sabato 30 luglio 2011

Caro Governatore


Anche se la Sardegna è una regione a statuto speciale, continua a sfuggirmi il motivo per cui Cappellacci prende il doppio di Enrico Rossi.
Fonte: "il Fatto" del 19/7/2011.

venerdì 29 luglio 2011

Nessuno tocchi Borghezio

Dopo le dichiarazioni su Oslo la Lega sospende Borghezio, aveva detto che le idee di Breivik erano condivisibili ed è stato punito. Probabilmente è stata un reazione dettata da clamore mediatico, sono considerazione che neanche Borghezio può permettersi.
Eppure non è stato il solo ad usare certe parole. Anche Magdi Allam e "Il Foglio" hanno usato le stesse argomentazioni, come ricorda Malvino, ma loro non hanno un risalto mediatico così prorompente.
Borghezio è il figlio di quella cultura cristiana estremista che pochi contestano e che molti, come Magdi Allam e "Il Foglio", foraggiano ogni giorno. Una cultura che non fa paura, fino a quando non ci scappa il morto.

Il processo lungo

Il Senato vota la fiducia (per la 48esima volta) sul ddl del "processo lungo". L'Espresso spiega come allungherà i processi per salvare il premier:
Che cos'è il 'processo lungo'?
E' una norma che modifica alcuni articoli del codice di procedura penale (190, 238-bis, 438, 442 e 495) per consentire alla difesa di portare in aula un numero illimitato di testimoni oltre all'«acquisizione di ogni altro mezzo di prova a suo favore».

Il giudice non può opporsi?
No, pena la nullità del processo. Il giudice può non ammettere solamente le prove ritenute «manifestamente non pertinenti» e quelle vietate dalla legge.

C'è dell'altro?
Sì, l'emendamento prevede anche che non si possa considerare più come prova definitiva in un processo la sentenza passata in giudicato di un altro procedimento.

Perché 'lungo'?
Lo spiega il procuratore Gian Carlo Caselli con una immagine molto efficace: «E' come se un imputato per un reato avvenuto allo stadio chiamasse a testimoniare tutti gli spettatori presenti».

Terrificante.

giovedì 28 luglio 2011

Roma capitale

Bossi: "Vado a casa nella capitale, che è Milano".
No, nella Costituzione c'è scritto che la capitale è Roma. Bisogna ripeterlo ad ogni leghista, fino alla noia. Non possiamo rassegnarci a subire le loro fesserie, non bisogna abbassare la guardia.
Un ministro della Repubblica non può permettersi di infrangere le regole, è una vergogna. Indignatevi!

mercoledì 27 luglio 2011

Il Giornale sospeso da Facebook


Un'altra vittima eccellente di Facebook, dopo "il Fatto" sospeso il giornale del Presidente. Non si può dire che Fb abbia paura dei poteri forti. Comunque non lo trovo giusto, sempre per il solito ragionamento:«Non sono d'accordo con quello che dici, ma darei la vita perché tu lo possa dire».
Adesso, dare la vita per "il Giornale"... ma sì dai.

Missioni militari all'estero, Il Pd vota come il Pdl


Il Senato ha approvato con 269 voti a favore, 12 contrari e un astenuto il decreto che rifinanzia fino alla fine dell' anno le missioni militari all' estero. Il decreto passa all'esame della Camera. Hanno votato a favore tutti i gruppi di maggioranza, compresa la Lega Nord, e di opposizione, quindi anche il Pd nonostante alcune fibrillazioni interne rientrate all'ultimo minuto. Vota contro l'Idv. Non hanno partecipato al voto i radicali Emma Bonino, Donatella Poretti e Marco Perduca.

martedì 26 luglio 2011

Hanno fermato la legge contro l'omofobia

Per la seconda volta la Camera ha fermato la legge contro l'omofobia. I deputati hanno approvato le pregiudiziali di costituzionalità presentate da Udc, Pdl e Lega. Il disegno di legge mirava a introdurre l'aggravante di omofobia nei reati penali, ma non sono bastati i voti di Pd, Idv, Fli e Api per salvarlo.

Fabrizio Cicchitto (Pdl):
Noi non abbiamo nessun atteggiamento omofobo e la nostra posizione di fondo è quella di considerare i gay come dei cittadini uguali agli altri e proprio per questo contestiamo ogni trattamento giuridico specifico e differenziato che come tale ammetterebbe e accentuerebbe una diversità, sostanzialmente incostituzionale

Carolina Lussana (Lega):
il disegno di legge offre una protezione privilegiata alla persona offesa in ragione del proprio orientamento sessuale e in particolare discrimina fra chi subisce forme di violenza, perché vi è una tutela rafforzata

Rocco Buttiglione (Udc):
Ogni gruppo cerca di far approvare norme particolari e la maggioranza dei cittadini finisce col sentirsi discriminata dalle minoranze, con il risultato di maggiore disintegrazione e non integrazione

Esistono ragioni più cretine di queste? Da quando le leggi che aiutano le minoranze sono anticostituzionali perché danneggiano la maggioranza dei cittadini? E questo sarebbe un paese civile?

lunedì 25 luglio 2011

Feltri ammazza tutti


L'assassino di Utoya ha usato una pistola, un fucile a pompa e uno automatico. Il fucile a pompa spara una rosa di pallettoni in grado di stendere diverse persone a distanza ravvicinata, mentre quello automatico svuota un caricatore in pochi secondi.
Se per pura idiozia un gruppo di venti ragazzi avesse reagito a mani nude, gli avrebbe stesi come birilli.
Per farla breve: a parole son bravi tutti, ma Feltri è il più bravo.

Il resto dell'articolo è qui.

domenica 24 luglio 2011

Il Corriere e il Club 27


Brian Jones è affogato in piscina, Jimi Hendrix si è soffocato con il vomito (mentre era incosciente sotto l'effetto di alcool e tranquillanti), Jim Morrison è deceduto dopo un arresto cardiaco (non è stata mai eseguita un'autopsia), Kurt Cobain si è suicidato con un colpo di fucile e Janis Joplin, lei sì, è morta per overdose di eroina e altre droghe.
È vero che sui blog si scrivono un sacco di fesserie, ma anche le grandi testate non scherzano.
Fonte: it.wikipedia.org/wiki/Club_27. (Via yngnrjnwrrnrynwr)

sabato 23 luglio 2011

Il metodo Belpietro

La pista jihadista degli attentati in Norvegia è stata messa in dubbio da subito. Infatti "il Giornale" nel sottotitolo scrive: "L'ipotesi del terrorismo internazionale"; mentre "la Padania", riportando la notizia in un piccolo riquadro, scrive: "si pensa alla matrice islamica".
Oggi la polizia norvegese ha dichiarato che il colpevole è un "fondamentalista cristiano", norvegese, di destra e anti islamico.
Questa è la prima pagina di "Libero":


Il metodo Belpietro, molto simile a quello del suo capo.

Aggiornamento: il Giornale inizialmente aveva pubblicato in prima pagina un sottotitolo con la frase "La prima vendetta di Al Qaida dopo la morte di Bin Laden?", poi ha ripiegato con quanto riportato sopra.

Secondo aggiornamento: anche il Foglio fa la sua bella figura.

venerdì 22 luglio 2011

Perché Oslo


Da più parti ho letto commenti di persone che non si aspettavano un attacco terroristico ad Oslo. Non penso che si facciano molti problemi su dove colpire in occidente, ma un paio di motivi potrebbero essere questi: la Norvegia partecipa alla missione Isaf della Nato in Afghanistan sin dal suo inizio con poco più di 400 soldati e sei aerei da combattimento F-16; nel 2006 un piccolo giornale norvegese ha rilanciato le famose vignette su Maometto - pubblicate originariamente in Danimarca - ritenute oltraggiose dall'intera comunità musulmana.
Vi basta? Anche se non è detto che siano stati gli jihadisti.

giovedì 21 luglio 2011

Papa in carcere, sconfitto Berlusconi


Phonkmeister: "Un titolo da tuffo al cuore, come dice Claudio Cicali su +."

In effetti...

mercoledì 20 luglio 2011

Genova 2001, 10 anni dopo


Fonte: mtvnews.it


Interessante anche il sito ioricordogenova.altervista.org che raccoglie il ricordi di molte persone. Il tutto per non dimenticare quei giorni che ferirono gravemente la democrazia di questo paese.

Via Daniela e Claudia.

Le solite leggi fasciste


La procura di Milano indaga Libero per "offesa all’onore e al prestigio del Capo dello Stato". Il magistrato non può esimersi dal procedere contro chi commette un reato. Dovrebbe pensarci il Parlamento ad eliminare leggi fasciste contro la libertà di stampa e la pubblica opinione. Dovrebbe, se non fosse occupato a salvare il fondo schiena del capo di Belpietro.

L'Assange de noantri


Fino a quando si limitava a scopiazzare Grillo, Stella e Alan Moore mi stava pure simpatico. Ma quando scrive che siamo sgherri dei politici e stolti, solo perché abbiamo messo in dubbio il suo operato, beh, un vaffanculo se lo merita tutto.

lunedì 18 luglio 2011

La casta cattolica

L'otto per mille dell'Irpef, assegnato alla Chiesa cattolica per il 2011, ammonta a 1 miliardo e 118 milioni di euro. Nel 2008 la percentuale delle scelte a favore del Vaticano è stata pari all'85,01%. Tenendo conto che solo il 43,5% dei contribuenti ha espresso la volontà di donare la sua quota, in un mondo migliore la percentuale effettiva sarebbe dovuta essere del 35%: 460 milioni di euro.
In un periodo "anti casta" come questo, è giusto ricordarlo: la Chiesa cattolica intasca 658 milioni di euro in più.

domenica 17 luglio 2011

I segreti dei palazzi su Facebook? Poco credibile

Pare che il tipo che postava i segreti dei palazzi su Facebook sia poco credibile. In effetti fino ad ora non ha svelato niente di nuovo, in cambio ha già messo la pubblicità sul suo blog. Potete trovare riflessioni molto più accurate delle mie su valigiablu.it e ilnichilista.wordpress.com.

3 luglio, no tav, violenza della polizia

sabato 16 luglio 2011

I segreti della casta di Montecitorio su Fb

Un utente di Facebook sta postando un sacco di cose interessanti sui privilegi della casta, ha scritto di essere stato licenziato dopo 15 anni di precariato a Montecitorio.
mica possono comprarsi un auto al prezzo di mercato!!! con quel poco che guadagnano!!! e questi sono solo quelli della Peugeot, ora cerco le altre marche

venerdì 15 luglio 2011

Meno tasse per tutti

La manovra fiscale costerà mille euro a famiglia e il debito pubblico cresce sempre di più. Naturalmente avevano promesso altro:

giovedì 14 luglio 2011

La stima per Brunetta

Nel novembre 2008, l'ambasciatore di George W. Bush, Ronald Spogli, visita gli uffici del nuovo ente per la lotta alla corruzione (SaeT, che dipende dal ministero della Pubblica amministrazione di Renato Brunetta) e trasmette le sue conclusioni al Dipartimento di Stato: «Ci ha deluso. Crediamo probabile che il SaeT giocherà un ruolo meno efficace dell'organizzazione che ha rimpiazzato».
Il diplomatico spiega che ad alimentare la speranza era anche la stima per Brunetta, ritenuto nel 2008 «il più energico dei riformatori del governo italiano».
E invece no, è risultato per quello che è: raccomandato e "cretino".

mercoledì 13 luglio 2011

Moriranno nel dolore

In Italia "non ci sono file di vecchietti che vogliono chiedere l'eutanasia, ma che sono alla Asl che chiedono più cure". Lo ha detto Massimo Polledri della Lega annunciando nell'Aula della Camera il sì al ddl sul testamento biologico.
ansa.it

Grazie a persone come il deputato Polledri, ci saranno esseri umani che moriranno nel dolore. "Con dolore" è riduttivo, non tiene conto della sofferenza di chi vole bene al malato.

Il Giappone pensa al futuro senza nucleare

Il premier giapponese, Naoto Kan, si è espresso in favore di un uscita graduale del Paese dal nucleare. Noi non abbiamo questi problemi. (Segue musichetta allegra a piacere tipo "Meu amigo Charlie Brown")

martedì 12 luglio 2011

Sottotitoli di Libero e il Giornale: ormai siamo alle comiche


Ieri hanno perso tutti, anche il Cav. E che dire del sottotitolo di Libero? Siamo alle comiche.

lunedì 11 luglio 2011

Merkel: dare segnale importante

"Ho piena fiducia nel fatto che il governo italiano adotterà" una manovra che vada incontro alla necessità di "risparmio e consolidamento". È quanto ha affermato la cancelliera tedesca Angela Merkel. Ma aggiunge una precisa indicazione: il governo deve dare un segnale "importante e urgente".
Ecco.

domenica 10 luglio 2011

Giulianone ha bisogno di un cappellino

Giulianone ha cercato di criticare i giornali nostrani, rei di aver pubblicato le intercettazioni "anti" premier, usando lo scandalo inglese del "News of the world". Stranamente si è dimenticato di sottolineare un dettaglio: le intercettazioni londinesi erano illegali, quelle della magistratura italiana no.
Giulianone ha bisogno di un cappellino, il sole bette forte in questo periodo.

Il diavolo evocato attraverso il web

Don Gabriele Nanni, sacerdote che ha praticato esorcismi per molti anni:
In effetti fino a non molto tempo fa l'evocazione del diavolo era un fenomeno di nicchia. Con l'avvento di Internet e soprattutto dei social network, il fenomeno è diventato di piazza e ormai il diavolo viene evocato anche attraverso il web
corriere.it

Non riesco a trovare una critica costruttiva alla frase "il diavolo viene evocato anche attraverso il web". Ma poi, qualora si manifestasse Belzebù, avrebbe le sembianze di un caprone bipede cibernetico o di un malware?

sabato 9 luglio 2011

Scopri le differenze

L'ex direttore del news of the world ed ex portavoce del premier britannico David Cameron è stato arrestato dalla polizia [...]
Una vicenda per cui l'intera Gran Bretagna è "sotto shock, per questo andremo fino in fondo" dice il primo ministro Cameron annunciando che sulla vicenda sarà avviata un'inchiesta indipendente guidata da un magistrato.
repubblica.it/esteri...

Gasparri sulla sentenza Fininvest lodo Mondadori:
"Una sentenza annunciata frutto di un pregiudizio politico [...] è un altro capitolo di un accanimento giudiziario nei confronti di Silvio Berlusconi"
Tg1 delle 13:30

Fininvest pagherà 560 milioni, Ha Ha!

venerdì 8 luglio 2011

Abusi edilizi e animali esotici a Villa Certosa

Abusi edilizi a Villa Certosa. Ma anche animali esotici forse non importati regolarmente. Esposto denuncia alla Procura di Tempio del fotografo Antonello Zappadu che ha allegato una selezione di 700 foto.
Radio Press

Che sia la volta buona?

giovedì 7 luglio 2011

La Lega ladrona


La Lega rubacchia, vallo a dire ai suoi elettori però.
Fonte: gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it

Scilipotis

mercoledì 6 luglio 2011

L'AgCom ha deciso, multe fino a 250 mila euro

L'AgCom ha deciso: non oscurerà direttamente i siti accusati di violare il copyright, però li sanzionerà se non rimuovono le parti contestate. E l'internauta che non obbedisce rischia di pagare fino a 250 mila euro.

La procedura non riguarda (sulla base del principio del fair use):
- i siti non aventi finalità commerciale o scopo di lucro;
- l'esercizio del diritto di cronaca, commento, critica o discussione;
- l'uso didattico e scientifico;
- la riproduzione parziale, per quantità e qualità, del contenuto rispetto all'opera integrale che non nuoccia alla valorizzazione commerciale di questa.

Dovrebbero definire meglio "la riproduzione parziale, per quantità e qualità", le dimensioni non numerate sono molto pericolose.

Tremonti e la salva Fininvest


Giulio Tremonti ha risposto a suo modo alla domanda di una giornalista che gli chiedeva chiarimenti sul tentato inserimento della salva Fininvest nella finanziaria: "Le diamo il cellulare di Gianni Letta [...] ne parlerà ufficialmente Palazzo Chigi".
Sembra palese il suo smarcarsi continuamente dalle porcate salva premier a cui assistiamo continuamente. Come lui altri, come a discolparsi per qualche peccato veniale del presidente del Consiglio.
Io proverei vergogna a far parte di un esecutivo che prende per i fondelli il paese da quasi vent'anni. Ma la vergogna non è più di casa nei palazzi e Tremonti continua a partecipare alla farsa, colpevolmente.

martedì 5 luglio 2011

La notte della rete

La diretta è finita, questa è la registrazione.

Fassino non conosce l'Espresso online

Gilioli, il 30 giugno, ha scritto un post per richiamare l'attenzione sulle mancate dimissioni di Fassino da deputato dopo l'elezione a sindaco di Torino. Oggi ne ha scritto un altro:
[...] mi ha telefonato il sindaco Fassino. Lo scopo era preavvertirmi del fatto che domani, mercoledì, presenterà a Fini le dimissioni da deputato [...] Suppongo che la telefonata sia dovuta a questo post che gli deve essere stato molto vagamente segnalato da qualcuno.

Ma non è questo il punto che vorrei segnalarvi. Il vero problema, a mio avviso, sta tutto nel post scriptum che segue:
Ps. Ho scritto ‘molto vagamente segnalato da qualcuno’ perché per tutta la telefonata Fassino è stato convinto che io stessi scrivendo un articolo sul suo doppio incarico per il settimanale cartaceo: quindi si è mostrato decisamente stupito nell’apprendere che L’Espresso ha anche un sito e dei blog, e quando l’ha saputo era preoccupatissimo del fatto che io potessi scrivere delle sue dimissioni prima che le annunciasse in consiglio (ieri sera), dato che lui mi aveva telefonato in previsione dell’Espresso cartaceo in uscita venerdì.

L'Espresso online nel 2010 è stato visitato da oltre un milione e 700 mila utenti unici al mese, mentre l'Espresso cartaceo, secondo Wikipedia, è un settimanale che ha una diffusione di 326 mila copie (dati del 2009). Sono numeri che evidentemente Fassino non conosce e che molti politici probabilmente ignorano.
Tutto ciò è molto preoccupante.

lunedì 4 luglio 2011

Dai tg alla Val di Susa

Dai tg viene fuori un quadretto artefatto sulle vicende della Val di Susa. I violenti vengono rappresentati come cattivi e raggruppati con il solito nome generico: black bloc. I buoni, invece, sono i manifestanti della valle con bambini e palloncini colorati a seguito da contrapporre ai violenti lancia pietre per esaltarne la cattiveria. Non è proprio così, nella playlist ho riportato alcuni video che non ho visto in tv:
La Guardia di finanza che lancia pietre e altro dal cavalcavia (video 1,2 e 3), un giovane pestato dalla polizia (video 4) e i manifestanti "pacifici" che esultano per i successi dei black bloc (video 5).

venerdì 1 luglio 2011

L'Agcom vuole censurare l'web


Come già accennato in un altro post, il prossimo 6 luglio verrà approvata la delibera con cui il garante per le comunicazioni si vuole proclamare Dio sul web e abolire contenuti dopo sommari procedimenti.
Per aiutarci potete consultare la pagina di Agorà Digitale in cui sono raccolti tutti i link, le iniziative e le proposte dei cittadini; firmare e diffondere la petizione sul sito di Avaaz. Chi può, inviti tutti i suoi amici a "La notte della rete" e partecipi a una delle manifestazioni che si stanno preparando a Roma e in diverse città.
Se sei un blogger scrivi un post simile a questo usando il logo sopra e riportando i link. Se sei un blogger e non scrivi un post simile a questo, sappi che
"L'indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti."
Antonio Gramsci

In Calabria hanno comprato i voti

Benito Benassi, della Nexus, in una conversazione informa Deborah Bergamini, Pdl, sui sondaggi negativi per il partito di Berlusconi. Benassi spiega che "la Calabria è migliorata, stanno girando per le case: tirano fuori i soldi".
inchieste.repubblica.it