martedì 30 giugno 2009

La cripta d'oro di Padre Pio

A San Giovanni Rotondo è pronta la cripta d'oro di Padre Pio. È stata costruita con l'oro donato dai fedeli di tutto il mondo.
Ora, con quell'oro si potevano fare un sacco di cose, ma per me è meglio così. Voglio che i loro credenti-creduloni finalmente si destino e vadano a prendere a calci nel di dietro tutti i gran pensatori che hanno voluto questo insulto all'umana decenza. Molti calci... mi raccomando.

Ecco la nuova cripta di Padre Pio
Ecco la nuova cripta di Padre PioEcco la nuova cripta di Padre PioEcco la nuova cripta di Padre PioEcco la nuova cripta di Padre Pio

Honduras, spari contro la folla

Il golpe in Honduras è ormai relegato nel buio del dimenticatoio dalla stampa nostrana. Uno su tutti Repubblica. La testata online pone il pezzo sul paese americano in fondo alla home dopo Iran, Di Pietro, inflazione, Bankitalia, Madoff, Germania, droga, Torino, Sicilia e "Bolidi, multe e sorpassi, in Emilia"!
Quasi a sottolineare il menefreghismo totale, nell'articolo sul golpe ci tengono a sottolineare che il padre del presidente golpista Micheletti è di origini bergamasche e grande tifoso dell'Atalanta, simpatico no?
Intanto gli honduregni manifestano la loro rabbia sotto il coprifuoco e i militari non si fanno problemi a sparare contro la folla.

Video:Honduras- Military shooting at people


Via Giornalismo partecipativo

Aggiornamento (h 15:30 - 30-giu-09)
La notizie sull'Honduras sono sparite completamente dalla home di Repubblica.

lunedì 29 giugno 2009

Caro Presidente

NapolitanoIl Presidente Napolitano: "Sarebbe giusto, di qui al G8, data la delicatezza di questo grosso appuntamento internazionale, avere una tregua nelle polemiche""Io capisco le ragioni dell'informazione e della politica, ma il mio augurio ed il mio auspicio in questo momento sono di una tregua nelle polemiche"

Caro Presidente, spinto dall'indignazione per le ultime vicende che hanno coinvolto il Primo Ministro di questo paese, la imploro: la smetta di dire...
Art. 278: Offesa all'onore o al prestigio del Presidente della Repubblica Chiunque offende l'onore o il prestigio del Presidente della Repubblica e' punito con la reclusione da uno a cinque anni.

È proprio strana questa democrazia, non si può neanche avere uno scambio di opinioni a distanza con un vecchio "compagno" senza finire in galera.

Cor(ro)sivo 18

di pugioba

Videogame festeggia conquista della Luna. Il giocatore dovrà organizzare il set cinematografico, pagare il silenzio della troup, dare attenzione all’uniformità delle ombre sul suolo e alle immagini riflesse sui caschi degli astronauti.

Filippine: detenuti danzano Thriller in onore di Michael Jackson. I secondini intimoriti sparano sugli zombies.

Nigeria, attacco a impianti Shell. Sottratti migliaia di punti-carburante.

Nuova apertura di Israele verso la Palestina: la realizzazione di un totale di 1.450 appartamenti per i coloni in Cisgiordania. Per sancire la nuova mano tesa, verranno bombardati a cazzo un paio di campi profughi.

domenica 28 giugno 2009

Golpe in Honduras: sequestrato il Presidente Zelaya

Il golpe in Honduras riprende con veemenza. Un commando di militari incappucciati ha sequestrato il presidente della Repubblica dell’Honduras Manuel Zelaya.
Condanna dell'UE e convocazione urgente dell'Organizzazione degli Stati Americani.
Oggi si doveva votare un referendum con il quale si chiedeva ai cittadini se nel prossimo novembre si dovesse convocare o meno un’Assemblea Costituente. È evidente che una nuova costituzione avrebbe dato fastidio a tutti i poteri forti del paese.
Aggiornamenti continui su Giornalismo partecipativo

Manuel Zelaya si trova ora in Costa Rica e sta bene.
Ha giurato come presidente il dittatore Roberto Micheletti
Chavez minaccia l'intervento militare se non verrà liberato il suo ambasciatore
Barack Obama: “L’unico presidente dell’Honduras che gli Stati Uniti riconoscono è Manuel Zelaya”
Durissime le posizioni contro il golpe anche di Colombia e Brasile

Nel quartiere che vorrei

Nel quartiere che vorrei non vieni disturbato dai clacson di auto in coda e al loro posto senti gli schiamazzi dei bambini che giocano in ampi spazi verdi o i campanelli di centinaia di biciclette scorrazzanti per le strade.
Nel quartiere che vorrei trovi il car-sharing con le linee di tram efficienti che permettono adeguati collegamenti con la città e non paghi bollette astronomiche per il riscaldamento.
Non è il quartiere dei sogni, esiste: Vauban, sobborgo della città universitaria di Friburgo (Germania).
A Vauban devi pagare circa 20.000 euro per uno spazio in uno dei garage alla periferia del quartiere e il 57 per cento degli abitanti ha venduto l'auto per godere del privilegio di viverci. Le case sono ben isolate e vengono riscaldate con appena 114 euro all'anno.
Quasi, quasi mi trasferisco.
Video: Vauban, Freiburg

sabato 27 giugno 2009

Non dire sesso

La Regione ciellino-formigoniana lombarda vuole bloccare l'educazione sessuale per i ragazzini sotto i sedici anni, svolta dai medici della Asl nelle scuole, perché le lezioni sono troppo esplicite. Il loro bigottismo sfrenato ha così imposto: «Si dispone che non debbano essere ulteriormente svolte attività di educazione alla salute nelle istituzioni scolastiche che prevedano un rapporto diretto fra gli operatori e gli allievi delle scuole dell’obbligo». Praticamente i medici non potranno più parlare direttamente ai ragazzini ma dovranno "educare" gli insegnanti che a loro volta dovranno spiegare le regole della sessualità sicura ai minorenni.
Trovo sia inutile inveire contro l'ottusità delle persone imprigionate da dogmi millenari e credenze che rasentano la superstizione. Perciò riporto alcuni post "girlpower vs cioè" che dovrebbero aiutarvi a capire il grado di preparazione sull'argomento dei più giovani (e non solo) :

Sindrome da prima volta
Ciao ragazzi! Stavo pensando ad una cosa: la prima volta che si fa sesso, i genitori riescono a capire qualcosa di evidente? Boo, non lo so, tipo delle puntine o cose del genere..in poche parole, ci sono sintomi dopo averlo fatto?

Non finiscono mai di stupire
Io e il mio ragazzo abbiao rapporti sessuali abbastanza regolari... avrei delle domande....1)è normale che la prima volta non mi sia uscito sangue ne mi abbia fatto male? 2)Se per 10 secondi si ha una penetrazione totale senza preservativo si puo rimanere in cinta? 3) se il mio ragazzo mentre facciamo sesso anale eiacula dentro di me cè la possibilita che rimanga in cinta? grazie in anticipo per le risposte.... e scusate la banalita delle domande

Pesca sportiva
Ma da cosa dipende...se il pene da duro pende cmq verso il basso?? il mio da duro e' dritto quasi contro la pancia....

Auto incinta
Ciao a tutti raga ho proprio bisogno del vostro aiuto
io alla mia ragazza ho fatto una penetrazione con le DITA COMPLETAMENTE PULITE. dopo qst penetrazione (lei a avuto l orgasmo) ed io ho continuato a "TOCCARLA" ancora per poki minuti...(ovviamente con le dita BAGNATE DAL SUO ORGASMO)...volevo sapere da voi dopo tutto qst e possibile che lei possa rimanere incinta?

venerdì 26 giugno 2009

La vicenda attuale

Il tg1 continua la sua censura. Grazie a Malvino, possiamo renderci conto di tutto il marcio della gestione Minzolini. Nel servizio andato in onda elle 20 del 25 giugno 2009, si parla dell'inchiesta sulle presunte tangenti nella sanità pugliese. L'inviato Pino Scaccia inizia con la convocazione, da parte dei magistrati, del governatore Niki Vendola come persona informata dei fatti. Il servizio continua fino alla frase:
"Tra gli imprenditori accusati di corruzione c’è Giampaolo Tarantini. Messo sotto controllo per quelle vicende, dalle intercettazioni è venuto alla luce un giro vorticoso di telefonate su feste e ragazze. Un vero sistema: i magistrati stanno indagando su un’attività vastissima e sono almeno trenta le ragazze da interrogare. Ad una di queste, Barbara Montereale, che ha accompagnato Patrizia D’Addario a Palazzo Grazioli, è stata bruciata l’auto nella notte, probabilmente un avvertimento che viene dal passato burrascoso della ragazza, e non certo dalla vicenda attuale"
"non certo dalla vicenda attuale" dunque. Per il tg1 le vicende delle tangenti o quelle legate alle festicciole del premier non c'entrano niente con l'auto bruciata, come fanno a dirlo non si sa. Silvio non viene nominato in tutto il servizio, come a rafforzare la sua estraneità ai fatti riportati.
La cesura continua.

Cor(ro)sivo 17

di pugioba

Luna Saturno nasconde enorme oceano d'acqua. E in frigo ha un sacco di birra.

Psichiatria. Secondo il ministero delle Pari Opportunità il 18% degli italiani ha problemi. Al restante 82% non è stata data l'opportunità di esprimersi.

Sos carceri: ritorno tbc ed epatite. Proposta della Lega per il sovraffollamento: eliminare il sapone liquido dalle docce e reintrodurre le vecchie saponette.

Team internazionale di scienziati cattura il momento in cui si compie il meccanismo di traslazione della proteina responsabile della formazione della memoria a lungo termine. Il ricordo fotografato mentre si forma. Ghedini chiede il sequestro degli scatti.

Montezemolo riapre la porta a Rossi in Ferrari. E dietro ci trova Max Mosley sorridente. *vedi Cor(ro)sivo 16

Colpo di Stato in Honduras

Lo scriviamo così come lo riporta Gennaro Carotenuto:

Le parole drammatiche nella notte del presidente dell’Honduras Manuel Zelaya: “È in corso un colpo di stato nel paese” sono state confermate e supportate dall’ONU. Il presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Manuel D’Escoto, nella notte ha condannato con parole fermissime il tentativo di colpo di stato in corso in Centroamerica: “condanniamo fermamente il colpo di stato in Honduras contro il governo democraticamente eletto di Manuel Zelaya” dove i poteri di fatto di sempre, le élite, l’esercito, le alte gerarchie cattoliche, le casta politica, sono disposti a tutto perché nel paese neanche si parli di Assemblea Costituente. È infatti questo l’oggetto del contendere che ha scatenato la sedizione: un referendum che domenica prossima dovrà decidere se convocare o no l’elezione di un’assemblea Costituente voluta secondo i sondaggi dall’85% della popolazione.

Leggi tutto in esclusiva su Latinoamerica.

Su precisa richiesta dai movimenti che in Honduras stanno resistendo al golpe si invita alla particolare diffusione di questo articolo. Nelle prossime ore aggiornamenti.


In questo momento (h 15.00 italiane - 26 giu 2009) sta parlando Mel Zelaya: il popolo con la polizia consegnerà le schede e garantirà il regolare svolgimento del referendum di domenica. Ascoltalo in diretta.


Aggiornamento h 17.00 - 27 giu 2009
Honduras: il pericolo del golpe sta scemando, il referendum si farà



Aggiornamento h 17.00 - 28 giu 2009
Golpe in Honduras: sequestrato il Presidente Zelaya

giovedì 25 giugno 2009

Non scriverò più sull'Iran

Non scriverò più neanche un riga sulla rivolte in Iran. Non mi fido più ne delle dichiarazioni del governo Ahmadinajad, ne dei vari blog o siti pro Mousavi, ne della stampa occidentale.
Del governo iraniano non mi fido da sempre, sopratutto da quando ha cacciato via la stampa estera. L'attendibilità dei vari siti pro Mousavi, con i video su YouTube, è molto difficile da accertare. Sono testimonianze di gente che non conosco e i loro video poi... Video che neanche Dario Argento avrebbe potuto fare meglio, ma con questo non voglio negare la loro autenticità. Guardatevi questi, per esempio, e provate a dirmi se sono autentici. Non si vede un poliziotto e tutto il resto - urla, fuoco e sangue - sembra tratto da un film dell'orrore.
Poi c'è la stampa occidentale. Come posso fidarmi di un articolo che spara: 'I blogger: La polizia spara sulla folla - La Cnn: "e' un massacro"' e poi vai a scoprire che sono testimonianze di gente comune e non giornalisti dell'emittente. Hanno titolato di brogli ammessi da Teheran: «ci sono tre milioni di voti in più in 50 distretti», poi vai a leggere bene e scrivono: "«Se supponiamo che i voti contati in questi 50 distretti siano circa tre milioni - ha detto Katkhodai". Se supponiamo?
Dunque basta, almeno per un bel po.

mercoledì 24 giugno 2009

Le perle di oggi

Oggi ci sono una paio di perle che vorrei segnalarvi:

"Giornali e TV sono vergognosamente schierati contro il Premier: ormai siamo al limite della Democrazia"
Sandro Bondi su Twitter
Secondo me quest'uomo non guarda la tv e non legge tutti i giornali, altrimenti non si spiega (senza beccarsi una querela).

"Mi candido per portare il Pd nel futuro, per non tornare indietro" "Non posso riconsegnare il partito a quelli che c'erano prima di me, molto prima di me"
Dario Franceschini su Video
Franceschi, tipo? Molto, molto indietro tipo Andreotti o più recente? Perché più recente c'è lei.

Cor(ro)sivo 16

di pugioba

Berlusconi diserta l'assemblea di Confcommercio. Letta: "Ha un fastidioso torcicollo". Ennesima conferma: il Cialis agisce per oltre 24 ore.

La Ford, unica delle tre grandi case automobilistiche americane con i conti in ordine, decide di donare un proprio modello per il G8 in Abruzzo: la Escort.

Strage a un funerale in Pakistan, missile americano fa 84 morti. Il Pentagono smentisce: notizia inattendibile, uno era già morto.

Consiglio mondiale Fia, c'è l'accordo. Vince la Ferrari, porta in faccia a Mosley. Che subito dopo è venuto.

martedì 23 giugno 2009

Materializzazioni femminee

Ricevo e pubblico con piacere:


Il nostro Presidente del Consiglio consuma rapporti sessuali con procaci donnine messe a disposizione da un giovane e rampante imprenditore che dichiara apertamente di essersi così voluto ingraziare l’anzidetto Capo di Stato.

La reazione della maggior parte della gente si divide in due fronti: c’è chi si indigna per la bassezza morale del premier e tira in ballo lo sfruttamento della prostituzione; c’è chi lo giustifica in qualità di rappresentante del maschio latino e considera che in effetti lui non ha pagato nessuna delle suddette per cui… prostituzione… insomma…

Ben pochi evidenziano a sufficienza il fatto che quei favori fossero elargiti con lo scopo di ottenere qualcosa, di snellire alcuni iter, di saltare la fila. Corsi e ricorsi storici.

Anche stavolta però la legittima difesa è dietro l’angolo: Egli non poteva sapere il perché e il percome di queste celestiali materializzazioni femminee! In effetti lui andava a Palazzo Grazioli, domicilio del Presidente del Consiglio, vi trovava delle belle ventenni poppute e cosa faceva? Quello che farebbe qualunque settantenne, padre di famiglia e paladino dei valori cristiani: le trombava!

Evviva l’Italia! Evviva la Repubblica!

Libano

Non guarderò più il tg1

Da oggi non guarderò più il tg1, neanche per curiosità. Anzi, non lo guarderò fino a quando il neo direttore non verrà buttato fuori a calci. La persona che si fregia di tale titolo è il signor Augusto Minzolini. Il "grande" direttore e stato attaccato da più parti per non aver trattato le ultime vicende del premier nel suo telegiornale. Per difendersi, sempre il nostro "magnifico" direttore, si è presentato al suo pubblico con un editoriale (link al video) dove ha dichiarato che le indagini di Bari sono solo questioni di gossip e pettegolezzi.
Premettendo che in quelle indagini si parla anche di induzione alla prostituzione, appalti truccati e tangenti, vorrei portare a vostra conoscenza le parole di un baldo giovane che, nel 1994, dichiarava:
"un politico deve sapere che ogni aspetto della sua vita è pubblico. Se non accetta questa regola rinunci a fare il politico"
E si, son proprio le parole del nostro "illuminatissimo" direttore.
Con l'avanzare degli anni alcune persone maturano i loro ideali, altri maturano solo i loro portafogli.

lunedì 22 giugno 2009

Histoire d'X

Dai su, ce la puoi fare. Push up con scollatura da paura, minigonna e auto reggenti... ok, una gran figa. È tardi maledizione, devo muovermi.
- X al telefono:«Un taxi in via Italia numero 20»... «si, grazie»
Ah la borsa, sembra non si noti niente, perfetto.
Ecco il taxi.
- X:«Buona sera, palazzo Grazioli»
Che puzza qua dentro.
- X:«Ci metteremo molto?»
- Tassista:«20 minuti signorì»
- X:«Ah bene».
Arrivati.
- Tassista:«25 euri»
- X:«25? Solo?»
Ladro di merda. Speriamo che il tipo avesse ragione, "non ci sono controlli" ha detto, se non è così giuro... oh merda!
- Uomo:«Desidera?»
- X:«Si, sono qui per la festa»
- Uomo:«Prego, secondo piano»
- X:«Grazie»
Uhff, con quegli occhiali scuri e quella faccia da sbirro pensavo fosse finita.
Ora devi essere fredda, lucida, non farti sgamare. E questa!?
- X:«Ciao, è qui la festa del presidente?»
- Ragazza: «si, Papi dovrebbe arrivare a momenti, ihihih»
- X:«Grazie»
Stupida stronzetta, le odio queste vallettine del cazzo.
Ah, eccolo il maledetto. Sbaciucchiati tutte vecchio porco, lo odio con il suo sorrisetto di merda.
- X:«Buona sera presidente»
- Lui:« No no, Silvio»
- X:«Ehm, Silvio, va bene»
- Lui:«Sei nuova? Non ti avevo mai visto»
- X:« Si, sono nuova»
- Lui:«Scusami, ci vediamo dopo»
- X:«Va bene ci vediamo dopo»
Ma dove va? Ah, si porta la tipa a presso. Vecchio porco!
Quella, entrano li. Dev'essere la sua stanza.
Quest'affare dovrebbe sfondare un bunker, la metto dietro quel mobile e me la filo.
- Ragazza:«Vai via?»
- X: «Si, vado via, non mi sento bene»
E non rompere ragazzina scema. Ok, tutto liscio...
- Uomo: « Ehi tu, dove vai?»
- X: «MI LASCI!! Che vuole?»...«Vaffanculo, stronzo. Peggio per te»
E ora via!
- X al telefono: «Pronto, si ho fatto. Passaporti e il resto a posto?»...«Perfetto, ci vediamo li»
UH! Ha fatto un bel botto!

domenica 21 giugno 2009

No caro Grillo

No caro Grillo, non mi può spiattellare il video della ragazza iraniana morente senza aver trattato l'argomento prima. È troppo facile ergersi a baluardo della libera informazione senza considerare tutti gli argomenti a contorno della situazione in Iran.
Tutti i grandi media stanno insinuando il dubbio delle elezioni farsa e di una protesta dai sapori rivoluzionari, contro il regime imposto dai religiosi musulmani, portando avanti il solito parallelismo: musulmano=talebano=terrorista.
Le elezioni sono state vinte da Ahmadinejad, è difficile che un governo che controlla tutti i media e aiuta finanziariamente le classi sociali più povere, in un paese povero, le perda. Il presidente iraniano ha avuto più di tre anni per la campagna elettorale (i suoi avversari un mese), ha aumentato gli stipendi degli insegnanti del 30%, le pensioni del 50% e ha dato l'assistenza medica gratuita a 22 milioni di persone.
Tornando al video, è senza dubbio da condannare l'atteggiamento della polizia religiosa, ma cerchiamo di non cadere in tentazione caro Grillo. Il numero dei suoi lettori le da una grande responsabilità, non si sputtani in questo modo.

Ps: il video è tremendo, preparatevi.
Pps: Se sei un fan di Grillo leggi "Berlusconi e le manifestazioni in Iran" prima di rispondere.

sabato 20 giugno 2009

Twitter, FriendFeed e Facebook


Ora il blog manda i suoi feed anche a Twitter, FriendFeed e Facebook.
L'ho fatto per agevolarvi nel seguire le pubblicazioni dei post. In verità il servizio su Twitter e FriendFeed era attivo da tempo, ma mancava Facebook.
Nonostante le critiche passate, ho aggiunto Facebook per un motivo molto semplice: ha più di 9 milioni di utenti solo in Italia.

Ps: se la cosa non riscuoterà successo... poco male :)

Sta per crollare

saddam

pensato da me e pugioba

venerdì 19 giugno 2009

Cor(ro)sivo 15

di pugioba

Cile, morta Hortensia Bussi, vedova di Salvador Allende. Non sono ancora pervenute parole di elogio di La Russa. Per Pinochet.

F1: Fota rompe con Fia. I team continuano a rifiutare l'idea di Mosley di far frustare i piloti al pit stop da meccanici vestiti da sexy-naziste.

Caracas: Nuova influenza, colpita nave. La Bayer offre assistenza. Impressionanti le dimensioni della supposta.

Berlusconi: “Sui giornali solo spazzatura”. Bertolaso parte da Palermo alla volta del Corriere della Sera.

Hanno censurato l'Avvenire


Hanno censurato l'Avvenire! Naturalmente non è vero, il server dei vescovi dev'essere sovra carico dopo l'editoriale in cui si imponeva a Silvio: "Deve rispondere all'opinione pubblica". Più che altro deve rispondere al suo elettorato cattolico poco osservante, a rigor di logica non l'avrebbero dovuto votare visto che è divorziato.
Comunque io insisto: per ingraziarsi il premier ci vogliano le donnine, non mi sembra molto consono ad una democrazia. Governati dalla libido di un uomo che per il suo avvocato è "l'utilizzatore finale" e dunque non reo. Il ridicolo non ha mai fine.

giovedì 18 giugno 2009

Berlusconi e le manifestazioni in Iran

Renzo Guolo, docente di Sociologia dell'Islam all'Università di Torino, a "8 e mezzo" parla delle manifestazioni in Iran: "non credo che si possa paragonare alla rivoluzione e a tutto quello messo in moto tra il '78 e il '79. Noi abbiamo una forte componente pro Mousavi che è tutta interna la sistema della repubblica islamica. Si tratta sostanzialmente di un movimento di protesta che, ovviamente, ritiene che il voto sia stato falsato e sopratutto che mira a correggere l'esito di questo voto. Ma non ci sono i termini di uno scontro che produca la caduta del sistema. C'è la lealtà di una parte del movimento, che oggi è in strada, verso il regime. Il problema è capire come finirà nelle prossime giornate o nelle prossime settimane".
Sulla possibilità di un'eventuale rivolta contro il regime degli Ayatollah dice: "molto dipenderà se ci sarà una repressione molto dura con scontri armati, questo è il punto chiave, perché li andrebbe a catafascio la legittimità della repubblica islamica."
La questione è tutta qua, è una protesta interna che, qualora avesse successo, non dovrebbe rivoluzionare più di tanto la società iraniana e la politica estera del paese. Mir-Hossein Mousavi Khameneh è un politico fedele al regime, non per niente è stato primo ministro (dall'1981 al 1989) e si è potuto candidare alle ultime elezioni.
La frase del professor Guolo "molto dipenderà se ci sarà una repressione molto dura con scontri armati" a mio parere è parecchio preoccupante, qualsiasi "professionista" riuscirebbe a far scaldare gli animi di una folla e portare la protesta ad un punto critico. La Cia l'ha fatto altre volte. Se poi rileggiamo un vecchio post, il quadro diventa sicuramente più agghiacciante:

Governo Berlusconi organizzava golpe in Iran
La commissione bicamerale di controllo del Parlamento americano sulle attività dei Servizi Usa approfondisce e documenta il coinvolgimento del governo Berlusconi e del nostro Servizio militare, diretto dal generale Nicolò Pollari, in piani clandestini per il rovesciamento del regime iraniano.
Nel dicembre del 2001 funzionari americani del Dipartimento della Difesa raggiungono l'Italia per organizzare vari interventi da attuare in Iran per destabilizzarne il governo. Una serie di incontri organizzati a Roma con uomini di Teheran da Michael Ledeen (agente di influenza e vecchio amico dell'allora ministro della difesa Antonio Martino) e dall'esiliato iraniano Manucher Ghorbanifar.[Repubblica]
Sembra un vecchio film di spionaggio, ma la realtà è molto più cruda: il Governo italiano partecipa attivamente al complotto per far cadere un governo di un paese che oggi è un bersaglio delle bombe USA e che, “casualmente”, si colloca sotto la regione del Caspio dove si trovano gas e petrolio pari al 65% delle riserve mondiali.
Ombre su ombre che si sovrappongono sul motivo del coinvolgimento dell'Italia nel conflitto iracheno e afghano.

Fusione o fissione mentale


ITER è un progetto internazionale per la costruzione di un reattore nucleare a fusione calda, in pratica al suo interno si dovrebbe creare lo stesso processo di fusione che avviene nelle stelle.
Per la sua realizzazione nel 2001 sono stati stanziati 5 miliardi di euro, ma ora si sta pensando di portare gli stanziamenti a 10 miliardi e di farne slittare l'inizio dell'operatività dal 2018 al 2025.
Per la fusione fredda, invece, non c'è stato un briciolo di finanziamento nonostante la provata realizzazione... ma questa è un'altra storia.
Dunque continueremo con la fissione tanto cara la nostro governo. Se poi si dovranno impasticcare le persone che vivono in un raggio di 10 km intorno alle centrali, come in Francia, poco male.
Se il nostro governo dice che le centrali non inquinano perché dobbiamo preoccuparci?

Cor(ro)sivo 14

di pugioba

La Brambilla e il saluto romano: "Sono allibita, mai pensato di farlo. Stavo pulendo il braccio ed è partito un colpo."

Spazio: individuati resti di un grande lago su Marte. Più a nord resti di una grande diga.

Michelle Pfeiffer: "Ho fatto Scarface dopo aver ferito Al Pacino". Belen Rodriguez pensa di percuotere Massimo Boldi.

Bimbo scomparso 54 anni fa "Sono io". La polizia indaga e divulga i primi identikit del minore.

mercoledì 17 giugno 2009

D'Alema e le sue donnine


Pare che l'uscita di D'Alema (ci sarà una «scossa al gover­no» e invito l’op­posizione «a tenersi pron­ta») sia stata confermata dalle voci di intercettazioni della Guardia di Finanza su appalti nel settore della sanità concessi in cambio di mazzette.
Il nome del presidente sarebbe sbucato fuori quando i personaggi coinvolti avrebbero fatto cenno al versamento di soldi a ragazze invitate a delle festicciole a palazzo Grazioli e a Villa Certosa.
Forse era a questo che si riferiva Massimino quando "twittava" con Bondi:

MassimoDAlema Ne vedremo delle belle...
sandrobondi @massimodalema mi ritrovo a subìre l'egoismo degli umani. Il tuo grido vuoto, paura non mi può ormai fare (T. Elliot)
MassimoDAlema @sandrobondi ovvero l'arte della citazione. Molto ispirato, sul serio...

In pratica abbiamo fatto un piccolo scoop! (scherzo eh!)
Poi c'è il racconto di Jacques Chirac che, invitato da Silviuccio in una delle sue ville, è rimasto sorpreso nel vedere delle foto di donne nude in bagno. Racconta Chirac: “Gli chiesi perché avesse lasciato in giro quelle riviste”. Risposta di Silvio Berlusconi, che con la mano indica: “Questa, è stata mia… quella pure…”.
Il fatto che tutti sappiano che per ingraziarsi il premier ci vogliano le donnine non mi sembra molto consono ad una democrazia. A meno che non sia stato D'Alema ad architettare il trappolone con le sue di donnine... non ci credo neanche se lo vedo, per le donnine intendo.

Cor(ro)sivo 13

di pugioba

Atti osceni in piazza, settantenne denunciato a Gallipoli. Allora ci ha mandato davvero il sosia!

Hong Young Yan dell'Accademia nazionale delle scienze di Taipei ha scoperto che polipi e seppie sentono suoni. Ma continuano a far finta di niente.

Povia vince il Premio Mogol 2009. La stessa giuria ha assegnato il Premio Democrazia 2009 ad Ahmadinejad, il Premio Giornalismo Libero (2000-2009) a Feltri e il Premio Persone più alte di cose, ex aequo, a Brunetta e Berlusconi.

I segreti dello starnuto: aria a 350km/h. Talmente veloce che secondo Max Mosley la Ferrari potrebbe usarli al posto della galleria del vento.

martedì 16 giugno 2009

Squartare l'Amazzonia

Machu PicchuGli eredi di Francisco Pizarro continuano il lavoro del loro avo con la consueta ferocia. Non si può evitare di paragonare l'odierno governo peruviano ai conquistadores dopo che tre elicotteri MI-17 dell’esercito hanno aperto il fuoco su 3.500 indigeni. Il tragico bilancio parla di almeno 25 morti e un centinaio di feriti.
Dopo altri scontri, dove son rimasti uccisi 25 poliziotti e almeno 50-60 indigeni (di questi si contano 400 dispersi), il governo ha deciso di fermare e derogare i decreti che permettevano alle multinazionali di squartare l'Amazzonia e succhiarne le risorse per arricchire i soliti noti.
Il motivi delle sofferenze dei deboli son sempre i soliti. Sono gli stessi che fanno sbarcare i migranti nelle coste dei paesi occidentali o che fomentano le guerre fratricide tra le popolazioni subsahariane.
Ma questo lo sapevamo da tempo.

lunedì 15 giugno 2009

Navigazioni

Aggiornato (h 14:02 del 16 giu 2009)

Durante le navigazioni in rete, ci si imbatte in cose molto particolari. La tv, ad esempio, è sempre la stessa ed è improbabile incappare in una seria stoccata verso un giornalista o un politico.
Oggi, sempre per esempio, si può leggere un duro attacco di Luca Sofri a Travaglio. Non è la solita minestra dei politici di destra, ma qualcosa di più ficcante:

"Bugiardo e falso, Travaglio attribuisce a Daria Bignardi il taglio dell’intervista, che sa essere stata una scelta del direttore di RaiDue, ovvero del suo stesso direttore di Anno Zero, che Travaglio non ha il fegato nemmeno di citare. Bugiardo falso e stupido, Travaglio ritiene..."

Non male, vero?
Ma andiamo avanti. Su twitter c'è D'Alema che, a mio parere, prende un tantino per i fondelli Bondi. Già me lo immagino con il suo sorrisetto beffardo:

MassimoDAlema Ne vedremo delle belle...
sandrobondi @massimodalema mi ritrovo a subìre l'egoismo degli umani. Il tuo grido vuoto, paura non mi può ormai fare (T. Elliot)
MassimoDAlema @sandrobondi ovvero l'arte della citazione. Molto ispirato, sul serio...

Maligno!
A volte capita di leggere post "impegnati", lunghi e noiosi che alla fine hanno poco da dire. Ogni tanto, invece, ti si presenta davanti una battuta che può benissimo essere un post; come questa di Malvino:

"Ho pagato l’Ici, da buon laico."

Ho scritto questo post anche perché non avevo voglia di parlare di un pirla che sicuramente ci sta facendo fare figure di merda oltreoceano. Capitemi.

Aggiornamento (h 14:02 del 16 giu 2009):
La risposta di Travaglio a Sofri non si è fatta attendere:
"Questo pover’uomo ignora che sono stato il primo a denunciare la decisione di Marano di chiudere il programma di Massimo Fini, “Cyrano”, prima sull’Unità e poi nel primo capitolo del libro “Regime”. Ignora pure che un mese fa, quando Marano ordinò il taglio dell’intervista a Beatrice e a Vauro e la Bignardi servilmente si piegò alla censura, scrissi sull’Unità quanto segue: “Si attende da una settimana che la Commissione di Vigilanza e il Cda Rai, ma anche le ‘authority’ e i ‘comitati etici’ dicano qualcosa, una parola non di più, sulla censura subìta da Vauro e Beatrice Borromeo all’”Era glaciale” a opera del direttore Marano e nel silenzio della cosiddetta conduttrice Daria Bignardi."

Cor(ro)sivo 12

di pugioba

Primo comunicato del gruppo iraniano Alessandro Manzoni : “Eletto in Svizzera il più bel sanbernardo del mondo. Scontri in piazza tra i sostenitori del vincitore e quelli degli avversari, che denunciano brogli. Soppressi 3 chiwawa”.

Berlusconi in partenza per gli Usa. Verrà ricevuto dal sosia di Obama. Nello studio di un dentista.

Francia sdogana Louis De Funes. Ci hanno messo talmente tanto che Totò ha deciso di restituire lo stemma della tomba di Christian De Sica.

La famiglia insiste: “Bill non si è Kill”.

domenica 14 giugno 2009

In Iran opposizione in rete

In Iran, continuano gli scontri fra i sostenitori di Mir Hossein Mousavi e la polizia. 170 arresti fra i dimostranti che protestano per i sospetti brogli a favore di Ahmadinejad. Pare che Mousavi sia agli arresti domiciliari, ma lui continua la sua protesta attraverso la rete.
Il suo contatto su twitter funziona ancora:


Ha anche un canale su You Tube:


e un album su flickr:


Speriamo che anche in Iran siano accessibili.

sabato 13 giugno 2009

Le ronde nere dell'Illinois

Sono state presentate le "ronde nere" che andranno ad affiancare le ronde leghiste durante le loro missioni fasciste. Fasciste si, come il luogo dove sono stati presentati: un convegno del Movimento sociale italiano a Milano. Il 30% sono ex appartenenti alle Forze dell'ordine, bello eh!?
Il loro comandante, con tanto di aquila imperiale sul berretto, tiene a specificare che per loro italiani e stranieri sono uguali, ma intanto il loro ispiratore politico è stato rinviato a giudizio nel 2004 per aver diffuso "idee fondate sulla superiorità e l'odio razziale".
Cominciamo a comprarci abiti scuri e vecchie auto della polizia, su qualche ponte magari...:
Video: The Blues Brothers - I nazisti dell'Illinois

venerdì 12 giugno 2009

Il disegno nefasto

L'approvazione del ddl sulle intercettazioni, sta preparando la strada per una dittatura vera e propria. La si può pure definire morbida, ma quando si intralcia la macchina della giustizia in maniera così palese non c'è alcun dubbio: questo è un regime fascista. Se poi si considera che all'interno del nefasto disegno vi è pure un'assurda equiparazione dei blogger amatoriali ai direttori responsabili di un qualsiasi quotidiano nazionale, capite bene che in questo paese si cerca di tappare la bocca a chi, fino ad ora, è stato libero di comunicare il proprio pensiero con l'unico mezzo senza vincoli commerciali e politici come la rete. Svegliativi dunque, o la nostra fine arriverà presto e non si potrà più

Cor(ro)sivo 11

di pugioba

danzaInfluenza A: Fazio, rischio mutazione. "Potrei diventare ministro"

Le lacrime di Imelda Marcos: "Abbiate pietà ora sono povera". Imè, mo magnate le scarpe.

Camera: passa, con la fiducia, il ******* anti-***************.

La Gelmini presenta il Liceo Coreutico. Test di ammissione molto severi. Come prima cosa occorrerà sapere il significato della parola. Presidenza negli studi di Amici di Maria.

giovedì 11 giugno 2009

Italiani in guerra

MangustaIn Afghanistan, Obama o no, la guerra continua. I soldati italiani feriti in quest'ultimo periodo non sono una conseguenza di una improvvisa antipatia della guerriglia talebana verso il nostro paese, ma una logica conseguenza delle missioni militari verso aree più "calde": Bala Baluck, Pust-e-Rod, Delaram, Badghis, Bala Murghab e Musahi. Non è una missione di pace, è una guerra con tanto di ribelli e civili uccisi dalle nostre truppe.
Quando c'era Prodi, le azioni militari erano condotte dai reparti speciali e le informazioni erano sempre coperte dal massimo riserbo. Ora, con i neo fascistelli al governo, è un turbinio di eroiche notizie dal fronte, cambi di regole d'ingaggio, aumenti di finanziamenti, armamenti sempre più pesanti come gli elicotteri da combattimento Mangusta, etc.
Forse, un giorno, anche i più scettici capiranno che non siamo li per i talebani. Forse, un giorno, sentiranno la notizia di nuovi pozzi sfruttati dall'Eni negli stati vicini al mar Caspio. Forse, quel giorno, sarà troppo tardi.

Io non respingo

Gruppo locale di Cagliari per ACTIONAID - AFRICADEGNA - AIFO - AMICI DI SARDEGNA onlus - AMICI DI VIVIANA - ASECON ong - ASSOCIAZIONE OSCAR ROMERO - CAGLIARI SOCIAL FORUM - CISV SARDEGNA - CITTA’ CICLABILE - COMUNITA’ “LA COLLINA” Serdiana - CO.SA.S. - DEGGO - EMERGENCY Cagliari - INGEGNERIA SENZA FRONTIERE Cagliari - LOS QUINCHOS - LUNA D’ORIENTE - MANI TESE Cagliari - PARADA - RETE RADIE’ RESCH Cagliari - SARDEGNA PALESTINA - SAVE THE CHILDREN Cagliari - SHIATSU DO onlus Nazionale - HIATSU DO SARDEGNA onlus – SPAZIO 058 OPERATORI DI PACE - SUCANIA - UAAR circolo di Cagliari

Aderiscono alla campagna nazionale promossa da FORTRESS EUROPE

e vi invitano alla

MANIFESTAZIONE

“IO NON RESPINGO”

Venerdì 12 Giugno

Ore 18,00

Piazza Garibaldi

Cagliari


Per le manifestazioni nel resto d'Italia e altre info: fortresseurope.blogspot.com

mercoledì 10 giugno 2009

Cor(ro)sivo 10

di pugioba

Cina, settimana orgoglio omosessuale. Un gay pride per promuovere la tolleranza, ma senza sfilate. Risposta del governo: "Paura eh?".

GB: L’ostia ai malati per posta. L’idea segue quella, fallimentare, della comunione inviata per fax.

Harvard Medical School di Boston. Insonnia: scoperta altra causa. Il cervello troppo attivo per disfunzione neurochimica. Del cane del vicino.

Italia, prosegue il crollo del Pil. Capezzone all'attacco: "Solitaletturasinistroidedidatincontrovertibilichedannoilnostro schieramentovincenteeincostantecrescitadiconsensitratuttelefasce dellapopolazionementrelorosipresentanodivisie litigiosisenzaunprogrammache...come? ah...il Pi-i-Elle...si si, ok.."

Magic shit

Trovo giusto condividere con voi tutta la "cacca" di questo paese, dunque indignatevi con me su tutto il contenuto di questo video. A parte il logo obbrobrioso "Magic Italy", le parole della Brambilla sul premier tuttofare (da ventennio) e la palese goduria del direttore fanno inorridire.

Video: Michela Vittoria Brambilla presenta Magic Italy al TG4


Via Mantellini

PS: Oops! Il video è sparito, beati coloro che vivranno senza averlo visto.
PPS: Oops! È tornato su youtube... cavoli vostri.

martedì 9 giugno 2009

Cor(ro)sivo 9/2

di pugioba

Facebook. 100000 iscritti al gruppo "Berlusconi rispondi". Ma 58763 non sanno quali sono le domande. 41211 pensano sia una nuova divertentissima suoneria da scaricare.

Cei: "Rischi da disuguaglianze". La dichiarazione segue quelle, altrettanto lucide e scioccanti, dei giorni precedenti: "Meglio ricchi e sani che poveri e malati" e "Non ci sono più le mezze stagioni".

Chi ha vinto le Europee?

elezioni
Tanto per capire chi ha perso le elezioni o meno, bisogna mettersi d'accordo su che sistema di misura adottare. Se vogliamo considerare le percentuali possiamo dire che hanno perso PD e PDL e hanno guadagnato Idv e Lega (ma anche le Sinistre arcobaloidi). Se invece vogliamo considerare i voti possiamo asserire che il PD e il PDL hanno perso circa 3 milioni di voti ciascuno e Idv e Lega hanno aumentato il loro consenso, rispettivamente, di 858 mila e di 102 mila voti.
Possiamo concludere facendoci una domanda: se la Lega ha "vinto" aumentando i suoi voti del 3.4% allora che risultato hanno ottenuto Idv e Sinistre arcobaloidi che si son viste crescere i loro voti del 54% e del 77.6% ?

fonti: repubblica.it/speciale/2008/; repubblica.it/speciale/2009/

lunedì 8 giugno 2009

Eletti dalla rete

Mi piace pensare che che Debora Serracchiani, Luigi De Magistris e Sonia Alfano, siano stati eletti grazie alla rete. O almeno in parte.
Dall'informazione televisiva, succube del potere mediatico del premier, non ci si può aspettare una vera informazione. Se poi vedi il fuori onda del tg5, che prova l'assoluta imparzialità dei giornalisti Mediaset, nei hai la certezza.

Video: Autocensura del TG5 - Non penserai mica che lo diciamo

Europei a destra

A parte la Sinistra, non ci sono stati grandi cambiamenti rispetto alle politiche del 2008, i voti si sono spostati all'interno delle vecchie coalizioni:

Coalizioni Politiche 2008 Politiche 2008 Europee 2009
PD - Italia Dei Valori 37,5% 36,6% (26,13+8,00+2,42)
PDL - Lega Nord - Mpa 46,8% 47,7% (35,26+10,20+2,22)
Sinistra L'Arcobaleno 3,1% 6,5% (3,12+3,38)
Unione di centro 5,6% 6,5%

fonti: europee2009.interno.it repubblica.it

A livello europeo c'è un virata a destra, molto preoccupante, e un sorprendente risultato dei Verdi che hanno preso il 16,2% in Francia, il 12,1% in Germania, il 10,8% in Svezia e il 12,4% in Finlandia.

domenica 7 giugno 2009

Il Paese di Berlusconi

El Pais sta conducendo una campagna informativa su Silvio senza peli sulla lingua, senza paure e senza sudditanze. Invece di limitarsi alla mera cronaca sulle vicende delle donnine nude del premier, critica con veemenza la politica del centrodestra che sta portando il paese alla rovina intellettuale oltre che sociale. Così compaiono editoriali infuocati, come quello di José Saramago, o lettere di suore incavolate più che mai.

José Saramago, premio Nobel per la letteratura nel 1998, scrive:
Da anni Berlusconi commette delitti di gravità variabile e sempre dimostrata. Tuttavia, non è che disobbedisca di per sé alle leggi, piuttosto le fa fare a salvaguardia dei suoi interessi privati e politici. Non c'è ormai più nessuno che non sappia in Italia e nel mondo di quale natura sia la cosa di Berlusconi e di come sia caduta nella più totale abiezione. E' il primo ministro italiano, è la cosa che il popolo italiano ha eletto due volte affinché le serva da modello ma questo è il cammino verso la distruzione di valori quali libertà e dignità, valori di cui era impregnata la musica di Verdi e l'azione politica di Garibaldi durante le battaglie per l'unificazione, valori che fecero il XX secolo, che sono anche quelli ereditati dall'Europa. E' questo che la cosa di Berlusconi vuole gettare nella spazzatura della Storia? Glielo permetteranno gli Italiani?
Traduzione:circolopasolini.splinder.com


Parole dure anche da una suora italiana, suor Maria, sulla questione migranti:

La Conferenza Episcopale non ha saputo essere incisiva. E dire che ai vescovi, dalla loro cattedra, sarebbe bastato ricordare una sola frase del Vangelo detta da Gesù: "Ero straniero e non mi avete ospitato" nel vangelo di Matteo (25, 43) dove, pensa un po', si parla del giudizio finale. Su questo e poche altre cose si gioca il giudizio di Dio sull'uomo.
Sarebbe bastato solo un titolo a otto colonne, sull'Avvenire, senza commenti, senza editoriale, sine glossa, come diceva (faceva!) San Francesco.
Avrebbero scontentato tutti, destre, sinistre, neocon, teodem, atei devoti, etc. Che meraviglia! Avrebbero però avuto un illustre precursore: neanche Nostro Signore è stato simpatico a tutti!
Ma forse i vescovi sono un tanto confusi e credono davvero di averlo ritrovato redivivo nel primo ministro, che come Gesù Cristo, va alle feste con 'veline' e pubblici peccatori. Strano che nessuno lo abbia osservato...



E bravo el Pais.

sabato 6 giugno 2009

La blogsfera al voto

EuropaNon mi era mai capitato di leggere tante dichiarazioni di voto nella blogsfera, è un susseguirsi di "voto per perché". Non lo trovo sbagliato, il blog è prima di tutto un diario.
Partendo dalla classifica di Blogbabel troviamo al primo posto Wittgenstein, il blog di Luca Sofri, che sponsorizza da giorni Scalfarotto del PD. Al secondo posto c'è il blog di Beppe Grillo che appoggia Sonia Alfano e De Magistris dell'Idv. Al terzo Manteblog, il blog di Massimo Mantellini, che voterà Debora Serracchiani del PD solo perché si può dare la preferenza. Al quarto Piovono rane, il blog di Alessandro Gilioli, che sceglierà Claudio Fava di Sinistra e libertà. Al quinto Voglio Scendere, il blog del trio Corrias Gomez e Travaglio, il primo parteggia per il PD e gli altri per l'Idv. Dopo una serie di blog che non esprimono una loro preferenza, o almeno non l'ho trovata, al trentesimo troviamo Gad Lerner e la sua rinomata passione per il PD, al trentunesimo Zoro sempre per il PD e al quarantunesimo Francesco Costa per Scalfarotto del PD.
Chiudiamo con Malvino, quarantaduesimo, che voterà i Radicali e scrive:
"Stavolta no, il Pd non mi fotte, e devo ringraziare Mario Adinolfi per avermi fatto convinto: anche se la soglia del 4% è un miraggio per i radicali, voterò loro, rinunciando all’astensione cui sono tentato ogni volta, senza mai riuscire a decidermi.
Mario Adinolfi scrive: “Vi imploro, non fate cazzate e votate Pd senza fare troppe storie”. Vai a fare in culo tu e il Pd, Adinolfi. È il voto al Pd ad essere perfettamente inutile: l’avete già abbondantemente dimostrato. Continuare a spacciarlo come «voto utile» non è neanche più patetico, è osceno."

Prima che vi lanciate in commenti tipo "che cacchio me ne frega di cosa votano", vi pregherei di tenere a mente che i personaggi sopracitati vengono letti da migliaia di persone e quindi rappresentano un bel pezzo di cultura politica degli internauti votanti.
Io non farò altrettanto, non ho voglia di leggere commenti del tipo "che cacchio me ne frega di cosa voti".

venerdì 5 giugno 2009

Le immagini scandalose

La vita di Sivio è sempre stata piena di immagini scandalose:
La tessera della P2, il logo di Europa 7, la sua porno tv, i massacri del G8 a Genova, la missione assassina in Iraq, le figuracce in Europa, il lodo Alfano e i ministri vergogna, le rivolte di Pianura, la sentenza Mills e i migranti abbandonati al loro destino.
Tante immagini scandalose nel suo passato, poche e irrisorie quelle di oggi. Se perderà consenso grazie alle foto del Pais sarà una mezza vittoria tutti noi.




















giovedì 4 giugno 2009

A volte ritornano

prodi veltroni
Questa operazione "rinnovo immagine del partito" de l'Unità non l'ho capita.

Sandro Bondi su twitter

dangp dangp seguirà @sandrobondi ... è troppo divertente, leggete qua: "calunnie insensate contro Berlusconi, intervenga il Papa"
less than 5 seconds ago from web

mercoledì 3 giugno 2009

(S)consigli di voto

Molti blogger, in questo periodo pre-elettorale, stanno elargendo consigli di voto in gran quantità. Chi vi scrive non ne ha mai dato, ha "alluso" forse, ma non è mai stato esplicito.
Partiamo da un dato di fatto: "Ladri di marmellate", non so se ve ne siete accorti, è di Sinistra. Dunque non ha senso dar martellate al centro-destra pure in questo post, sarebbe scontato.
Per questo motivo cercherò di randellare l'attuale opposizione partendo da questa lista:
carocandidatoL'immagine è stata rubata dal sito www.carocandidato.org che vuole sensibilizzare i politici ad occuparsi di software libero e libertà digitali, ma non è questo l'argomento in questione.

Partiamo dai Radicali. Grandi campagne di libertà sociali per cui vale la pena nominarli. È un vero peccato che auspichino la fine dell'articolo 18 e non abbiano mai aperto bocca sulle stragi della NATO in medio oriente, sul nucleare e sull'ambiente in generale.
I Comunisti son comunisti. Anche loro grandi lotte sociali per chi si fa il culo in fabbrica ma poi, arrivati sulla poltrona, hanno dimostrato un grande attaccamento al potere. In poche parole, hanno appoggiato il futuro PD fino alla morte.
Italia dei Valori è un nome appiccicato, chiamiamola col suo vero nome "lista Di Pietro". È lui il padre padrone, è lui che decide, è lui che impera. Già questo dovrebbe farvi capire che non abbiamo bisogno di un altro ducetto. Ma se non vi basta, si potrebbe ricordare l'episodio del G8 a Genova quando, lui e Mastella, bloccarono la creazione di una commissione parlamentare d’inchiesta per accertare le responsabilità dei massacri perpetrati dalla polizia sui no-global.
Sinistra e libertà. Qui è un po difficile, è come sparare sulla croce rossa. Mi affido a Fulvio Grimaldi che a proposito di Vendola scrive:
Poi venne faccia-di-gomma Svendola e svendette il bene comune alla solita SPA, gradita ai poteri criminali. De Magistris, candidato dell’IDV, ha dichiarato: ”Io so che la regione Puglia sta lavorando per la privatizzazione dell’acqua che, secondo noi, è un bene pubblico e non deve appartenere ai privati. Loro non vogliono migliorare il servizio, ma solo fare affari aumentando le tariffe agli utenti". Non male per un dipietrista. Del resto con il suo coraggio, il suo lavoro, la sua resistenza ai soprusi e alle persecuzioni dei potenti, i suoi colpi di bisturi nel tumore del malaffare mafioso-giudiziario-politico, De Magistris ha dimostrato più comunismo, che lo sappia o no, di tanti sedicenti tali.
Ora viene il turno del PD... è difficile, troppa roba da scrivere e potrei annoiarvi.
Vado un po a braccio e senza fonti, non dovrebbe essere difficile trovarle. Vediamo un elenco rapido:
  • Legge sul conflitto d'interessi dimenticata nel cassetto.
  • Negazione delle frequenze a Europa7.
  • Complici dei massacri in Afghanistan.
  • Mancata revisione dell'8x1000.
  • Continui appoggi al PDL per proteggere la Casta.
  • Il famoso Fassino a Consorte: "Abbiamo una banca", è tutto un programma.
  • Dico non Dico forse Pax.
Penso che possa bastare. Buon voto... per chi ci va.

PS: Il post non vuole essere "il Verbo", si accettano tutte le critiche del caso.

Aggiornamento (h 15:50 - 4 giu 2009):
Prima di tutto grazie a tutti per le "critiche del caso".
Prendiamo la più "dura":

Blogger SolarTime ha detto...Caro dangp, quando affermi che Di Pietro e Mastella negarono la commissione d'inchiesta per i fatti del G8 di Genova, ometti le motivazioni.
Con riferimento a Di Pietro, lui motivò questa sua decisione dicendo che una commissione non avrebbe avuto senso se fatta per indagare solo su una parte (le forze dell'ordine) e non sull'intero e triste scenario di quei giorni che ricordo, vide una città semidistrutta.
Atti criminali sono stati compiuti anche da UNA PARTE dei no-global, così come da UNA PARTE delle forze dell'ordine. Che senso ha dunque una commissione d'inchiesta che indaga solo su uno dei due soggetti?
Per chiarire meglio consiglio questo video.


Io penso che non siano da mettere sullo stesso piano gli atti criminosi perpetrati da persone qualsiasi e da forze di polizia. La ragione è molto semplice: sono le forze di polizia che ci devono difendere dai delinquenti e non il contrario. Se poi mettiamo sul piatto un probabile favoreggiamento "politico" dei pestaggi la questione si aggrava ancora di più.
Vedere:
g8-2001 Fare Un Golpe e Farla Franca 4
g8-2001 Fare Un Golpe e Farla Franca 5

martedì 2 giugno 2009

Solo una pedina

noemiNoemi Letizia: "Dalla mia festa di compleanno è cambiato tutto, in peggio. Hanno clonato la password della mia mail, di Facebook e di Myspace. Ho anche paura di parlare al telefono - dice - perché mi sento sotto controllo. A 18 anni mi ritrovo a vivere come una sorvegliata speciale. Nessuno si chiede come mi posso sentire in questo momento?".
Questa è l'Italia tesoro, Il paese di "Una Carlucci e una Cuccarini" che ti piacevano tanto, o delle candidate del Pdl che dicono "anche l’occhio vuole la sua par­te" come se le meno belle non avessero le caratteristiche per essere votate. È l'Italia che il tuo "papi" ha fortemente voluto, quella dove le donne sono solo belle e del popolino drogato dai reality show.
Nessuno si chiede come stai perché non conti niente, sei solo una pedina poco importante di un gioco dove si vince il potere su una nazione.

lunedì 1 giugno 2009

Sopra e sotto il tavolo

Premio Agave di Cristallo per 'Sopra e sotto il tavolo', film documentario sulla riapertura del caso Ustica. Durante la premiazione, Cossiga ha ribadito la sua testimonianza dicendo che ad abbattere il Dc9 dell'Itavia, il 27 giugno del 1980, sarebbe stato un missile lanciato da un aereo della marina militare francese. Fin qui niente di nuovo.
Nel trailer del documentario ci sono delle affermazioni di De Michelis che rispecchiano perfettamente la natura fecale di buona parte della classe politica di questo paese:
"Capisco la passione che ci mettete ma... è una passione mal spesa"."Non è che tu il 'sotto il tavolo' lo devi spiegare tutti i giorni. Ci sono cose che non possono e non devono avere delle risposte."
Strage di Ustica:
81 morti (77 passeggeri e 4 membri dell'equipaggio).


Video: Trailer "Sopra e sotto il tavolo"