 ottobre 2013

I clandestini buttano il cibo pagato da tutti

Qualcuno ha fotografato del cibo all'interno dei cassonetti davanti ad un centro di accoglienza di Roma. La conclusione è stata la seguente: i clandestini buttano il cibo pagato da tutti. Poi che sia scaduto poco importa. Naturalmente il tutto è finito su Facebook ed è stato condiviso da migliaia di persone. Vorrei ribadire che la colpa non è del social network ma di chi condivide le notizie senza fonte certa.
A prescindere da tutto ciò, è il caso che qualcuno prenda coscienza di quello che sta accadendo e la smetta di cavalcare l'onda dell'ignoranza solo per prendere voti. Allego immagine per completare il quadro della situazione.

giovedì 10 ottobre 2013

Le destre a confronto.

Adesso qualcuno mi spieghi la differenza tra questo:
(sulla strage di Lampedusa)
Pini (Lega Nord): "Responsabilità morale della coppia Boldrini-Kyenge"
"Continuando a diffondere senza filtri messaggi di accoglienza si otterrà la sola conseguenza di mietere più vittime di una guerra. Tanto la Boldrini quanto la Kyenge hanno sulla coscienza tutti i clandestini morti in questi ultimi mesi"
www.rainews24.rai.it

e questo:
(sull'emendamento contro il reato di clandestinità)
Nel merito questo emendamento è un invito agli emigranti dell'Africa e del Medio Oriente a imbarcarsi per l'Italia. Il messaggio che riceveranno sarà da loro interpretato nel modo più semplice "La clandestinità non è più un reato". Lampedusa è al collasso e l'Italia non sta tanto bene. Quanti clandestini siamo in grado di accogliere se un italiano su otto non ha i soldi per mangiare?". Beppe Grillo, Gianroberto Casaleggio
www.beppegrillo.it

Perché io non ne vedo.

sabato 5 ottobre 2013

Gli zingari non hanno figli biondi

Facebook, l'ultima rilevazione (agosto 2013) mostra che gli utenti attivi in Italia sono 24 milioni. Metà della popolazione italiana riversa sul social network parte della sua vita, compresa la sua ignoranza.
Il fattore sorprendente non è dato dal singolo che posta un'immagine come quella sotto riportata, ma che le condivisioni siano così tante. Più di 30 mila persone che, probabilmente, hanno diffamato una mamma.


(Nell'originale i volti erano visibili)

giovedì 26 settembre 2013

Dove c'era Barilla

I social network non sono più un giochino da prendere alla leggera. Credo che il signor Barilla avrà una brutta sorpresa quando gli faranno notare il calo di vendite ad ottobre. E non solo in Italia:

Tendenze su Twitter

mercoledì 11 settembre 2013

Costretti ad inneggiare al fascismo

Furono negati cibo e acqua
Vennero costretti ad inneggiare al fascismo
Non c'erano celle dove non volassero calci, pugni e schiaffi
Fu vietato loro anche di andare in bagno e dovettero urinarsi addosso


Caserma di Bolzaneto, nei giorni successivi al G8 di Genova del 2001.

genova.repubblica.it

venerdì 2 agosto 2013

C'è il rischio di vincerle

Letta: "Stop al governo sarebbe un delitto"
Si andrebbe a nuove elezioni.

lunedì 22 luglio 2013

Sms addio e pure Wi-Fi pubblico

Obblighi che vengono definiti tecnicamente impossibili per chiunque offra Wi-Fi al pubblico. È la nuova sorpresina della maggioranza "spacca" crisi Letta-Alfano. Strana coincidenza però:
(ANSA) - ROMA, 14 GIU - Sms addio. Le chat sugli smartphone stanno surclassando progressivamente i vecchi messaggini.
Ma io sono Gomblottista, si sa.

giovedì 18 luglio 2013

Eh, ma c'è la crisi.


Precari? Eh, ma c'è la crisi.
Legge elettorale? Eh, ma c'è la crisi.
F35? Eh, ma c'è la crisi.
Il dissidente kazako? Eh, ma c'è la crisi.
Eragac a iav? Eh, ma c'è la crisi.

Non ci sono speranze.

domenica 14 luglio 2013

Un articolato e politico intervento di critica

Calderoli si difende dopo le offese al ministro Kyenge:
Ho parlato in un comizio, ho fatto una battuta, magari infelice, ma da comizio, questo è stato subito chiaro a tutti i presenti. Non volevo offendere e se il ministro Kyenge si è offesa me ne scuso, ma la mia battuta si è inserita in un ben più articolato e politico intervento di critica al ministro e alla sua politica
www.rainews24.it

"Un articolato e politico intervento di critica", ecco a voi uno stralcio:

martedì 25 giugno 2013

Gli #F35 antincendio



Si capisce benissimo ciò che voleva intendere Boccia, infatti sono completamente in disaccordo con lui.

Via mi volsi e considerai.

Che poi fanno domande scomode e ci incasiniamo.

I giornalisti non possono infestare Camera e Senato e muoversi a loro piacimento. Vanno disciplinati in spazi appositi, esterni al Palazzo. Per un'intervista chiedano un appuntamento, come si usa tra persone civili.
A prescindere dalla battuta riportata nel titolo, la citazione al post di Grillo è gravissima. Limitare la stampa è tipico di un paese non democratico.

mercoledì 19 giugno 2013

martedì 28 maggio 2013

Pare che a Roma

Enrico Letta: «I risultati dimostrano che gli elettori del centrosinistra comprendono le scelte che il Pd ha fatto»

Pare che a Roma abbiano capito male:



Fonte: Ruffini.

sabato 18 maggio 2013

Welcome to capitalism

2008:
Il 45% della ricchezza al 10% delle famiglie. La ricchezza netta degli italiani aumenta ma è sempre più concentrata in poche famiglie. Infatti nel 2006 il 10% delle famiglie italiane più ricche possedeva quasi il 45% dell'intera ricchezza netta, una percentuale in crescita rispetto al 43% del 2004.
www.repubblica.it

2013:
Cresce la forbice delle disuguaglianze sociali. Il 10% delle famiglie italiane detiene poco meno della metà (47%) della ricchezza totale. Il resto (53%) è suddiviso tra il 90% delle famiglie. Emerge da un'analisi sui salari 2012 della Fisac Cgil.
www.corriere.it

giovedì 9 maggio 2013

martedì 7 maggio 2013

Governo di necessità

Capezzone, Formigoni e Cicchitto diventano presidenti di commissione. Ripeto:

Cicchitto, Formigoni e Capezzone.

venerdì 3 maggio 2013

Google riconosce la Palestina

Google riconosce la Palestina. Via dal motore la scritta Territori Palestinesi.
L'azienda si difende: «Nome approvato dall'Onu».
Israele: «Decisione sorprendente».
corriere.it

Le cose belle di internet. A proposito delle leggi per il controllo del Web, ho un messaggio per i presidenti delle camere: la sede centrale di Google non è in Israele.

lunedì 29 aprile 2013

sabato 20 aprile 2013

venerdì 12 aprile 2013

Altri riferiscono di Zågrēßelskyi

Quirinarie annullate, commenti:



gravitazero:
Secondo alcuni potrebbe essere il motivo per cui hanno annullato. Troppi fessi che votavano se stessi senza volerlo.

Altri riferiscono di Zågrēßelskyi♘ scritto in tutti i modi possibili…

sabato 6 aprile 2013

A 4 anni dal terremoto

A 4 anni dal terremoto L'Aquila è ancora da ricostruire, però:

mercoledì 27 marzo 2013

Le lacrime di Patrizia


Il sindacato di Polizia Coisp ha manifestato sotto l'ufficio di Patrizia Moretti, la mamma di Federico Aldrovandi, in solidarietà dei colleghi condannati per l'omicidio del figlio. Lei scende e mostra la foto del ragazzo ucciso dagli agenti.
La vergogna non è più di casa in questo paese.

mercoledì 20 marzo 2013

Manco Vulvia



Estratto da una vivacissima discussione su twitter tra il neo tutore dei portavoce di Gril... del Movimento Cinque Stelle e alcune persone normali.

Via dovetosanoleaquile

giovedì 14 marzo 2013

Il Papa argentino

È l’erede materiale e spirituale di Karol Wojtyla e, per i cardinali che lo hanno eletto in conclave, deve essere apparso una scelta perfetta su più d’uno dei fronti aperti per la chiesa cattolica.
[…]

Se quelli indicati sono precedenti che ne fanno un complice pieno della dittatura sta al lettore deciderlo. A chi scrive il puntare il dito sembra troppo e l’assoluzione troppo poco. Bergoglio non fu né un Aramburu né un Von Wernich ma neanche un padre Mujíca, uno dei sacerdoti assassinati. Sta in una zona grigia, un quarantenne in ascesa, con un ruolo importante ma non ancora di spicco, in una chiesa argentina dove si mandava ad uccidere o si rischiava di essere uccisi.
Molto interessante, da leggere tutto se si vuol capire meglio da dove viene (e dove potrebbe andare) il nuovo papa.

Fonte: Il Papa argentino. Francesco I, il conservatore popolare nei torbidi della dittatura - Gennaro Carotenuto


(via gravitazero)

lunedì 25 febbraio 2013

martedì 19 febbraio 2013

giovedì 7 febbraio 2013

Una campagna elettorale fatta da cani

Dopo l'uscita di B con il cucciolo, mi sarei aspettato di tutto; ma non questo. È proprio una campagna elettorale fatta da cani, con tutto il rispetto per i cani.


Via microsatira.

domenica 27 gennaio 2013

mercoledì 16 gennaio 2013

Monti: ho votato Berlusconi


Monti: «Nel '94 ho votato Berlusconi. Credevo nella sua rivoluzione liberale, non c'è stata».

Tanto per ricordarlo ai piddini pro Monti, che si sentono tanto di sinistra, poverelli.


giovedì 10 gennaio 2013

Petizione contro Voyager


Firmate qui, ne mancano pochissime! :)

venerdì 4 gennaio 2013

Sempre più in basso


eclipsed:
No.
Nella foto, la deputata PdL Michaela Biancofiore e il suo inguardabile botolo.

Ora ricorre anche alla tenerezza dei cuccioli, che sia alla frutta?