domenica 31 maggio 2009

Il prof e Gesù

CristoUn professore di liceo è stato sospeso per aver chiesto agli studenti quale materia preferirebbero seguire se la loro scuola attivasse un'alternativa alla Religione Cattolica. Il risultato è stato molto esaustivo: l' 11,3% sceglierebbe Religione Cattolica, il 23,9% Storia delle religioni e il 64,8% Diritti umani.
Senza entrare nel merito della punizione, perché così è, del prof "comunista", ci si deve render conto che la vita si evolve e non possiamo rimanere schiavi di dottrine arcaiche come quelle che hanno fatto appendere il signore raffigurato sopra. Il Monsignore regna, altro che Imām.

sabato 30 maggio 2009

Pare che Obama

Barack ObamaSecondo il New York Times, pare che Obama abbia detto di aver preso in considerazione l’opportunità di un sistema di “detenzione preventiva” per incarcerare sospetti terroristi senza processo.
Secondo il Daily Telegraph, pare che Obama abbia secretato immagini che documentano almeno 400 casi di violenze sessuali perpetrate dai militari sia in Iraq che in Afghanistan.
Invece da noi pare che Silvio abbia fatto festini con ragazze in bikini, che tipaccio sto Silvio.

venerdì 29 maggio 2009

No f-35

Qualcuno ha pensato bene di organizzare una manifestazione contro l'acquisto dei famosi 131 cacciabombardieri F-35 che ci verranno a costare 13 miliardi di euro.
Nel sito che promuove l'evento, www.nof35.org, fanno gentilmente notare che una crisi non si combatte con il riarmo, come negli anni ‘30 e nella Grande Depressione di fine ‘800. Se non altro perché in entrambi i casi quella strada ha condotto a guerre mondiali.

MARTEDÌ 02 GIUGNO 2009 A NOVARA
MANIFESTAZIONE NAZIONALE
CONTRO GLI F-35

Cor(ro)sivo 9

di pugioba

Brunetta contro gli agenti panzoni. Domani si scaglierà contro i netturbini beoni, quindi contro gli accalappiacani capelloni, i vigili creduloni, i postini barboni e a quel punto avrà finito gli aggettivi che terminano in "oni".

Torino. Allarme, il marciapiede è radioattivo. Conferma dai controlli dell'Arpa dopo le tante segnalazioni di clienti per le prostitute iridescenti.

Incendio sulla nave al largo di Palermo, 456 passeggeri evacuano.

Niccolò Fabi boccia i talent show. I talent show molto preoccupati.

giovedì 28 maggio 2009

L’esercito è meglio

Notizione su Silvio:
Ha parlato la zia di Noemi, ci sono delle foto piccanti in giro scattate a villa Certosa in vendita per un milione di euro e una gola profonda ha rivelato le pruriginose storie del suo capodanno.
Ora passiamo alle notizie meno serie, all’assemblea annuale di Confesercenti ha dichiarato: "Sul nucleare non c’è tempo da perdere. Prenderemo delle decisioni assennate e, una volta che saranno prese da istituzioni democraticamente elette e con metodo democratico, anche qui dovremo usare l’esercito per la costruzione delle centrali nelle zone che verranno scelte."
Usare l’esercito è sempre stata la scelta migliore ... nelle dittature.

Cor(ro)sivo 8

di pugioba

Roma, la rivolta della Celere: "Non ci pagano, scioperiamo". Si manganelleranno da soli a turno.

Sparatoria a Milano, fermato presunto passante.

PdL: Verdini, da Franceschini dosi d’odio insopportabili. Stizzita replica del leader del PD: “Scusami”.

Caldo, emergenza finita, da domani si torna alla normalità. In arrivo l’emergenza “temperatura nella media stagionale”.

mercoledì 27 maggio 2009

Il rispetto di Silvio

Franceschini: "Fareste educare i figli da uno come Silvio Berlusconi?"
Pier Silvio Berlusconi: "[...] sono stato educato da Silvio Berlusconi. E i miei valori sono i suoi. Amore per il lavoro, generosità, tenacia e rispetto per gli altri. Quel rispetto che Franceschini dimostra di non conoscere". [Repubblica]
Rispetto per gli altri? Quale?
Non ha avuto rispetto per le vittime del terremoto quando ha detto: "Naturalmente è una situazione provvisoria, va presa come un fine settimana in campeggio".
Non ha avuto rispetto per i napoletani quando ha mentito dichiarando: l'inceneritore di Acerra "funziona benissimo".
Per evitare un elenco lungo e penoso, si può concludere con il mancato rispetto verso la moglie. Dichiarare che la signora Veronica si sia fatta abbindolare dalla stampa "comunista" non è molto rispettoso, l'ha praticamente bollata come stupida.
Con rispetto, dangp.

martedì 26 maggio 2009

Tg1 e Videolina

Tanto per fare un po di chiarezza sul caso del tg1 che ha trasmesso l'intervista del premier con il logo del partito a fianco (vietato in par condicio), le riprese sono state ritoccate dall'emittente sarda Videolina e poi rilanciate dal tg1. Repubblica ha pubblicato le parole del senatore dell'Idv Pancho Pardi che, sullo slancio della polemica, dichiara: "Da indiscrezioni risulterebbe che le immagini mandate in onda dalla Rai, senza alcun vaglio, siano opera di una emittente locale sarda, Videolina, di proprietà di casa Berlusconi".
Videolina non è di proprietà di casa Berlusconi ma è di Sergio Zuncheddu, un immobiliarista e maggior azionista de l'Unione Editoriale S.p.A., la quale controlla il quotidiano l'Unione Sarda, le reti private locali Videolina e TCS.
Comunque Zuncheddu è sempre stato considerato vicino al premier e lontano, molto lontano, da Soru. Considerando che l'Unione Editoriale controlla il quotidiano più letto nell'isola e la tv privata più vista, va da se che le elezioni regionali siano state vinte per un evidente stato di "inferiorità mediatica" di Soru.

Per chi volesse approfondire la situazione dell'informazione in Sardegna:
L'oligopolio in Sardegna

La guarnizione

NoemiBarbara Matera sul Corriere: «Mi consente un pizzico di presunzio­ne? Ho pensato che il Pdl, con la mia candidatu­ra e con la mia auspicata elezione a Bruxelles, non farà una brutta figura. In fondo, non sono solo io a dire che anche l’occhio vuole la sua par­te... E nel mio caso, spero di unire esteriorità e contenuti»
Ma cosa vuol fare la parlamentare o la guarnizione di un piatto della novelle cousine? Comunque il livello raggiunto è il massimo del trash. Anche questa "campagna" di Repubblica, che rispecchia il basso profilo della politica italiana, lascia un po perplessi quando si pensa alle "campagne" non fatte come la sentenza Mills, la corruzione di senatori, quel Dell'Utri e la mafia, etc.
Le domande andavano fatte, non v'è dubbio, ma si denota un non so che di pruriginoso che fa aumentare al tiratura.
Ahinoi!

venerdì 22 maggio 2009

Sardegna, fatti bella

di pugioba

Mafia, scorie, centrali, 'ndrangheta, camorra, billionaire, Lellemmorra, villa certosa, basi, uranio, saras.
tutto qui da noi.
Ma noi siamo un popolo sveglio, attento e orgoglioso, e quando qualcuno accettò, civilmente e civicamente, quattro buste di immondezza altrui, ci scagliammo contro il “prepotente” di turno.
Per quest'estate sono previsti canadair di merda sulle coste.

Buon appetito.

giovedì 21 maggio 2009

Cor(ro)sivo 7

di pugioba

Sri Lanka: un responsabile dei ribelli smentisce l'uccisione del leader storico da parte dell'esercito cingalese. "Con noi anche Elvis, Moana Pozzi e Hitler".

Lega sulla caccia: Fucili in mano ai sedicenni. Purché non abbiano conseguito la quinta elementare.

Fiat-Opel, Marchionne da garanzie. E giura sulla testa dei figli di Berlusconi.

La sentenza: Mills NON fu corrotto da Berlusconi. Il premier attacca: “Giudice parziale, ricusato, mio nemico politico, ora lo dico a Ghedini, ribalteremo il fango in appello, campagna stampa organizzata dalla sinistra liberticida, giuro sui miei figli, Mills mai conosciuto, andrò da Vespa e riferirò alle camere, depisterò l’attenzione degli italiani partecipando ad una festa a sorpresa organizzata, se è vero che mi chiamo Giuseppe, dirò a Feltri, Fede, Belpietro, Rossella, Battista, di innalzare la cortina fumogena di stronzate a livello cinque, farò…NON fu corrotto da me???

mercoledì 20 maggio 2009

Moratti ferma "Oil"

La Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo sull'attività della Saras e sulle presunte conseguenze per la salute degli operai e degli abitanti di Sarroch (Ca). Tutto è partito da un ricorso in via d'urgenza presentato dai legali della Saras al giudice civile per ottenere il sequestro di "Oil".
"Oil" è un documentario-inchiesta del regista e produttore Massimiliano Mazzotta che denuncia l'alta incidenza di malattie tumorali negli operai e negli abitanti del paese vicino alla raffineria della famiglia Moratti. Era prevista una proiezione nella sala Nanni Loy dell’Ersu, ma è stata sospesa dopo una telefonata al Comune di Cagliari che chiedeva "chiarimenti".
Questa era la cronaca, se vi va di approfondire potete leggerla per intero nel sito
gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it

Io ci sono stato a Sarroch, è come vivere con il naso nell'imboccatura del serbatoio di un'automobile. Ho reso l'idea? Suppongo non serva tirare in ballo altre situazioni poco gradevoli per riuscire a capire cosa voglia dire abitare nei pressi di una raffineria.
Se vi servono altre "sensazioni" guardatevi il trailer qua sotto:
Video: "Oil" - il trailer

Berlusconi e il limite

Massimino su twitter:

Massimo D'AlemaMassimoDAlema Altro che in Parlamento, dovrebbe andare in tribunale a farsi processare. Berlusconi ha perso il senso del limite.
about 7 hours ago from web


Massimino, mi spieghi quando cacchio l'ha avuto il "senso del limite"? E poi ci stupiamo ancora per questo PD.

martedì 19 maggio 2009

Berlusconi e le operazioni illecite

BerlusconiI giudici hanno depositato le motivazioni della condanna a Mills:
Mills "ha agito certamente da falso testimone da un lato per consentire a Silvio Berlusconi e al gruppo Fininvest l'impunità dalle accuse, o, almeno, il mantenimento degli ingenti profitti realizzati attraverso il compimento delle operazioni societarie e finanziarie illecite compiute sino a quella data, dall'altro ha contemporaneamente perseguito il proprio ingente vantaggio economico"

Niente da aggiungere, è così ben scritta!!

Aggiornamento h 19:30:
Guardatevi almeno i primi due video, secondo l'inviato di Studio Aperto Berlusconi è stato assolto mentre il tg1 riporta immediatamente le parole di Ghedini.

PlayList: Mills fu corrotto da Berlusconi

lunedì 18 maggio 2009

Il nero dei loro cuori

Nonostante Gianfranco abbia dato una passata di sbiancante ai suoi centurioni, altrimenti niente sdoganamento, il nero dei loro cuori fa sempre capolino suscitando qualche imbarazzo. Così capita che Ignazio sbotta quando dice che l'Onu "E' un'organizzazione che non conta un fico secco" e Maurizio, da dentro l'auto blu, minaccia un ragazzo con un elegantissimo "guarda che scendo e ti meno".
Ora, senza entrare nell'analisi più opportuna, del tipo non se po'... son ministri, si potrebbe fare un ragionamento più complesso sullo sdoganamento riuscito di Gianfranco. È lui il vero colpevole? Forse si, non fosse altro che il nostro fascio redento continua a proferire parole tipiche della sinistra: no a leggi orientate da precetti di tipo religioso, l'immigrazione fuori da campagna elettorale, etc.
E già, non è ne impazzito ne redento il nostro Gianfranco. La sa lunga lui, i voti non fanno schifo e buttare giù qualche parola di sinistra attira gli elettori d'altri. E poi si sa, la muffa dopo un po torna sempre in superficie e quindi serve un'altra mano di bianco.

Cor(ro)sivo 6

di pugioba

Associazione fitoterapeuti lancia allarme dopo studio Usa. Il Ginkgo biloba aumenta rischio ictus. Replica dell’Antica Erboristeria: “Ma rende le cellule molto più pettinabili.”

Musica: tornano i Dirotta su Cuba. Cambieranno il loro nome in “Anche gli USA hanno diritto di difendersi.”

Bertinotti: “Sinistra isoli chi vuole rottura”. Isolato Bertinotti.

domenica 17 maggio 2009

Il Bilderberg secondo Zucconi

EarthOgni anno si riuniscono circa 130 esponenti con ruoli di rilievo nel settore economico, finanziario o politico a livello mondiale: Il Gruppo Bilderberg.
Tanto per valutare il peso dato a questa notizia dai media tradizionali, leggiamo nelle "lettere al direttore" di Repubblica, dell' 8 ottobre del 2008, cosa risponde Vittorio Zucconi ad un lettore che gli chiede:
"Che cosa ne pensa del gruppo Bilderberg? Grazie per l'attenzione e buon lavoro."

Risposta di Zucconi:
"Niente. Giocano a governare il mondo e si pavoneggiano. Ha preso il posto della famosa "Trilaterale" ora passata di moda nella collezione delle presunte massonerie gomblottiste del mondo. Quelli che menano davvero il torrone, non hanno bisogno di formare gruppi o commissioni per farlo."

Forse è vero, i partecipanti al Bilderberg non decidono li le sorti del mondo. Ma visto che è impensabile che anche li non ne parlino e visto che dalle fonti di informazione più comuni, di cui Zucconi fa parte, veniamo subissati da notizie tipo quante volte il Papa e la regina d'Inghilterra vanno a pisciare... insomma, ci siamo capiti.
Tornado al Bilderberg, il Times e Peace Reporter ci informano che la riunione si è tenuta da poco in Grecia. Per il Times, noto giornale gomblottista, è certa la presenza del presidente della Banca Mondiale, Robert Zoellick, del segretario al Tesoro Usa, Tim Geithner, del direttore della Banca Centrale Europea, Claude Trichet, e di quello della Banca Centrale Tedesca, Jo Ackermann. Gentaglia che per Zucconi evidentemente non conta niente.

Cor(ro)sivo 5

di pugioba

Il chitarrista dei Rolling Stones Keith Richards ha dichiarato di aver sniffato le ceneri del padre. Quando il padre era ancora vivo.

La Cia svela la vera identità di Elio Letizia. Era l'autista di Monica Lewinsky. E il padre di Richard Nixon.

Maurizio Gasparri sconfessa gli studi di Darwin. Con un'affermazione qualsiasi.



sabato 16 maggio 2009

Le dieci domande che farei a Silvio

Onestamente non avevo letto le dieci domande che Repubblica aveva fatto a Silvio prima d'oggi. Dopo averle lette mi son reso conto della loro banalità, per dirla tutta se ne possono salvare un paio.
Con molta modestia, queste sono le dieci domande che farei io a Silvio:
  • 1 - Chi sono i senatori a cui ha promesso l'appoggio alle attricette in cambio di voti al Senato?

  • 2 - Siamo andati in Iraq per il petrolio o è un caso che l'Eni è in pole position per aggiudicarsi il contratto relativo allo sfruttamento del giacimento petrolifero di Nassiriya?

  • 3 - È vero che nel dicembre del 2001 funzionari americani del Dipartimento della Difesa vennero in Italia per organizzare, insieme al suo governo, vari interventi per attuare un golpe in Iran?

  • 4 - Quando il governo Prodi impose il segreto di Stato per gli “impianti civili per produzione di energia”, era d'accordo con lei?

  • 5 - Perché continua ad asserire che il rinvio dei processi contro le quattro più alte cariche dello stato è comune ad altri Paesi europei, quando si sa benissimo che non è vero?

  • 6 - Perché continuiamo a regalare circa 4,4 miliardi di euro alle società che producono le fonti "assimilate" alle rinnovabili?

  • 7 - Chi ha conosciuto all'interno della P2?

  • 8 - Perché la Sinistra non ha fatto la legge sul conflitto d'interessi? Era uno scambio di favori?

  • 9 -

  • 10 -

Ne ho lasciate due in bianco, se qualcuno vuole integrare...

PS: Se avete qualche curiosità sulle domande potete consultare i "post importanti" in basso a destra.

venerdì 15 maggio 2009

Son sempre gli stessi che stanno bene

dpiQuanto vale una vita umana in questo paese? Vanno bene 20 mila euro? No, per gli amministratori della Thyssen neanche sette operai valgono tanto. 20 mila euro è il costo dell’impianto antincendio che, se installato, avrebbe permesso a sette persone di continuare a vivere.
Dopotutto non è che si possa pretendere poi tanto da una società che licenzia gli operai che gli fanno causa.
E si, è questo il mondo del lavoro oggi in Italia. Non c'entra se l'azienda è straniera, non l'avrebbero fatto se i controlli fossero stati seri e continui.
Gli assunti a tempo indeterminato stanno male, i precari stanno male e i disoccupati stanno male. Son sempre gli stessi che stanno bene, da sempre.

Via uno e nessuno

Cor(ro)sivo 4

di pugioba

Dell'Utri e Nania contro la tesi del riscaldamento globale. Cattivik e Topo Gigio contro la spinta di Archimede.

L'ultima di Michael Jackson: la popstar al buio si illumina. E se gli tiri il ditino scorreggia.

Trovati due interruttori chiave della fertilita' femminile, se li si spegne si blocca tutto il processo di ovulazione. La Bticino si aggiudica il brevetto.

In Italia il 12.3% dei bambini è obeso. Il restante 87.7% è adulto.

Festa di beneficenza Emergency Cagliari

Il gruppo Emergency Cagliari
vi invita al


Fabrik
via Mameli 216 Cagliari

Sabato 16 Maggio 2009 ore 22:00

Festa di beneficenza con:
Yip Men live
Cavalli Acustici Trio live
Soft Loud live

Il ricavato della serata verrà devoluto in favore dei progetti ospedalieri di Emergency in Sudan
Info: 328 1643313 - 340 9675863 - 347 6133163 - 348 6109435 emergency(punto)cagliari(chiocciola)gmail(punto)com

giovedì 14 maggio 2009

2020, la guerra dell'Artico

Ieri la Russia ha espresso le sue preoccupazioni su una potenziale guerra per il controllo dell'Artico e dei suoi giacimenti di gas e petrolio. È stato presentato un documento, che analizza le minacce alla sicurezza fino al 2020, dove si evidenzia come la presenza e la potenziale escalation dei conflitti armati nei pressi dei confini nazionali russi sono le principali minacce per gli interessi del paese e per la sicurezza delle frontiere. "In una competizione per le risorse - continua il documento - non si può escludere che la forza militare possa essere utilizzata per risolvere i problemi emergenti".VictorIl Cremlino ha insistito sul fatto che non si tratta di "militarizzare l'Artico", ma che non rinuncerà a difendere i propri interessi, se necessario con la forza, quando il riscaldamento globale favorirà lo sfruttamento delle ricchezze energetiche della regione.
Un precedente documento del Cremlino ha definito l'Artico una risorsa strategica per la Russia e ha affermato che lo sviluppo delle sue riserve energetiche, entro il 2020, è un obiettivo di vitale importanza nazionale. Nello stesso documento, si riportano piani per stabilire basi militari lungo la frontiera artica per "garantire la sicurezza militare in diverse situazioni politico-militari".
La strategia presentata ieri, è stata approvata dal Presidente Medvedev e redatta dal Consiglio di sicurezza russo, che include il primo ministro Vladimir Putin, i capi delle forze militari e le agenzie di intelligence.
Il documento ha anche individuato il Mare di Barents e l'Asia centrale, contesi da Russia e Cina, come aree di attrito. Il Mar Caspio è fondamentale per l'Unione europea che spera di porre fine alla sua dipendenza dal gas russo mediante la costruzione di percorsi alternativi per le forniture provenienti dall'Asia centrale . Russia, Kazakistan, Azerbaigian, Turkmenistan e Iran sono bloccate nei colloqui sulla suddivisione del fondo marino e le sue ricchezze energetiche. Il documento ha anche condannato lo scudo antimissile in Europa orientale e l'espansione della NATO nelle ex repubbliche sovietiche di Ucraina e Georgia.
Fonte: timesonline.co.uk

Cor(ro)sivo 3

di pugioba

Influenza suina, Cossiga a Porta a Porta mangia carne di maiale e poi si piscia addosso. Vespa in ginocchio: "Si può bere!".

Foto delle torture, il veto di Obama: il presidente dice no alla pubblicazione. E obbliga Condoleezza Rice a toglierle da Facebook.

Fini e i diritti degli omosessuali: “Il nostro paese è in ritardo, presto un DL per castrarli”.

Posillipo, stop alla villa di Cannavaro. L’accusa attacca: lavori abusivi. Cannavaro in difesa.

mercoledì 13 maggio 2009

Divulgate i rischi del nucleare

Le ultime notizie sono abbastanza terrificanti: Centrali in Puglia, Sardegna e Piemonte contro i rischi di terremoti e inondazioni, ma non contro gli incidenti in centrale naturalmente.
Poi quella più terribile: Nucleare, via libera del Senato, 6 mesi per scegliere i siti. In barba ad un referendum e ai sondaggi, il nostro paese va dritto dritto verso la scelta più stupida e criminale.
Ora che abbiamo fatto il quadro della situazione bisogna passare all'azione: divulgate questo post con tutti i mezzi, il link al post è:

http://ladridimarmellate.blogspot.com/2009/05/divulgate-i-rischi-del-nucleare.html

Non voglio farmi pubblicità per cui potete anche segnalare solo i video qua sotto con questo link:

http://www.youtube.com/watch?v=kMsqgwtPj6w

Grazie.

Ora passiamo ai video che raccolgono il parere di alcuni esperti:

Carlo Rubbia - Premio Nobel per la fisica, oggi collabora con il CIEMAT
Gianni Mattioli - Professore di Fisica all' Università la Sapienza di Roma
Gianni Tamino - Professore di Biologia all'Università degli Studi di Padova
Emilio Del Giudice - Primo ricercatore dell'Istituto nazionale di fisica nucleare
Angelo Baracca - Professore di Fisica all'Università degli Studi di Firenze




Il resto della conferenza di Scanzano la trovate su www.arcoiris.tv

Cor(ro)sivo 2

di pugioba

Violenta coetaneo, arrestato quattordicenne. Il violentato.

Nuova strategia del PD per battere Berlusconi: Aspetterò sul bordo del fiume il cadavere del mio nemico. Cazzo è passato D’Alema!

Statistiche: il 75% degli italiani è il 100% degli italiani.

Il Papa prega davanti al muro del pianto. Borbotta: "..eins..zwei..drei.." si gira di scatto ed esclama: "STERN!! RAUS RAPPINO KAPO!!"

Libero, un test per trovare il razzista che c’è in te. Suicida Vittorio Feltri. E’ risultato extracomunitario.

Yoko Ono autorizza l’esposizione degli abiti insanguinati di John Lennon. Nel museo Beretta.

martedì 12 maggio 2009

Grid parity vs Endesa

chernobyl
Tra il 2010 e il 2012 l'Italia raggiungerà la "Grid parity", cioè la parità tra il prezzo dell'elettricità prodotta da fonti rinnovabili e quella prodotta da fonti convenzionali, prima di California e Giappone. A questo punto la domanda sorge spontanea: che diamine ce ne facciamo del nucleare? Chiedetelo a Scajola.
Il problema è serio, quasi tutti percepiscono il pericolo di un incidente nucleare disastroso, tipo Černobyl', ma pochi si rendono conto che sono i numerosi piccoli incidenti ad inquinare le immediate vicinanze delle centrali provocando morti "silenziose" per decenni.
Piccoli incidenti come quello di Asco (Tarragona) che nel 2007 provocò la perdita di materiale radioattivo per più di tre mesi. Per questa vicenda Endesa, proprietaria del complesso, dovrà pagare una multa record 15,39 milioni di euro.
Gli elementi radioattivi dispersi nell'ambiente, finiscono nei vegetali poi negli erbivori e poi nelle persone. Man mano che si sale nella catena alimentare questi si concentrano sempre di più fino a raggiungere la concentrazione più elevata in cima.
E in cima ci sono le persone come noi.

Cor(ro)sivo

di pugioba

Crolla una palazzina a Lecce, travolti tre operai. Bertolaso propone di spostare il G8.

Dal Papa appello a tutti i credenti: “Amicizia con ebrei, dialogo con Islam, apertura ai bambini, rottura con le donne.”

Sri Lanka, l’Onu denuncia: “Uccisi 100 bambini in 48 ore”. Israele: “Noi meglio di loro, a Gaza 100 in 24 ore!”.

Pugni a una donna marocchina che indossa una mascherina sanitaria. Si giustifica l’aggressore: “Pensavo la indossasse un uomo marocchino”.

Entrate fiscali: -4.6% nel primo trimestre. +1.2% secondo la questura.

lunedì 11 maggio 2009

The vatican job

benny"Proprio nel contesto del rinnovamento a cui si vorrebbe tendere da parte di chi ha a cuore il bene dei giovani e del Paese occorre favorire quella effettiva uguaglianza tra scuole statali e scuole paritarie, che consenta ai genitori opportuna libertà di scelta circa la scuola da frequentare"
Benedetto XVI (25 settembre 2008)


Mentre il governo taglia 8 miliardi alla scuola pubblica, alla Camera sono state approvate tre mozioni che chiedono all'esecutivo di elargire più soldi alle scuole private. Nell'anno scolastico 2008/2009 le scuole cattoliche erano 7.116, pari al 57% del totale delle scuole private.
I partiti che hanno promosso le tre mozioni sono di chiara ispirazione cattolica: PDL, UDC e IDV con il PD. Bisogna precisare che PD e IDV l'hanno presa un po alla larga e concludono la mozione con: "La libertà formativa da parte delle famiglie non può mettere a rischio la coesione e l'integrazione sociale". Però i soldi vogliono darli.
Amen.

domenica 10 maggio 2009

Italiani brava gente


Nel post Rosa Parks, dove mi indignavo per i tram riservati ai milanesi, ho ricevuto questo commento:

Malawian ha detto...
I'm very tired, talking about the situation in Italy. I'm working like a pig for a small salary and for my wife is very difficult to find a job. Why do the people think this about us?

"Sono molto stanco della situazione in Italia. Sto lavorando come un porco per un piccolo stipendio e per mia moglie è molto difficile trovare un posto di lavoro. Perché la gente pensa questo di noi?"


"Perché la gente pensa questo di noi?"
Chi risponde?

sabato 9 maggio 2009

Paolo Barnard risponde a Marco Travaglio

Veronica ha detto...

Ciao Dangp ho ricevuto questa mattina una mail di Paolo Barnard che mi chiede di diffondere la sua risposta a questo video di Travaglio.
Sarebbe molto gentile da parte tua se volessi divulgarlo.
Grazie.

PlayList: Paolo Barnard risponde a Marco Travaglio - 2 video


Vedere anche:
Il pensiero di Travaglio sulla questione palestinese (parte 2)
Il pensiero di Travaglio sulla questione palestinese

venerdì 8 maggio 2009

La donna oggetto

Nel post Il vecchio bavoso avevo scritto:

"Io non voglio essere rappresentato da un "bavoso" pervertito che tratta le donne come oggetti. Un'altra cosa: dove diamine sono le donne pensanti? Dov'è la sfuriata dell'orgoglio femminile? Svegliaaaaaaa!"

Poi, ieri, ho visto questo documentario: il corpo delle donne

Be, donne pensanti, guardatevelo. Son sicuro che son cose su cui avete già meditato, ma vederle tutte assieme fa un certo effetto.

Brad Pitt e Jennifer Aniston si riavvicinano

di pugioba

Pare che Brad Pitt e Jennifer Aniston si stiano riavvicinando: Crisi per la coppia più bella di Hollywood Pitt-Jolye?

Voi direte: e a me che mi frega? Devo aver sbagliato blog! Dove sono i graffianti post sull’Italia che va a picco? Sul presidente maialo? Sul presidente mafioso? Sul presidente diversamente alto? Sul presidente piazzista?

Non avete sbagliato blog, volevo solo farvi notare una cosa. A che serve continuare a scambiarci le notizie in modo massonico (e lo siamo, visto che i sondaggi ci danno al 25%) se l’unico risultato è l’aumento del nostro astio e l’allontanamento dal reale sentire del paese? Forse è ora di cominciare a sintonizzarci su quel restante 75%, capire in che modo si riesca a comunicare con loro, tradurre le notizie che riteniamo fondamentali in piccole pillole quotidiane, come degli slogan, da ripetere a tamburo battente, tutti assieme. In tal modo si può replicare con le stesse modalità di chi da 15 anni fa degli slogan e delle idee preconfezionate un marchio, vincente, di fabbrica. Se siamo convinti, e lo siamo, che le nostre idee siano corrette, non cadiamo nella trappola mortale del “troppo ragionato”, perché uguale a “troppo noioso”. Slogan chiari, brevi, da riutilizzare sul posto di lavoro, al bar, a cena in casa, dall’amante, meglio se minorenne…

Un momento, quello che ho appena scritto non è uno slogan, è un comizio…magari anche voi vi siete già annoiati, anzi, non siete arrivati nemmeno qui giù; siete andati a verificare l’attendibilità della notizia su Brad e mogli. Vi piace essere italiani di destra ma ve ne vergognate eh? Vi piacerebbe essere come quelli che criticate. Non preoccupatevi, lo siete. Mi sa che il rapporto 75-25 è sbagliato. Quello corretto è 95-5.

giovedì 7 maggio 2009

Rosa Parks

Sono stanco di queste porcate, ma bisogna rilanciarle in modo da indignare più persone possibili:
Il deputato della Lega Matteo Salvini propone le carrozze del metrò "per soli milanesi"
Rosa Louise Parks è stata la figura-simbolo del movimento per i diritti civili statunitense, diventò famosa perché nel 1955 si rifiutò di cedere il posto dell'autobus ad un bianco. Dal giorno cominciò il boicottaggio degli autobus di Montgomery che diede il via alle manifestazioni in tutto il paese.
Sono passati 54 anni, sono morte tantissime persone e nonostante tutto il mondo è ancora pieno di razzisti ignoranti.

mercoledì 6 maggio 2009

Il pensiero di Travaglio sulla questione palestinese (parte 2)

Questo post lo scrivo solo per completare l'argomento, non voglio fomentare nuove polemiche. Ognuno è libero di pensarla come vuole e chi ci legge conosce la nostra posizione sulla questione palestinese.
Però c'è qualche sassolino da togliere, perciò voglio dedicare questo post a chi dubitava delle cose scritte in "Il pensiero di Travaglio sulla questione palestinese"
Buona visione.

Video: Marco Travaglio risponde alle accuse di Barnard sulla guerra di Gaza



Vedere anche:
Paolo Barnard risponde a Marco Travaglio

Spostato il G8 per maestrale

Vedete come siete malfidati e comunistacci? Voi pensavate che Silvio avesse spostato il G8 da la Maddalena a l'Aquila per sponsorizzarsi come autore della grande ricostruzione del dopo terremoto. E invece NO! Il problema principale della location di la Maddalena è il maestrale! Obama non si fida del pericolosissimo maestrale del nord Sardegna e dunque si sposta tutto il baraccone.
Lasciatelo lavorare poveraccio, ha l'età che ha... minorenni o no.

Il Corriere cambia linea

Forse è troppo presto per trarre conclusioni, ma una prima pagina del Corriere online che ti sbatte in faccia gli orrori della guerra in Afghanistan come prima notizia è da molto che non si vedeva.
Diamo a De Bortoli quel che è di De Bortoli.

martedì 5 maggio 2009

Verò t'hanno già dimenticata

Prendi il mistero dell'interno che realizza il Centro di identificazione ed espulsione di Lampedusa abusivamente. Prendi la signora Graziani che, dopo aver smontato punto per punto il decreto legge del Governo per la ricostruzione in Abruzzo, accusa senza troppi giri di parole i politici della maggioranza. Prendi gli effetti collaterali di un missione di pace in Afghanistan dove i militari italiani uccidono un bimba 13enne.
Ora prendi un paio di foto del premier e rendile posticce, buttale in rete e guarda come gli internauti si divertono a smontarle dimenticando le notizie sopra e le parole della first lady :
"«Basta. Non posso stare con un uomo che frequenta le minorenni». «Ho cercato di aiutare mio marito come si farebbe come una persona che non sta bene»"
Verò t'hanno già dimenticata.

Bisogna eliminare la CO2

Secondo una nuova ricerca pubblicata nella rivista Nature, le misure adottate finora per contenere il riscaldamento globale non bastano. Bisogna eliminare definitivamente la produzione di CO2.
Praticamente è come stare su un treno lanciato a 300 km l'ora su un binario morto. Stiamo cercando di frenarlo, per di più senza riuscirci, ma che arrivi al baratro a 300 o 200 km l'ora non fa molta differenza.
I risultati sono sotto gli occhi di tutti:
piattaforme glaciali disciolte negli oceani, isole inghiottite dal mare che si alza di 3.14 mm l'anno, l'EPA che prova la responsabilità dell'uomo sui cambiamenti climatici, la temperatura media del continente antartico aumentata di 2,5 gradi negli ultimi 50 anni, etc.
Forse la prova più evidente è che Dell'Utri dice il contrario.

lunedì 4 maggio 2009

Cercando Serracchiani

Visto che c'è ancora gente che entra in questo blog cercando Debora Serracchiani, aiutiamo Google ad indicizzare meglio il suo:
www.serracchiani.eu
Serracchià, ricordati degli amici! Come disse Guzzanti imitando Rutelli.

Il vecchio bavoso

AssPotete chiamarlo come vi pare: Fare l'amore, amare, fare sesso, scopare, copulare, accoppiarsi, unirsi, congiungersi, possedere, andare a letto, conoscere, cogliere, giacere, fare una sveltina, sbattersi, chiavare, fottere, trombare, stantuffare, sfondare, aprire, sbombare, ciuppare, ciulare, mettere in carne, sgraffignare, grattare, penetrare, entrare, fregare, coddare, cuccare, infilare, infilzare, inzuppare, cavalcare, montare, andare fino in fondo, ecc... ma per farla breve:
il vecchio pervertito ha fato sesso con la minorenne oppure no? Se così fosse, non solo siamo rappresentati da un "bavoso", ma le menate sulla famiglia nella sua campagna elettorale si dimostrano un presa per i fondelli per tutti i suoi elettori!
Io non voglio essere rappresentato da un "bavoso" pervertito che tratta le donne come oggetti. Un'altra cosa: dove diamine sono le donne pensanti? Dov'è la sfuriata dell'orgoglio femminile? Svegliaaaaaaa!

Grazie a jeanarthur pre i sinonimi.

domenica 3 maggio 2009

Posti poco ospitali da dove bloggare

L'organizzazione statunitense Committee to Protect Journalists (Cpj), ha pubblicato un rapporto sui 10 paesi peggiori per i blogger:
Birmania
Iran
Siria
Cuba
Arabia Saudita
Vietnam
Tunisia
Cina
Turkmenistan
Egitto
Nel rapporto si parla di blogger incarcerati, controlli asfissianti della rete e censure varie. Posti poco ospitali da dove bloggare. Nel 2008, il numero dei blogger e giornalisti online in carcere ha superato quello dei giornalisti di tv è stampa. I governi hanno adottato la strategia più vecchia del mondo: punirne uno per intimidirne 100.
Vale la pena ricordare che il nostro paese non è così tranquillo da questo punto di vista, con gente come la Carlucci e D'Alia in circolazione non si può dormire serenamente.
State in campana.

Via Corriere.

sabato 2 maggio 2009

Neanche un dollaro per Gaza

decNeanche uno dei 4,5 miliardi di dollari di aiuti per la ricostruzione è stato usato nella Striscia di Gaza a causa delle restrizioni alla frontiera, è la denuncia di un alto funzionario delle Nazioni Unite.
Gli aiuti in denaro servivano per rilanciare l'economia palestinese di Gaza e per ricostruire, la regione era in ginocchio dopo tre settimane di bombardamenti israeliani. La guerra distrusse circa 5000 case e, secondo i palestinesi, provocò la morte di oltre 1400 persone.
Ma John Ging, capo della Nazioni Unite per gli aiuti a Gaza, ha detto che i palestinesi non avevano ancora beneficiato di nessun aiuto a causa delle restrizioni sui flussi di merci nel territorio.
"Non vi è alcuna prospettiva di recupero o di ricostruzione fino a quando non si può avere accesso ai materiali da costruzione", ha detto Ging. Anche l'Egitto ha limitato l'accesso attraverso i suoi valichi di frontiera con la Striscia.
Secondo Ging, la comunità internazionale dovrebbe trovare una soluzione al problema dei valichi di frontiera per fornire un maggiore accesso ai beni e ai servizi per gli abitanti di Gaza.
Robert Serry, coordinatore speciale dell'ONU per il processo di pace in Medio Oriente, durante una visita a Gaza ha fatto presente che la situazione è allarmante e che bisogna risolvere questioni come la riconciliazione palestinese e la sicurezza delle frontiere.
I bambini di Gaza piangeranno ancora

venerdì 1 maggio 2009

Marco Travaglio e il 1° maggio

Perché postare un video di Marco Travaglio il 1° maggio? Perché il signor Travaglio ci spiega gentilmente il motivo principale per cui in Italia non si trovano le risorse per migliorare lo stato dei lavoratori e dei disoccupati: l'evasione fiscale.
Le stime sui denari rubati al paese si aggirano intorno ai 200 miliardi di euro, più o meno gli stipendi di 10 milioni di operai. Se si paragona questo dato al numero di occupati, poco più di 25 milioni, la melma in cui siamo immersi appare in tutta la sua immensità.
Buon 1° maggio.
Video: Travaglio e paradisi fiscali